Home Calcio a 5 Coppa Italia C5 femminile: Vittorie esterne per R.F. Gesù e CUS CS, in parità le altre due sfide

Coppa Italia C5 femminile: Vittorie esterne per R.F. Gesù e CUS CS, in parità le altre due sfide

14 min. di lettura
0
0

Al via la stagione del calcio a 5 femminile con le gare di andata del primo turno della fase regionale di Coppa Italia, che avrà il suo epilogo a margine della consueta final four maschile di gennaio.
A San Giovanni in Fiore, la neonata Real Fondo Gesù (nata dalle ceneri dell’Academy Crotone e con il medesimo gruppo squadra) vince per 2-1 sulla ritrovata Sangiovannese, retrocessa dalla serie A2, ribaltando l’iniziale svantaggio di Coly con le reti di Francesca Ierardi su calcio di rigore procurato da Anania, che poi chiude i conti nel finale. La prima assoluta del Casal del Manco finisce con l’amaro in bocca, la traversa nel finale nega il pari alle gialloverdi, sconfitte dall’esperto CUS Cosenza (rinunciatario in A2). Non basta alla squadra di casa la rete di Carla De Luca, la doppietta di De Cesare vale il blitz esterno delle cussine. Pirotecnico pari tra Xenium e Sporting Catanzaro Lido, villesi tre volte avanti con Iatì, Porpiglia ed Abate, giallorosse che recuperano con Folino (capocannoniere dello scorso campionato), Bianco e la giovanissima Andreacchio. Infine, pari nel derby tra Real Arangea e Bocale e qualificazione rinviata alla sfida di ritorno. Alle giallonere, infatti, non bastano i gol dell’esordiente Caratozzolo e di capitan Katia Malavenda, perché le biancorosse rispondono con le reti delle sorelle Fumante.

SANGIOVANNESE-REAL FONDO GESU1-2
Marcatori: 4′ Coly (S) 28′ Ierardi rig. (R) 59′ Anania (R)

Un palazzetto pieno di tifosi ha fatto da cornice alla prima partita di andata della fase regionale di Coppa Italia. Una Sangiovannese Femminile che scende in campo non al completo, ma con nuovi innesti e molte giovani giocatrici. Fischio d’inizio e le squadre tentano di impostare il proprio gioco, analizzandosi a vicenda. Le padrone di casa passano in vantaggio, segna la numero 17 Çoli con un tiro da fuori area che sfugge al portiere avversario e finisce sotto la traversa. Primo tempo che finisce sull’1-1, con le avversarie che vanno a segno con Ierardi su rigore. Il secondo tempo vede occasioni da entrambe le parti. Le biancorosse giocano alto, pressando le avversarie e costringendole a giocare molte palle lunghe. Manca da parte nostra la concretizzazione sotto porta. Arriva poi il gol da parte delle avversarie, con Anania, che porta il risultato sul 1-2 finale. Entrambe le squadre hanno dimostrato a momenti un buon gioco e buone qualità; si poteva fare meglio? Si, sempre. La squadra biancorossa fa tesoro degli errori commessi, comunque consapevole delle proprie capacità e ora si pensa alla partita di ritorno che si giocherà domenica prossima, in casa del Fondo Gesù. Ci rifaremo.

Partita intensa quella andata in scena al palasport di San Giovanni in Fiore che vede affrontarsi due compagini ben attrezzate. Dopo i primi 10 minuti di studio le squadre cominciano ad affrontarsi a viso aperto. Innumerevoli i tentativi delle ragazze del fondo Gesù che più volte si trovano davanti al portiere avversario che però non lascia spazio. È la sangiovannese ad andare per prima in vantaggio con un tiro da lontano che s’infila sotto la traversa. Ma le gialloverdi non ci stanno e continuano a fare il loro gioco mettendo in seria difficoltà la difesa avversaria. Nell’ultima frazione del primo tempo, una super Anania si procura un rigore che Ierardi non spreca portando il risultato nuovamente in parità.
Nel secondo tempo ritmi alti da entrambe le parti ma il Real Fondo Gesù vuole assolutamente vincere il match e continua a gestire palla tenendo impegnato il portiere avversario. Dopo un ottimo giro palla conclude con una splendida rete Anania, oggi in grande forma, che si rende ancora una volta protagonista del match. A pochi minuti dallo scadere del tempo fa il suo esordio in campo Arcuro che si trova faccia a faccia con il portiere avversario sfiorando il terzo gol. Finisce dunque 2 a 1 per il Real Fondo Gesù.

CASALI DEL MANCO FUTSAL-CUS COSENZA 1-2
Marcatori: 2 De Cesare (CUS) De Luca (CDM)

Sfortunato esordio delle nostre ragazze nella prima gara in coppa Italia. Il CUS Cosenza ci batte di misura per 2-1, nel finale la traversa ci nega la gioia del pareggio. Il ritorno Domenica prossima per provare a ribaltare la gara ed inseguire la qualificazione ai quarti di finale. In gol per noi Carla De Luca.

XENIUM-SPORTING CATANZARO LIDO 3-3
Marcatori: Iatì (X) Folino (S) Porpiglia (X) Folino (S) Abate (X) Andreacchio (S)

𝑂𝑡𝑡𝑖𝑚𝑜 𝑒𝑠𝑜𝑟𝑑𝑖𝑜 𝑖𝑛 𝑐𝑎𝑠𝑎 𝑑𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑣𝑖𝑙𝑙𝑒𝑠𝑒 𝑐ℎ𝑒, 𝑛𝑜𝑛𝑜𝑠𝑡𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑙𝑎 𝑓𝑜𝑟𝑡𝑒 𝑒𝑚𝑜𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑒𝑠𝑜𝑟𝑑𝑖𝑜 𝑛𝑒𝑙 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑜 𝑎 5 𝑐ℎ𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑎, 𝑟𝑖𝑒𝑠𝑐𝑒 𝑎 𝑓𝑒𝑟𝑚𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑓𝑜𝑟𝑡𝑒 𝑆𝑝𝑜𝑟𝑡𝑖𝑛𝑔 𝐶𝑎𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎𝑟𝑜 𝐿𝑖𝑑𝑜, 𝑠𝑢𝑙 𝑟𝑖𝑠𝑢𝑙𝑡𝑎𝑡𝑜 𝑑𝑖 3-3. 𝑀𝑖𝑠𝑡𝑒𝑟 𝐹𝑎𝑚𝑢𝑙𝑎𝑟𝑜 𝑠𝑖 𝑎𝑓𝑓𝑖𝑑𝑎 𝑎 𝐶𝑙𝑒𝑚𝑒𝑛𝑜 𝑡𝑟𝑎 𝑖 𝑝𝑎𝑙𝑖, 𝐴𝑏𝑎𝑡𝑒 𝑢𝑙𝑡𝑖𝑚𝑜, 𝑀𝑎𝑐ℎ𝑒𝑑𝑎 𝑒 𝐼𝑎𝑡𝑖̀ 𝑙𝑎𝑡𝑒𝑟𝑎𝑙𝑖, 𝑃𝑜𝑟𝑝𝑖𝑔𝑙𝑖𝑎 𝑝𝑖𝑣𝑜𝑡. 𝑆𝑖𝑛 𝑑𝑎𝑙𝑙𝑒 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑒 𝑏𝑎𝑡𝑡𝑢𝑡𝑒 𝑑𝑖 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑜, 𝑙𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑜𝑠𝑝𝑖𝑡𝑒 𝑑𝑖𝑚𝑜𝑠𝑡𝑟𝑎 𝑑𝑖 𝑎𝑣𝑒𝑟𝑒 𝑔𝑟𝑎𝑛𝑑𝑒 𝑒𝑠𝑝𝑒𝑟𝑖𝑒𝑛𝑧𝑎, 𝑔𝑖𝑟𝑎 𝑏𝑒𝑛𝑒 𝑙𝑎 𝑝𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑖𝑛 𝑎𝑡𝑡𝑒𝑠𝑎 𝑑𝑖 𝑡𝑟𝑜𝑣𝑎𝑟𝑒 𝑙𝑜 𝑠𝑝𝑎𝑧𝑖𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑖𝑚𝑏𝑢𝑐𝑎𝑟𝑒 𝑚𝑎 𝑙𝑎 𝑋𝑒𝑛𝑖𝑢𝑚 𝑑𝑖𝑓𝑒𝑛𝑑𝑒 𝑏𝑒𝑛𝑒 𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑐𝑒𝑑𝑒 𝑏𝑒𝑛 𝑝𝑜𝑐𝑜. 𝐷𝑜𝑝𝑜 𝑖 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑖 𝑚𝑖𝑛𝑢𝑡𝑖 𝑑𝑖 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑜, 𝑙’𝑜𝑐𝑐𝑎𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑚𝑖𝑔𝑙𝑖𝑜𝑟𝑒 𝑐𝑎𝑝𝑖𝑡𝑎 𝑠𝑢𝑖 𝑝𝑖𝑒𝑑𝑖 𝑑𝑖 𝐼𝑎𝑡𝑖̀ 𝑐ℎ𝑒 𝑝𝑒𝑟𝑜̀ 𝑐𝑜𝑙𝑝𝑖𝑠𝑐𝑒 𝑖𝑙 𝑝𝑎𝑙𝑜. 𝑆𝑢𝑏𝑖𝑡𝑜 𝑑𝑜𝑝𝑜 𝑒̀ 𝑖𝑙 𝐶𝑎𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎𝑟𝑜 𝑎 𝑟𝑒𝑛𝑑𝑒𝑟𝑠𝑖 𝑝𝑒𝑟𝑖𝑐𝑜𝑙𝑜𝑠𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑖𝑙 𝑝𝑖𝑣𝑜𝑡 𝑐ℎ𝑒 𝑎 𝑏𝑜𝑡𝑡𝑎 𝑠𝑖𝑐𝑢𝑟𝑎 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑎 𝑑𝑎 𝑑𝑢𝑒 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑖 𝑎 𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑙𝑒𝑡𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑠𝑔𝑢𝑎𝑟𝑛𝑖𝑡𝑎 𝑠𝑖𝑐𝑢𝑟𝑎 𝑑𝑖 𝑓𝑎𝑟𝑒 𝑔𝑜𝑙. 𝑃𝑒𝑐𝑐𝑎𝑡𝑜 𝑝𝑒𝑟𝑜̀ 𝑐ℎ𝑒 𝑑𝑎𝑙𝑙𝑒 𝑟𝑒𝑡𝑟𝑜𝑣𝑖𝑒 𝑠𝑏𝑢𝑐𝑎 𝑢𝑛𝑎 𝑠𝑢𝑝𝑒𝑟𝑙𝑎𝑡𝑖𝑣𝑎 𝐼𝑎𝑡𝑖̀ 𝑐ℎ𝑒 𝑑𝑖𝑐𝑒 𝑑𝑖 𝑛𝑜 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑜𝑠𝑝𝑖𝑡𝑒. 𝑃𝑜𝑐ℎ𝑖 𝑚𝑖𝑛𝑢𝑡𝑖 𝑑𝑜𝑝𝑜 𝑒̀ 𝑙𝑎 𝑋𝑒𝑛𝑖𝑢𝑚 𝑎 𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎𝑟𝑠𝑖 𝑖𝑛 𝑣𝑎𝑛𝑡𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛 𝑐𝑎𝑝𝑜𝑙𝑎𝑣𝑜𝑟𝑜 𝑎𝑛𝑐𝑜𝑟𝑎 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑝𝑖𝑡𝑎𝑛 𝐼𝑎𝑡𝑖̀ 𝑐ℎ𝑒 𝑠𝑒𝑟𝑣𝑖𝑡𝑎 𝑜𝑡𝑡𝑖𝑚𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑑𝑎 𝑀𝑎𝑐ℎ𝑒𝑑𝑎 𝑏𝑒𝑓𝑓𝑎 𝑖𝑙 𝑝𝑜𝑟𝑡𝑖𝑒𝑟𝑒 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛𝑜 𝑠𝑝𝑙𝑒𝑛𝑑𝑖𝑑𝑜 𝑝𝑎𝑙𝑙𝑜𝑛𝑒𝑡𝑡𝑜. 𝑄𝑢𝑎𝑠𝑖 𝑎𝑙𝑙𝑜 𝑠𝑐𝑎𝑑𝑒𝑟𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑎 𝑓𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑜, 𝑙𝑜 𝑆𝑝𝑜𝑟𝑡𝑖𝑛𝑔 𝐶𝑎𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎𝑟𝑜 𝐿𝑖𝑑𝑜 𝑡𝑟𝑜𝑣𝑎 𝑖𝑙 𝑝𝑎𝑟𝑒𝑔𝑔𝑖𝑜. 𝐼𝑙 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑜 𝑡𝑒𝑚𝑝𝑜 𝑓𝑖𝑛𝑖𝑠𝑐𝑒 1-1.
𝑁𝑒𝑙 𝑠𝑒𝑐𝑜𝑛𝑑𝑜 𝑡𝑒𝑚𝑝𝑜 𝑒̀ 𝑎𝑛𝑐𝑜𝑟𝑎 𝑙𝑎 𝑋𝑒𝑛𝑖𝑢𝑚 𝑎 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑛 𝑣𝑎𝑛𝑡𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛 𝑔𝑟𝑎𝑛𝑑𝑖𝑠𝑠𝑖𝑚𝑜 𝑔𝑜𝑙 𝑑𝑖 𝑏𝑜𝑚𝑏𝑒𝑟 𝑃𝑜𝑟𝑝𝑖𝑔𝑙𝑖𝑎, 𝑏𝑟𝑎𝑣𝑖𝑠𝑠𝑖𝑚𝑎 𝑎𝑑 𝑖𝑛𝑡𝑒𝑟𝑐𝑒𝑡𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑢𝑛 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑑𝑒𝑙 𝑝𝑜𝑟𝑡𝑖𝑒𝑟𝑒 𝑎𝑣𝑣𝑒𝑟𝑠𝑎𝑟𝑖𝑜 𝑒 𝑎 𝑠𝑒𝑔𝑛𝑎𝑟𝑒 𝑑𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑑𝑖𝑠𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎. 𝐼𝑙 𝐶𝑎𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎𝑟𝑜 𝑝𝑒𝑟𝑜̀ 𝑛𝑜𝑛 𝑐𝑖 𝑠𝑡𝑎, 𝑚𝑎𝑐𝑖𝑛𝑎 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑜 𝑒 𝑡𝑟𝑜𝑣𝑎 𝑎𝑛𝑐𝑜𝑟𝑎 𝑖𝑙 𝑝𝑎𝑟𝑒𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛𝑎 𝑏𝑜𝑡𝑡𝑎 𝑑𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑑𝑖𝑠𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎, 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑙𝑖𝑐𝑒 𝑢𝑛 𝑒𝑟𝑟𝑜𝑟𝑒 𝑑𝑖𝑓𝑒𝑛𝑠𝑖𝑣𝑜 𝑑𝑖 𝐼𝑎𝑡𝑖̀. 𝑁𝑒𝑖 𝑚𝑖𝑛𝑢𝑡𝑖 𝑓𝑖𝑛𝑎𝑙𝑖 𝑎𝑐𝑐𝑎𝑑𝑒 𝑑𝑖 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜. 𝐿𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑜𝑠𝑝𝑖𝑡𝑒 𝑝𝑟𝑜𝑣𝑎 𝑎𝑑 𝑖𝑚𝑝𝑜𝑟𝑠𝑖, 𝑚𝑎𝑐𝑖𝑛𝑎𝑛𝑑𝑜 𝑏𝑒𝑙 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑜 𝑚𝑎 𝑒̀ 𝑎𝑛𝑐𝑜𝑟𝑎 𝑙𝑎 𝑋𝑒𝑛𝑖𝑢𝑚 𝑎 𝑝𝑜𝑟𝑡𝑎𝑟𝑠𝑖 𝑖𝑛 𝑣𝑎𝑛𝑡𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛𝑎 𝑔𝑟𝑎𝑛 𝑏𝑜𝑡𝑡𝑎 𝑑𝑖 𝐴𝑏𝑎𝑡𝑒, 𝑑𝑜𝑝𝑜 𝑢𝑛 𝑐𝑙𝑎𝑚𝑜𝑟𝑜𝑠𝑜 𝑝𝑎𝑙𝑜 𝑑𝑖 𝑅𝑎𝑝𝑝𝑜𝑐𝑐𝑖𝑜. 𝑁𝑒𝑚𝑚𝑒𝑛𝑜 𝑖𝑙 𝑡𝑒𝑚𝑝𝑜 𝑑𝑖 𝑒𝑠𝑢𝑙𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑝𝑒𝑟𝑜̀ 𝑐ℎ𝑒 𝑖𝑙 𝐶𝑎𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎𝑟𝑜 𝑡𝑟𝑜𝑣𝑎 𝑛𝑢𝑜𝑣𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑖𝑙 𝑝𝑎𝑟𝑒𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛 𝑓𝑎𝑛𝑡𝑎𝑠𝑡𝑖𝑐𝑜 𝑔𝑜𝑙 𝑎𝑙𝑙’𝑎𝑛𝑔𝑜𝑙𝑜, 𝑠𝑢𝑙 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑒 𝐶𝑙𝑒𝑚𝑒𝑛𝑜 𝑛𝑢𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑢𝑜̀. 𝐼𝑙 𝑚𝑎𝑡𝑐ℎ 𝑡𝑒𝑟𝑚𝑖𝑛𝑎 3-3. 𝐴𝑝𝑝𝑢𝑛𝑡𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑎𝑑𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑎 𝑑𝑜𝑚𝑒𝑛𝑖𝑐𝑎 𝑝𝑟𝑜𝑠𝑠𝑖𝑚𝑎 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑔𝑎𝑟𝑎 𝑑𝑖 𝑟𝑖𝑡𝑜𝑟𝑛𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑑𝑒𝑡𝑒𝑟𝑚𝑖𝑛𝑒𝑟𝑎̀ 𝑖𝑙 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑎𝑙 𝑠𝑒𝑐𝑜𝑛𝑑𝑜 𝑡𝑢𝑟𝑛𝑜 𝑑𝑖 𝑐𝑜𝑝𝑝𝑎. 𝐴𝑙 𝑡𝑒𝑟𝑚𝑖𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑔𝑎𝑟𝑎 𝑠𝑜𝑙𝑜 𝑎𝑝𝑝𝑙𝑎𝑢𝑠𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑒 𝑑𝑢𝑒 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑒 𝑐ℎ𝑒 ℎ𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑟𝑒𝑔𝑎𝑙𝑎𝑡𝑜 𝑢𝑛 𝑏𝑒𝑙𝑙𝑖𝑠𝑠𝑖𝑚𝑜 𝑠𝑝𝑒𝑡𝑡𝑎𝑐𝑜𝑙𝑜 𝑎𝑖 𝑛𝑢𝑚𝑒𝑟𝑜𝑠𝑖 𝑡𝑖𝑓𝑜𝑠𝑖 𝑝𝑟𝑒𝑠𝑒𝑛𝑡𝑖.

Finisce in parità la prima uscita delle ragazze di mister Carbone, nella gara d’andata dei quarti di finale della Coppa Italia, gara non facile vista l’importanza dell’avversario. Sempre in svantaggio agguantiamo sempre il pari, prima con Katia Folino, poi con Lucia Bianco ed a 5 minuti dalla fine con giovanissima Sofia Andreacchio. Appuntamento alla prossima domenica per provare a conquistare la SEMIFINALE.
Rocambolesca, bella, piacevole e combattuta: si deciderà tutto a Catanzaro domenica 13 Novembre. E’ lo Xenium ad avere la prima occasione, con un tiro che finisce vicino alla porta difesa da Marchio. Risposta delle nostre ragazze arriva prima con Folino e poi con Fiorentino che sfiorano di poco il goal del vantaggio. Vantaggio che invece arriva per lo Xenium su un contropiede ben orchestrato. Le giallorosse non si scompongono e continuano a giocare: è la solita Folino a trovare il goal del pari con una grande giocata da pivot che fa partire un tiro imparabile che finisce nell’angolino basso. Nella ripresa proviamo a dare di piu’, ma è lo Xenium a riportarsi in vantaggio, sfruttando al meglio una nostra ingenuità difensiva. Il portiere di casa nega più volte il pari, ma nulla puo’ al 20′ su il tiro di Bianco ristabilisce la parità. Lo Xenium capitalizza l’ennesimo contropiede trovando la rete dopo un palo che libera il pivot locale. Un minuto più tardi arriva il definitivo 3 a 3 siglato da Sofia Andreacchio, sedicenne alla prima assoluta nel futsal che sfodera un gran tiro sotto l’incocio dei pali.
Le dichiarazioni di Mister Fabio Carbone: “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile sotto tanti aspetti. Pochi allenamenti nelle gambe e una squadra che non conoscevamo ma della quale avevamo sentito ben parlare. Sono contento di come non ci siamo disuniti e di come abbiamo reagito ad ogni svantaggio. In settimana lavoreremo per migliorare ancora la nostra condizione e migliorare gli aspetti meno positivi della gara di oggi”.

REAL ARANGEA-BOCALE 2-2
Marcatori: Caratozzolo, Malavenda (RA) L. Fumante, F. Fumante (B)

Termina con un pareggio la gara d’andata di Coppa Italia contro il Bocale Calcio Admo. Risultato che sta stretto alle nostre ragazze visto il doppio vantaggio e le splendide occasioni da goal maturate durante tutto il corso della partita. L’emozione della prima gara, una rosa quasi totalmente nuova che non appare ancora pienamente collaudata, hanno impedito di affondare il colpo e spegnere definitivamente le avversarie. La squadra è in rodaggio e si lavora per mettere insieme i talenti individuali e delineare il gioco, cosa si vuole esprimere in campo. Da segnalare l’ottima prova del portiere Enza Donato, protagonista di diversi interventi importanti. Ha dato sicurezza a tutta la squadra raccogliendo diversi applausi. Vi proponiamo i goal di Caratozzolo al suo esordio e di Capitan Malavenda, entrambi di ottima fattura. Un plauso alle ragazze per le emozioni regalate. Una squadra unita che si toglierà tante soddifazioni.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Antonimina corsara a San Giorgio Morgeto

Una bella vittoria conquistata fuori casa che ci porta 3 punti e tanta soddisfazione. Una …