Home Calcio a 5 Coppa Italia Serie B, Cataforio avanti. R. Rogit-F.C. Paola decisiva per la qualificazione

Coppa Italia Serie B, Cataforio avanti. R. Rogit-F.C. Paola decisiva per la qualificazione

20 min. di lettura
0
0

Disputate le gare del primo turno della Coppa Italia di Serie B. Per quanto riguarda la sfida ad accoppiamento, il Cataforio bissa il successo dell’andata, eliminando l’altra squadra reggina, la Polisportiva Futura. A Paola, la squadra di mister Chiappetta elimina il Comprensorio Medio Basento, regalandosi la possibilità di giocarsi il passaggio del turno nel derby con il Real Rogit, con due risultati su tre a disposizione.

Accoppiamenti – Ritorno

Una fase di gioco

POLISPORTIVA FUTURA-CATAFORIO 1-4 (and. 0-1)
Marcatori: 1’49”pt Giriolo (C), 2’00”pt Durante (C), 19’28”pt rig. Villalba (F), 16’36”st Atkinson (C), 17’46”st Jener (C)
Pol. Futura: A. Martino, S. Martino, Campolo, Villalba, F. Martino, Federico, Rochina, Scopelliti. A disp. Morabito, Pannuti, Tripodi. All. Rinaldi.
Asd Cataforio C5 RC: Parisi, Scopelliti, Laganà, Giriolo, Atkinson, Durante, Jener, Cilione, Modafferi, Ienari. A disp. Aquilino. All. Praticò.
Come sempre, in queste partite, davanti ad un numeroso pubblico favorito dalla giornata festiva e dall’ orario, si sono affrontate all’insegna della sportività e correttezza le due squadre che portano avanti il blasone della provincia reggina nei campionati Nazionali. La Futura, priva di Caminero per squalifica, avendo perso la gara di andata per uno a zero parte subito in pressione e crea subito due occasioni con Villaba e Campolo che non concretizzano. Ci pensa il Cataforio invece nello spazio di 30 secondi a sfruttare due ripartenze e trovare il doppio vantaggio dopo appena 2 minuti dall’ inizio della partita. Sono 3 i gol da recuperare a questo punto per i ragazzi della Futura. Ci provano in tutti i modi ma trovano di fronte un portiere che compie gli straordinari e una buona difesa ospite. A 30 sec dalla fine del primo tempo un fallo di mano in area provoca il rigore che Villalba trasforma con la freddezza di un fuoriclasse. Si riparte nella ripresa sul 2 a 1 per gli ospiti e continua lo stesso copione del primo tempo. La Futura a fare la partita, Martino impegnato solo nel ruolo di portiere di movimento ed il portiere ospite che compie tre splendide parate su tiri del solito Villalba. A tre dalla fine é il pivot del Cataforio a girarsi dalla sinistra e infilare con un fendente il poco impegnato Martino. L’ultima marcatura arriva dalla distanza dopo un recupero palla con la Futura che prova con il quinto di movimento. Rimane il tempo per un altro fallo di mano in area del Cataforio e per il rigore che però viene calciato sulla traversa da Scopelliti. Positivo l’esordio del pivot Federico in casa Futura. Buono l’arbitraggio. (Uff. stampa Pol. Futura)
Trionfa il Cataforio che si aggiudica il passaggio del turno, in casa di una Polisportiva Futura mai doma in un “Botteghelle” gremito di tifosi. Interpretazione perfetta della gara, da parte dei ragazzi di mister Praticò, che mettono in discesa il match colpendo nei primi 120 secondi. Bianconeri che, partendo dallo 0-1 dell’andata griffato Durante, nello starting five schierano Scopelliti ultimo (sostituito dopo 40” da Durante), Giriolo e Laganà laterali dietro il pivot Atkinson, con Parisi tra i pali. Locali che invece rispondono con i quattro di movimento Simone e Francesco Martino, Campolo e Villalba davanti al portiere Antonino Martino. A prendersi la scena nei minuti iniziali è Laganà: sul fondo il suo tiro dopo neanche un minuto. Gialloblu che reagiscono con Francesco Martino (bravo Parisi in uscita) e con Campolo (diagonale sul fondo di pochissimo). È però come detto Laganà che mette il suo zampino nel micidiale uno-due che porta gli ospiti, in un amen, sul doppio vantaggio. Lob bellissimo per Giriolo che deve solo spingerla in fondo al sacco; assistenza poi per Durante che raddoppia 11 secondi più tardi. Futura frastornata e Jener fa’ tremare il palo dal fronte offensivo sinistro, con la deviazione di piede di Antonino Martino. É Villalba (classe sopraffina) che prende per mano i suoi, ma la mira è imprecisa, prima in contropiede e poi da posizione centrale dopo uno stop a seguire che aveva aperto le maglie difensive degli avversari. Sono i ragazzi di mister Rinaldi a dettare il ritmo alla gara, utilizzando anche il portiere di movimento e Cataforio che dal canto suo non concede nulla in fase di non possesso e prova a pungere di rimessa. Rochina e Scopelliti sono provvidenziali quando sventano i cross bassi di Modafferi e Giriolo e lo stesso Giriolo calcia sul fondo in mezzo a queste due ripartenze ospiti. Dall’altra parte, al 16′, Scopelliti e Jener si immolano col corpo sul doppio tentativo di Simone Martino. Gara dinamica, maschia ma pur sempre corretta, dentro e fuori dal campo, che vive di continui capovolgimenti di fronte. Jener allora calcia alto in una ghiotta occasione per il tris del Cataforio su un contropiede da lui stesso avviato e non concretizzato da Scopelliti dopo l’assist di Durante. A 23” dalla sirena conclusiva del primo tempo, il portiere Antonino Martino impegna severamente il collega di reparto avversario Parisi, con un tiro potente e preciso ma non vincente. Sulla ribattuta Scopelliti calcia a botta sicura trovando il braccio di Atkinson che in ricaduta entra in rotta di collisione con il pallone. Calcio di rigore e trasformazione susseguente di Villalba che insacca sulla sua destra. Il gol raggiunto sul finale di primo tempo riaccende gli entusiasmi della Futura che a 2’15” parte in contrpiede con Scopelliti ma trova ancora una volta sulla sua strada i riflessi di Parisi. Nella ripresa sarà un vero e proprio duello tra l’ex Cataforio ed il portiere classe ’96. Atkinson e Jener, si fanno vedere in avanti, con un paio di combinazioni che non vengon però finalizzate. Errore nella finalizzazione, poco più tardi, anche da parte di Scopelliti che in contropiede tira fuori per la Futura. Ben più pericoloso è il diagonale di Atkinson a 7’28” con Antonino Martino chiamato alla gran deviazione in angolo. Lo stesso portiere locale serve poi con le mani Simone Martino, il cui colpo di testa finisce fuori dallo specchio. E’ una Futura che ci prova con caparbietà ma il muro eretto dal Cataforio regge molto bene. Laganà salva da due passi sul tiro del neoentrato Federico, poi Scopelliti e Parisi riprendono il loro duello, con ben 5 interventi dell’estremo difensore bianconero, a negare il gol all’ex compagno di squadra. Al 15’10” Villalba veste la casacca del portiere di movimento e spara una gran bordata sulla quale ancora Parisi salva e dopo un’occasionissima anche per Labate, alta di poco, Atkinson chiude i giochi. Classico movimeno da pivot, spalle alla porta, e tiro forte ad incrociare sul quale nulla può il portiere Martino. É il gol che sposta definitivamente gli equilibri in favore dei bianconeri che pochi attimi più tardi, dopo l’ennesima parata di Parisi su Scopelliti, realizzano anche la quarta segnatura con il tiro da oltre centrocampo di Jener, scaltro nello sfruttare la porta sguarnita dei gialloblu che si trovavano in proiezione offensiva col portiere di moviemento. L’ultimo sussulto, a 50” dalla fine, è di marca locale.

Ricardo Atkinson

Jener tocca di braccio per quello che è un nuovo calcio di rigore per la Futura. Cambia il tiratore, Scopelliti, che neppure dal dischetto riesce a superare Parisi, la cui deviazione manda poi la sfera ad infrangersi contro la traversa. In attesa di conoscere la propria avversaria il Cataforio si gode il passaggio del turno ed è proiettata al derby in casa della Farmacia Centrale Paola in campionato. I reggini ritroveranno la Coppa Italia il 13 gennaio. Futura che esce comunque a testa alta dalla competizione e proverà a rifarsi immediatamente sul campo del Catania Librino per la quinta stagionale. Al termine della partita, Ricardo Atkinson ha così commentato la vittoria ottenuta: “Senza dubbio abbiamo fatto una partita eccezionale. Sin da subito li abbiamo messi in difficoltà, specialmente bloccando il 5 contro 4 che hanno attuato con il portiere di movimento. Sono soddisfattissimo per l’impegno e per la crescita di questi ragazzi; il passaggio del turno è anche più bello quando arriva dopo una prestazione del genere. Mi sono sempre piaciutei derby e partite come queste, sono contento anche per la mia prestazione personale. Riguardo il campionato, penso che abbiamo sbagliato soltanto 20 minuti contro Regalbuto. Per il resto abbiamo fatto bene eccetto per alcuni momenti nei quali, purtroppo, siamo stati puniti subendo gol. Ci sta’ in una Serie B equilibrata e difficile come questa, dobbiamo essere bravi a rendere minimi i momenti di disattenzione”. (Fabrizio Cantarella – Ufficio stampa ASD Cataforio)

Trangolari – 2° giornata
FARMACIA CENTRALE PAOLA-SIGNOR PRESTITO CMB 5-3
Marcatori: Chianello (FCP) R. Chiappetta (FCP) Scandolara (CMB) 2 Scarnà (FCP) Joan (CMB) Calderolli (CMB) Quinellato (FCP)
A Paola va di scena il re-match della gara di sabato scorso tra Farmacia Centrale Paola C5 e Comprensorio Medio Basento valevole per la seconda gara del triangolare di Coppa Italia di serie B. Girone a tre, dunque, che vede anche la presenza del Real Rogit, che ha pareggiato sul difficile campo di Grassano e che ospiterà nel prossimo turno la compagine del presidente Sganga nella gara decisiva per il passaggio del turno. Defezioni importanti da ambo le parti a causa degli squalificati Sampaio per gli ospiti, mentre i padroni di casa devono fare a meno di Sganga e Chiappetta G. Partita che non stenta a decollare, infatti già al minuto quattro, è la Farmacia Centrale Paola a passare in vantaggio con Chianello che beffa in uscita il portiere ospite. La reazione del CMB non si fa attendere infatti trova l’immediato pareggio su calcio di rigore trasformato da Scandolara. Passano due minuti e Chiappetta R. dopo aver seminato il panico nella difesa ospite riporta in avanti la compagine del presidente Sganga. La prima frazione si chiude senza ulteriori sussulti. La ripresa si apre i padroni di casa che trovano l’allungo decisivo, spinti da uno Scarnà trascinatore che prima su ripartenza e subito dopo con un tocco d’esterno porta la gara sul 4-1. Gli ospiti non demordono, schierando dal minuto sette la carta del portiere di movimento riuscendo a farsi sotto con le reti di Joan e Calderolli. A trenta secondi dalla sirena, Quinellato segna la rete della tranquillità che regala un’altra gioia alla compagine tirrenica. A questo punto il discorso qualificazione è tutto calabrese con la partita decisiva prevista il prossimo 23 dicembre contro il Real Rogit con la Farmacia centrale Paola che potrà contare su due risultati su tre. (Ufficio stampa F.C. Paola)
Riposa: REAL ROGIT
Classifica:FARMACIA CENTRALE PAOLA 3, SIGNOR PRESTITO CMB e REAL ROGIT 1.

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Serie D, 20° turno: derby della locride al San Luca, pari esterni di Cittanovese e Castrovillari

Disputata la ventesima giornata nel girone I del campionato di serie D. SAN LUCA-ROCCELLA …