Home Calcio ECCELLENZA, i tabellini della settima giornata

ECCELLENZA, i tabellini della settima giornata

16 min. di lettura
0
0

E’ andato in archivio il settimo ed ultimo turno del massimo campionato regionale di Eccellenza, che ha anche determinato la griglia play off. Nessuna sorpresa onestamente per noi nel primo posto del Sersale al termine della stagione regolare. Una squadra costruita con criterio, più che con le figurine. Un giusto mix di calciatori esperti e disponibili, verso giovani di valore e vogliosi di dimostrare la propria caratura. Una squadra imbattuta, che ha chiuso senza subire reti in quattro delle sette gare disputate: non ce ne voglia nessuno, ma questo gruppo ha già dimostrato la sua vittoria. Il miglior portiere della categoria, Parrottino, il miglior centravanti della categoria, Antonio Russo; una difesa ermetica guidata dai veterani Torchia e Corosiniti, con Tassoni piacevole conferma. A centrocampo Comito e Leta a dettare i tempi, con Nesticò e Caliò a svariare sul fronte offensivo, Zurlo decisivo quando serve e poi i vari Menniti, Arena, Costa, Grandinetti, Platì e Schirripa. La corazzata Sambiase, anch’essa imbattuta, è apparsa sempre puntuale agli appuntamenti importanti e con la classe, la presenza e il cinismo che ha in rosa, certamente potrà centrare l’obiettivo grosso. Si è rifatta sotto la Vigor Lamezia, da tutti accreditata come la favorita e che, in un crescendo di prestazioni e risultati, ha messo in regola le carte per centrare il salto di categoria. Cinque gare senza subire reti, circa 390 minuti di imbattibilità della porta, insomma, i biancoverdi hanno ripreso quotazioni per quello che è l’obiettivo dichiarato. Colpo di coda del “nuovo” Locri targato Mancini, che proprio nel finale è riuscito a permettersi di giocare il play off tra le mura amiche, nonostante i problemi di rosa legati al covid. Onestamente ci si aspettava di più dagli amaranto, che prima dello stop di ottobre erano meritatamente davanti al gruppo ed avevano dimostrato una certa maturità. Ma proprio per questo motivo, la squadra del presidente Mollica non è da sottovalutare da qui in avanti. Queste le prime quattro della classifica poi, in ordine, Scalea, Reggiomediterranea, Palmese e Soriano. Tutte hanno chiuso perdendo l’ultima gara, ma i play off sono una nuova storia e le sorprese nel mondo del calcio sono sempre dietro l’angolo. Non è una frase fatta dire che tutte hanno le stesse possibilità di superare il turno, anche se ovviamente le sette giornate di campionato hanno dato delle indicazioni e fatto emergere dei valori oggettivi.

PALMESE-SERSALE 0-2
PALMESE: Zoccali, Luppino (80′ Gatto), Gambi, Dieme  (74′ Fiorino), Nucera, Tall, Ricardinho (56′ Condemi), Libri, Borges, Sapone, Mazzei. A disp: Caputo, Neri, Todaro, Gueye, Pititto, De Luca. All. Germano
SERSALE: Russo, Menniti, Corosiniti, Scalise, Tassoni (83′ Torchia), Caliò, Talarico (63′ Arena), Leta, Comito, Nesticò, Zurlo. A disp: Parrottino, Platì, Grandinetti, Cristaudo, Capellupo, Costa, Alfieri. All. Saladino
ARBITRO: Idone di Reggio Calabria
MARCATORI: 31′ Talarico (S) 93′ Arena (S)

REGGIOMEDITERRANEA-SAMBIASE 1-2
REGGIOMEDITERRANEA: Morabito, Lanza (90′ Scilla), Gutierrezm Lopez, Foti, Wojcik, Trepat, (64′ Semenzin), Pitasi (84′ Ramacciotti), Puntoriere, Padin, Lancioni. A disp: Marino, Zanello, Cento, Maugeri, Currò, Saba. All. Misiti
SAMBIASE: Lamberti, Chiodo, Riga, Trentinella, De Nisi, Miceli, Colosimo (90′ De Fazio), Vitale, Fioretti (60′ Mandarano), Umbaca, Verso (68′ Giampà). A disp: Iozzi, Marrella, Talarico, Mascaro, Diop, Mirabelli. All. Fanello
ARBITRO: Lotito di Cremona
MARCATORI: 13′ Fioretti (S) 17′ Padin (R) 34′ Fioretti (S)

SCALEA-VIGOR LAMEZIA 0-3
SCALEA: Ramunno, Caruso, Curcio, Pizzoleo, Maceri, Castellano (79’ Lavecchia), Canale, Richella, Riccardi, Musso, Bruzzese (62’ Tricoli). In panchina Martino, Chemi, Capomaggio, Benanti, Barbu. All. Gregorace
VIGOR LAMEZIA: Gentile, Vitolo (54’ Lugo Martinez), Paviglianiti, Miliziano (71’ Amendola), Carubini, Cucinotti, Foderaro (71’ Giaimo), Scozzafava, Haberkon, Ferrara (71’ Villa), Russo (58’ Martinez). In panchina Parisi, Messina, Scoppetta, Zuppardo. All. Vargas
Arbitro Matteo Fede (Rossano); Assistenti Angelo Mazza e Gaetano Sergi (Reggio Calabria)
MARCATORI: 10′ Haberkon, 23′ Carubini, 57′ Russo
NOTE: Ammoniti: Pizzoleo (SC), Miliziano, Paviglianiti, Scozzafava (VL); Recupero: 2’pt; 4’st
Primo tempo: 3′ Vitolo serve Russo che dalla corta distanza calcia debole e Ramunno sventa con i piedi.
9′ Vigor Lamezia in vantaggio: Russo dalla sinistra dopo una serie di finte serve con un cross morbido Haberkon che di testa non fallisce (1-0).
13′ Curcio su punizione impegna Gentile che respinge con i piedi.
25′ Raddoppio della Vigor Lamezia, punizione di Russo, torsione di testa in area di Carubini che batte Ramunno (2-0).
33′ Canale impegna Gentile con un rasoterra dal vertice dell’area di rigore.
40′ Haberkon controlla la sfera col petto in area, si gira e calcia di sinistro sfiorando la traversa.
Secondo tempo: 4′ Punizione di Russo per la testa di Haberkon e palla di poco alta sulla traversa.
13′ È 3-0 per la Vigor Lamezia, Russo controlla la sfera in area da posizione defilata, si accentra e lascia partire un destro a girare che si insacca a mezz’altezza.
14′ Richella dal limite dell’area sfiora il palo.
20′ Scozzafava tutto solo al limite dell’area di rigore calcia alto sulla traversa.
36’ Provvidenziale l’intervento di Gentile che allontana con il pugno una punizione pericolosa del solito Curcio.
46′ Ancora punizione di Curcio ma Lugo Martinez di testa salva sulla linea. (A.S. VL)

LOCRI-SORIANO 1-0
LOCRI: Zampaglione ’02; Siracusa, D’Ascoli, Taverniti, Manganaro; D. Aquino, Vita, Sposato; Zampaglione ’86, Martinez (43′ st Verterame), Infusino (28′ st Favasuli). A disp. Loccisano, V. Aquino, Pipicella, Coffa, Mallamo, Lucà, Schiavello. All. Mancini
SORIANO: Nania; Romeo, Percopo, Cristiano (38′ st Nesci); Bardari, Tozzo (14′ st Ienco), Criniti, Santaguida (1’st Capellupo) Traorè (19′ st Armignacca); Figliomeni, Dezai. A disp. Maiuolo, Armignacca, Romagnino, Saccà, Prestanicola, Stillitano. All. Parentela
ARBITRO: Domenico Fabio Macrina di Reggio Calabria (Francesco Zangara di Catanzaro e Fabrizio Perri di Lamezia)
MARCATORI: 43′ st Martinez
NOTE: Ammoniti Zampaglione (L), Manganaro (L), Vita (L), Tozzo (S), Santaguida (S). Espulsi: Figliomeni (S). Angoli: 10-0. Rec. 0′ pt-5′ st
Il tramonto di questo mini-torneo apre il sipario all’inizio dei playoff, i quali si sono definitivamente delineati dopo la fine di quest’ultima giornata. Al comunale di Locri la partita contava più per i padroni di casa che per i rossoblù i quali, a prescindere dal risultato, non avevano più nulla da chiedere alla classifica. Entrambe le formazioni erano martoriate dalle assenze che hanno costretto i rispettivi tecnici a “rivoluzionare” lo scacchiere tattico. Gli amaranto si presentano con un 4-3-3 rimaneggiato visti i forzati forfait di Catania, Ciccone, Gueye, Dodaro, Lorecchio e Pagano (tutti positivi al Covid) mentre l’organico di mister Parentela arriva in terra reggina senza Bellia e Greco (squalificati) e senza Mangano e Macrì (acciaccati) e dunque nuovamente con Percopo riadattato difensore centrale e Criniti e Santaguida, addirittura, nel ruolo di centrocampisti. Una partita di orgoglio, di nervi saldi e di resistenza quella del Soriano, più progressista quella del Locri. Pronti via e, al primo minuto, arriva la prima conclusione da parte di Martinez, anche se il suo diagonale in area non inquadra la porta. Gli ospiti però non si fanno attendere e ci provano al minuto 12 con Tozzo che, su cross di Figliomeni, tenta il sinistro al volo. Passano circa cinque minuti ed è ancora Martinez a riscaldare i guantoni di Nania (ottima la sua prestazione). L’episodio più importante della prima frazione, però, avviene alla mezz’ora su calcio piazzato quando, dai 25 metri, il tiro di Infusino (più propenso alla precisione che alla potenza) bacia la traversa. Prima del duplice fischio c’è tempo per un’altro splendido intervento di Nania su Martinez.
Nella ripresa Parentela passa ad una difesa a quattro avanzando Percopo a centrocampo, ma è sempre del Locri il pallino del gioco come conferma l’altra occasione, nata al minuto 18, da capitan Zampaglione che, di testa, scheggia il secondo palo protetto da Nania. Il Soriano, alquanto eroico, cerca di fare quello che può per annullare le folate offensive del cavallo alato, anche dopo essere rimasto in dieci per l’epulsione di Figliomeni alla mezz’ora, ma alla fine si deve piegare proprio allo scadere al preziosissimo gol di Martinez che permette alla squadra di mister Mancini di staccare il biglietto del playoff in casa. Il Cavallo Alato vola, dunque, sull’orizzonte di uno spareggio casalingo che, prima di questa sfida, sembrava davvero complicato. Per la formazione vibonese ci sarà invece il rewind contro il Sersale di Saladino, vincitore del torneo. (A.S. AGS)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Sambiase promosso in serie D, Sersale battuto di rigore

Il Sambiase espugna il “Ferrarizzi” di Sersale, vince il campionato di Eccellenza e torna …