Home Calcio Il Bocale ritrova gol, vittoria e sorriso nel derby di Coppa

Il Bocale ritrova gol, vittoria e sorriso nel derby di Coppa

10 min. di lettura
0
0

Dopo una lunga astinenza il Bocale ADMO torna ad esultare per una vittoria, che seppur vana per il passaggio del turno di Coppa Italia Dilettanti, vale moltissimo per rinfrancare l’umore e l’onore, anche perché ottenuta al termine di una partita vera contro la Reggiomediterranea e giocata al massimo da entrambe le contendenti, poiché un derby è sempre un derby, e i toni agonistici in campo lo hanno evidenziato.
Mister Laface, in tribuna per squalifica, deve rinunciare a Zampaglione e Kamara, usciti malconci dal match di Gallico e in dubbio per la partita di domenica, oltre che a Buda e Megale, squalificati. Davanti a Marino, coppia centrale Scoppetta-Triolo con Manganaro a sinistra, oggi con i gradi da capitano, e Tringali a destra, già visto molto bene a Gallico in quella posizione. A centrocampo Isabella e Neri esterni, in mezzo agiscono Arigò e Focà; in attacco la coppia Sottilotta-Sapone. Nella Reggiomed, mister Iannì tiene a riposo alcuni elementi per non rischiarli in vista del campionato; dal 1′ in campo i tre ex Polimeni, Amato e Giorgiò.
Primo tentativo del match dopo 5′ con Focà che calcia da fuori senza centrare la porta; all’8′ risposta ospite con una punizione girata di testa da Cordova, palla che sibila vicinissima al palo. Al 18′ Sapone tenta una difficile girata dal limite, pallone alto di poco; tre minuti più tardi ci prova sempre lui con un calcio di punizione che passa vicinissimo al palo. Al 23′ la Reggiomed passa: pallone spiovente da corner, Isabella tenta di allontanare la sfera che impatta su Mazieres e finisce in rete. Bocale sfortunato ma subito pronto a reagire: passano esattamente 75 secondi dal vantaggio ospite al pareggio biancorosso, nato da una triangolazione sulla sinistra tra Manganaro e Neri, cross tagliato di quest’ultimo, raccolto sul secondo palo da Fabio Sottilotta che insacca il pareggio e riporta il risultato in parità. Sono trascorsi 38 giorni e 615′ di gioco dall’ultima rete biancorossa, siglata sempre in coppa, lo scorso 4 settembre da Candito contro il Melito. Un gol che sa di liberazione per un Bocale vivo e pienamente in partita. Il primo tempo scorre via con poche ulteriori emozioni e molto nervosismo, vola qualche cartellino giallo e molte proteste da parte di entrambe, segno che a prescindere dalla qualificazione, le due squadre vogliano assolutamente vincere. Il primo tempo termina sul risultato di parità.

In avvio di ripresa il primo brivido scorre sulle schiene biancorosse: al 9′ Giorgiò va a caccia del gol dell’ex con un mancino ben calibrato su calcio di punizione, la sfera bacia la parte alta della traversa, sospiro di sollievo per Marino e compagni. Al 20′ discesa di Isabella sulla destra e traversone ad effetto che manda fuori tempo portiere e difensori, Sapone si fionda su un pallone molto complicato ma lo tocca appena con la punta del piede, senza poterlo girare in porta. Fabio Sapone è in gran giornata e meriterebbe di premiare la sua prestazione con il gol, che arriva finalmente al 30′: punizione lunga di Manganaro, Scoppetta di testa la rimette verso il palo lontano dove si avventa proprio l’attaccante per il vantaggio biancorosso. Funziona ancora l’identico schema che aveva portato Sapone a segnare anche nel match di andata, rete annullata erroneamente per fuorigioco; questa volta la posizione è certamente regolare e per lui arriva la terza rete in coppa, dopo la doppietta al debutto contro l’Archi. A questo punto il Bocale contiene e riparte e ancora Sapone potrebbe chiudere la partita: al 33′ azione di Isabella a destra, tiro-cross che attraversa tutta la porta con l’autore del vantaggio che arriva con una frazione di secondo di ritardo all’appuntamento; 38′, su un pallone messo in area, Barnofsky sbaglia il colpo di testa regalando tra i piedi a Sapone una ghiotta chance, ma l’attaccante biancorosso angola troppo il tiro e la sfera si perde sul fondo. Nel finale la Reggiomed tenta di evitare la sconfitta ma il Bocale, stringendo i denti, porta a casa una vittoria preziosa e salutare, benché insufficiente per il passaggio ai quarti.

Bocale ADMO-Reggiomediterranea 2-1 – Il tabellino
Bocale ADMO: Marino, Tringali, Manganaro, Focà (26’st Coppola), Scoppetta, Triolo, Isabella, Arigò, Sottilotta, Sapone (46’st Candito), Neri. A disposizione: Laganà, Lentini, Imbalzano, Romeo, Cento, Araniti, Muzzupappa. Allenatore: Laface (squalificato, il panchina Paviglianiti).
Reggiomediterranea: Currà, Cama, Polimeni, Amato (17’pt Pannuti), Barnofsky, Cordova, Salvador (25’st Costantino), Franzò (1’st Tersinio), Mazieres (7’st Verduci), Puntoriere (37’st Meskar), Giorgiò. A disposizione: De Benedetto, Iero, Sarica, Giordano. Allenatore: Iannì.
Arbitro: Costantino di Reggio Calabria; Di Giuseppe e Moschella di Reggio Calabria.
Marcatori: 23’pt Mazieres (R), 24′ Sottilotta, 30’st Sapone.
Note: ammoniti Focà (B), Manganaro (B), Salvador (R), Isabella (B), Verduci (R); angoli 4-2; recupero 4’pt, 5’st.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Il Melicucco e mister Tuoto si separano

Il Melicucco calcio comunica di aver raggiunto l’intesa per la risoluzione consensuale del…