Home Calcio La Promosport rialza la testa superando il turno in Coppa

La Promosport rialza la testa superando il turno in Coppa

11 min. di lettura
0
0

La Promosport rialza la testa, dopo la battuta d’arresto di Sabato in casa contro il Gioiosa Jonica. Lo fa battendo il V.E. Rende 1-0 e accedendo, di fatto, ai quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti. Questa volta, dopo il 3-3 maturato all’andata, a decidere l’incontro è l’autogoal di Orientale Caputo.
Mister Morelli nella sua formazione iniziale decide di lasciar fuori diversi titolari della scorsa gara per permettere a tutti di mettere minuti nelle gambe. A differenza della sfida contro il Gioiosa Jonica, infatti, partono dal primo minuto Mercuri, Mannarino, De Fazio, Scozzafava, Ventura, Kone e Corigliano. Promosport padrona del gioco sin dai primi minuti e che riesce a trovare subito il goal del vantaggio, al minuto 8. Scozzafava riceve palla dal limite dell’area e calcia, la conclusione del numero 8, però, non è delle migliori e il pallone finisce tra i piedi di Colosimo. Il trequartista biancoazzuro è il primo di tutti ad arrivare sulla sfera e mette in mezzo dal fondo, trovando la deviazione del difensore ospite Orientale Caputo che, nel tentativo di anticipare l’avversario, mette il pallone nella sua porta. Al 17’, dopo un inizio in apnea, si fa vedere anche il Rende: cross di esterno dalla destra di Annone che, però, non trova nessun compagno in area e conclude la sua corsa sul fondo. Un minuto dopo, ospiti ancora pericolosi: un disimpegno errato di Miceli spiana la strada a Rotondaro che, però, non trova il tempo per concludere a rete, complice l’uscita di Mercuri, bravo a recuperare il pallone fuori dalla sua area di rigore e a riparare l’errore del compagno. Al 23esimo lancio lungo di Martino, sponda di Kone che libera al tiro Colosimo: il numero 10 viene atterrato nel momento più bello e si guadagna un calcio di punizione nei pressi dell’area di rigore. Calcio piazzato battuto da Scozzafava: il tiro è, però, basso e centrale e viene respinto dalla barriera disposta da Filidoro. Al minuto 28 De Fazio riceve palla sull’out di sinistra: stop e cross in mezzo per Kone. Il numero 99 è bravo nel controllo, ma il suo tiro viene murato in calcio d’angolo, il primo della partita per la Promosport. Al 32’ è ancora Kone protagonista: Mannarino riceve palla da Colosimo e imbuca per il 99: solo davanti al portiere, però, si fa ipnotizzare da Filidoro, che gli nega la gioia del goal. Il primo tempo si conclude senza recupero e sull’1-0 per la squadra di casa. Allo scoccare della ripresa cambi da una parte e dell’altra: Morelli decide di sostituire Capitan Scozzafava e Ventura, al loro posto Comito e Jovino. Spinelli, invece, mette in campo Imbrogno, a lasciargli spazio è G. Spadafora. Al minuto 61 si fa avanti la squadra ospite: Mazzei recupera palla su Miceli, cross sul secondo palo per Gallo, che calcia subito in porta. Il suo tiro viene murato dall’altro centrale biancoazzuro De Martino, diventato capitano dopo l’uscita di Scozzafava. Altri cambi nelle due squadre, uno di questi è Villella. Proprio il numero 27 riceve palla da Colosimo e calcia dalla lunga distanza: Filidoro risponde presente e devia in calcio d’angolo. Al 71esimo fitta rete di passaggi della squadra di casa, il pallone finisce tra i piedi di Jovino che, dopo una serie di doppi passi, si accentra e prova il destro a incrociare da fuori area: il suo tentativo finisce, però, di poco fuori. Al 74’, sugli sviluppi di un calcio di punizione causato da Jovino, gran botta da fuori di Orientale Caputo: Mercuri c’è e per la prima volta in questa partita si sporca i guantoni. Due minuti più tardi Morelli perde pezzi e c’è un cambio forzato: esce Villella, appena entrato, e al suo posto Schirripa. Al 78esimo altra grande occasione per i padroni di casa: Colosimo recupera l’ennesimo pallone nella trequarti avversaria e serve Kone. Il 99, davanti al portiere, dopo qualche dribbling di troppo prova il tiro in porta: conclusione debole che viene salvata sulla linea dalla retroguardia ospite. Al minuto 84 brutto pallone perso da Comito nella sua metacampo: Mazzei intercetta il passaggio centrale del numero 20 biancoazzurro e prova il tiro da fuori, non inquadrando lo specchio della porta. All’89esimo è ancora Mazzei ( il migliore dei suoi), a rendersi pericoloso: Schirripa respinge male di testa, sul pallone vagante si fionda il numero 7 e calcia in porta. Grande parata di Mercuri in due tempi. All’ultimo secondo dei 4 minuti di recupero assegnati da Macrina altro brivido per la squadra di casa: cross in mezzo di Mazzei che viene allontanato da Mannarino ed evita guai peggiori alla sua squadra. La partita finisce, dunque, 1-0 e la Promosport si porta ai quarti di Coppa.

𝙋𝙍𝙊𝙈𝙊𝙎𝙋𝙊𝙍𝙏: Mercuri, Mannarino, De Fazio, Casella (Melina 14’ st), Miceli, De Martino, Ventura (Jovino 1’ st), Scozzafava (Comito 1’ st), Kone, Colosimo, Corigliano (Villella 14’ st, Schirripa 31’ st). A disp. Zappulla, Limardo, Angotti, Palamà. All. Morelli
𝗩.𝗘. 𝗥𝗘𝗡𝗗𝗘: Filidoro, Spadafora G. (Imbrogno 1’ st), Tomasi, Mazzone (Spadafora E. 36’ st), Gallo, Orientale Caputo, Mazzei, Annone (Conforti 22’ st), Paolozzo (Chidichimo 22’ st), Rotondaro (Orsino 7’ st), Laurito. A disp. Gagliardi, Marsicano, Perri, Cariati. All. Spinelli
𝗔𝗿𝗯𝗶𝘁𝗿𝗼: Macrina di Reggio Calabria, assistenti Luccisano e Milone (Taurianova)
𝗡𝗼𝘁𝗲: ammoniti Mazzei (R), Melina (P).
Angoli: 5-2. Recupero: 0’ pt, 4’ st.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Provvedimenti del Giudice Sportivo Territoriale

I provvedimenti del Giudice Sportivo riguardante i campionati dilettantistici di calcio e …