Home Calcio Kennedy sempre in prima fila per il sociale

Kennedy sempre in prima fila per il sociale

6 min. di lettura
0
0

La Kennedy per il Sociale, verrebbe da dire, mutuando un vecchio slogan della Tv di Stato. Quanto fatto stamani dalla storica società di calcio, giovanile e non solo, del capoluogo è infatti degno di nota. Un’iniziativa bella, e persino commuovente, per come è stata portata avanti dai baby-atleti in forza al club del presidente Giovanni Andreacchio che ha avuto il grande merito insieme ad altri membri del club come Giorgio Versea e Nino Loprete, e a tutti gli altri soci, di rendere protagonisti una decina di giocatori in erba di una storia di solidarietà e civismo. Si tratta della “consegna a domicilio” di un monitor al reparto di Pediatria dell’ospedale Pugliese, a cui sarà davvero parecchio utile. Lo strumento tecnologico è stato acquistato dal sodalizio nato nel capoluogo a metà anni Sessanta e da circa un biennio guidato proprio da Andreacchio, che nei giorni scorsi ha avuto contezza della necessità dell’Uo di Pediatria del nosocomio civico decidendo di intervenire. Ecco allora che in tarda mattinata un gruppetto di ragazzini, arrivati in tenuta da passeggio della squadra in cui militano con l’inconfondibile color malva o viola se si preferisce, hanno sfilato con il grosso pacco-dono in mano per l’ampio corridoio del Reparto prima di entrarvi, anche con qualche genitore al seguito, fermandosi nella stanza-giochi. Un ambiente in cui trascorrono delle ore quanto più possibile liete dei loro coetanei, o ragazzini e bambini anche molto più piccoli, che necessitano di ricovero per la cura di patologie o comunque problemi di salute transitori. Bimbi sfortunati a cui – ha detto, dimostrando notevole sensibilità lo stesso Andreacchio – è “importante portare un sorriso, perché costretti a stare in ospedale mentre dovrebbero essere a divertirsi magari proprio su un campo di calcio. È il motivo per cui abbiamo voluto testimoniare la nostra vicinanza a questi nostri dolcissimi amici con l’augurio che riescano presto a riprendere una vita gioiosa e priva di preoccupazioni. Senza contare il progetto di ristrutturazione societaria da noi varato, che non è unicamente di carattere tecnico. Anzi. Uno degli obiettivi principali, a riguardo, è quello di evitare gli errori commessi in passato”. Come ovvio, grati del gentile omaggio anche i primari di Chirurgia pediatrica Domenico Salerno (peraltro capo Dipartimento) e di Pediatria Raiola con quest’ultimo che ci ha rilasciato un breve commento: “L’attenzione riservataci dalla Kennedy, arrivata nell’occasione prima dell’Amministrazione, ci consentirà di riavere in funzione il tabellone per le prenotazioni del Reparto. Uno schermo, per noi quindi molto funzionale, che verrà montato sul totem posto all’ingresso. Non possiamo quindi non lodare un gesto di una realtà privata dimostratasi pronta ad aiutare una struttura pubblica come la nostra, appena venuta a conoscenza della sua impellente esigenza”. È dunque il caso di dire che la Kennedy del nuovo corso poche ore fa ha segnato uno dei gol più belli e importanti.

Uff. stampa
SSD Kennedy 1965

Carica altri articoli
Load More By Massimo Scerbo
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Colpo Carnuccio per la F.E. Soverato

L’ASD Futura Energia Soverato Calcio a 5 comunica di aver acquisito il diritto alle presta…