Home Calcio a 5 La storia del futsal calabrese: Capitolo Pro Reggina, 2012 anno d’oro

La storia del futsal calabrese: Capitolo Pro Reggina, 2012 anno d’oro

23 min. di lettura
0
0

Torna la nostra rubrica di amarcord sul futsal calabrese e, in questa occasione, parleremo dell’anno d’oro della Pro Reggina, che nella stagione 2011/2012 vinse lo scudetto femminile. Fondata nel 1997, ha come prima vera pagina importante di storia nella stagione 2002/2003, quando arriva incredibilmente a giocarsi la finale del campionato di serie A, nonostante nell’albo d’oro il primo vero massimo campionato nazionale venga considerato quello del 2011/2012 che, comunque, vedrà le amaranto protagoniste assolute. La squadra allenata da mister Tramontana, deus ex machina amaranto, perde il doppio confronto con la Lazio, ma lascia intendere che il suo nome successivamente rimarrà scolpito negli annali.

Pro Reggina premiata al Comune di Reggio Calabria

21 Giugno 2003 FINALE SCUDETTO Andata – ore 19
NAS LAZIO-PRO REGGINA 5-2
NAS LAZIO: Palluzzi, Cenciarelli, Loy, Scardicchio, Lucarelli, Pasquali, Tomassini, Coviello, Bastonini, Moriconi, Plini, Righi. Allenatore: Fabio Quaglia
PRO REGGINA: Solano D., Arena, Plateroti, Pastorino, Siclari, Cusule, Pelleroni, Corio, Parisi, Tripodi, Solano S., Cangemi. Allenatore: Enzo Tramontana
Arbitri: Desideri (1°), Bianciardi (2°)
Marcatori: 4′ pt Bastonini (L), 20′ pt Scardicchio (L), 9′ st Plini (L), 13′ st Siclari (PR), 27′ st Scardicchio (L), 28′ st Bastonini (L), 29′ st Parisi (PR)
Note: Espulso Enzo Tramontana (PR)
28 Giugno 2003 FINALE SCUDETTO Ritorno – ore 19
PRO REGGINA-NAS LAZIO 1-6
PRO REGGINA: Solano D., Arena, Plateroti, Pastorino, Siclari, Cusule, Pelleroni, Corio, Parisi, Cangemi, Tripodi. All. Tramontana
NAS LAZIO: Palluzzi, Cenciarelli, Loy, Scardicchio, Lucarelli, Pasquali, Tomassini, Coviello, Bastonini, Moriconi, Plini, Righi. Allenatore: Quaglia
Arbitri: Sig. Bellei (1°), Sig. Radicello (2°)
Marcatori: 7′ pt Corio (PR), 25′ pt Cenciarelli (L), 28′ pt Tomassini (L), 33′ pt Tomassini (L), 18′ st Bastonini (L), 26′ st Bastonini (L), 28′ st Tomassini (L)
Note: Ammonite Corio (PR) e Loy (L)

Come detto, il primo campionato nazionale riconosciuto a tutti gli effetti dalla Divisione C5 è stato istituito nella stagione 2011/2012.  A metà stagione si disputa la Final Eight di Coppa Italia a Norcia ed alla Pro Reggina, che viene dall’eliminazione scottante del 2011 contro il Montesilvano (5-0 il finale), tocca il forte Preci. Le umbre vanno sempre avanti nel parziale, ma la gara termina sul 3-3 e servono i calci di rigore per determinare la semifinalista. La lotteria non premia le amaranto, che sbagliano con Presto e Romeo, ed il Preci si qualifica, con la grande amarezza delle reggine.

PRECI-PRO REGGINA 8-7 dcr
PRECI: Braiato, Alvino, Madonna, Patri Jornet, Neka, Taffarel, Nardi. All. Da Roit
PRO REGGINA: Trovato Mazza, Genovese, Romeo, Cioffi, Siclari, Gatto, Presto, Politi, Violi, Arena, Mezzatesta, Mendolia. All. Tramontana
ARBITRI: Emanuela Rea (Roma 1), Donato Lazzizzera (Sesto San Giovanni) CRONO: Michele Alessandroni (Ancona)
MARCATORI: pt 7’14” Taffarel (P), 7’30” Romeo (R), 9’05” Jornet (P), st 2’58” Siclari (R), 10’26” Madonna (P), 10’36” Siclari (R)
SEQUENZA RIGORI: Siclari (R) gol, Patri Jornet (I) gol, Violi (R) gol, Alvino (I) gol, Presto (R) parato, Neka (I) parato, Arena (R) gol, Madonna (I) gol, Mezzatesta (R) gol, Taffarel (I) gol, Romeo (R) parato, Braiato (I) gol
Le umbre di Da Roit (presentatesi con sole sette giocatrici a referto), infatti, hanno la meglio sulla Pro Reggina dopo una gara equilibrata e tirata, che ha avuto il suo epilogo solo ai calci di rigore. 3-3, infatti, nei tempi regolamentari, dopo il vantaggio di misura di Neka e compagne che chiudono sul 2-1 grazie ad un gol di Taffarel sugli sviluppi di un calcio d’angolo, impattato immediatamente da Romeo, e al raddoppio di Patri Jornet che fissa il 2-1 parziale. Nella ripresa, Siclari pareggia di nuovo la situazione e risponde – in soli dieci secondi – al 3-2 di Madonna. Il finale è aperto a ogni risultato con le due squadre stanche che lasciano ampi spazi alle avversarie, ma il risultato non cambia più. Si va allora dal dischetto, da dove segnano Siclari, Violi, Arena e Mezzatesta per le calabresi e Patri Jornet, Alvino, Madonna e Taffarel per il Preci. Nella seconda turnazione Braiato ipnotizza Presto e Trovato Mazza a altrettanto con Neka. Si va a oltranza: Romeo si vede ancora respinto il tiro da Braiato, che poi va lei stessa a calciare e batte la collega.

In campionato, inserita nel girone B, la Pro Reggina chiude la stagione regolare al terzo posto, con 44 punti, dietro a Lazio e Real Statte, rispettivamente con 48 e 46 punti. Le amaranto, tra l’altro, vengono appaiate a quota 44 anche da Virtus Roma Ciampino e Jordan Aufugum, l’altra compagine calabrese presente, ma chiudono terze grazie alla classifica avulsa.
Ai play off scudetto, che partono dai quarti di finale, la strada pare in salita: alla Pro Reggina, infatti, tocca nuovamente il Preci nei quarti di finale, deluso per la sconfitta in finale di Coppa, ma che ha chiuso al secondo posto il girone A con 51 punti, e che sul campo sarebbe arrivato primo, se non gli fossero stati inflitti tre punti di penalizzazione (Montesilvano primo con 53 punti). Inoltre, la gara di andata si gioca in casa, quella di ritorno in Umbria, particolare da non trascurare ai fini della qualificazione. Le ragazze reggine si trovano davanti solamente cinque effettivi nella gara di andata, come le sette nella gara di Coppa Italia, ma questo basta alle ospiti per vincere a Reggio Calabria. L’impresa diventa ancora più ardua, quindi, ma nella gara di ritorno le amaranto blindano la difesa grazie ad una super Cacciola tra i pali e vincono 3-0 con doppietta di Siclari e gol di Pamela Presto, riscattando anche la ferita ancora aperta della Coppa.

QUARTI
PRO REGGINA-PRECI 3-4
Pro Reggina: Cacciola, Romeo, Cioffi, Siclari, Gatto, Presto, Politi, Violi, Arena, Mezzatesta, Vadalà, Mendolia, All. Tramontana
Preci: Braiato, Alvino, Madonna, Flaminio, Neka. All. Da Roit
Marcatori: Siclari (R), Flaminio (P), Alvino (P), Flaminio (P), Neka (P), Arena (R), Violi (R)
PRECI-PRO REGGINA 0-3
PRECI: Braiato, Alvino, Neka, Madonna, Flaminio. All. Da Roit
PRO REGGINA: Cacciola, Violi, Mezzatesta, Politi, Romeo, Siclari, Presto, Arena, Vadalà, Cioffi, Gatto. All.: Tramontana
MARCATORI: 19’40” Siclari (R) del p.t.; 5′ Presto (R), 18’10” Siclari (R) del s.t.
ARBITRI: Francesco Massini (Roma1), Gianluca Gentile (Roma1) CRONO: Luana Peppoloni (Foligno)

In semifinale ci sono le milanesi del Kick Off, fresche vincitrici della Coppa Italia e quarte nel girone A al termine del campionato, che hanno bastonato la Lazio ai quarti, dimostrando una certa superiorità del girone settentrionale rispetto a quello meridionale. Stavolta si gioca prima fuori casa, la compagine milanese chiude avanti il primo tempo 4-2, ma la ripresa è a tinte amaranto ed il 5-5 finale lascia ben sperare in vista della gara di ritorno. Doppiette per Siclari e Romeo e gol di Politi per la Pro Reggina. La partita di ritorno è un monologo calabrese, con le amaranto già in vantaggio 3-1, che chiudono poi sul 4-2, eliminando anche il forte Kick Off.

SEMIFINALE
KICK OFF-PRO REGGINA 5-5
KICK OFF: Zacchetti, Gazzoli, Pesenti, Ciuntu, Atz, Astegiano, Zambelli, Pagliarulo, Perruzza, Demetriou. All. Russo
PRO REGGINA: Cacciola, Violi, Mezzatesta, Politi, Romeo, Siclari, Presto, Arena, Vadalà, Cioffi, Gatto. All. Tramontana
ARBITRI: Emanuela Rea (Roma 1), Davide Aresu (Cagliari) Crono: Davide Tanzarella (Gallarate)
MARCATORI: 1’ Gazzoli (K), 4’ Romeo (P), 5’ Siclari (P), 13’ Zambelli (K), 15’ e 20 Gazzoli (K) del p.t.; 6’ Politi (P), 8’ Siclari (P), 18’ Gazzoli (K), 20′ Romeo (P)
PRO REGGINA-KICK OFF MILANO 4-2
PRO REGGINA: Trovato Mazza, Romeo, Cioffi, Siclari, Vadalà, Gatto, Presto, Politi, Violi, Arena, Mezzatesta, Mendolia. All.: Tramontana
KICK OFF: Pagliarulo, Demetriou, Atz, Gazzoli, Ciuntu, Pulcinella, Astegiano, Zacchetti, Pesenti, Zambelli, Peruzza. All.: Russo
MARCATORI: Violi (R), Atz (K), Siclari (R), Romeo (R), Presenti (K), Politi (R)

La finale è il riscatto del girone meridionale, visto che ci approda anche il Real Statte, giustiziere del Montesilvano in semifinale, a cui ha restituito la sconfitta nella gara di Supercoppa. Gara di andata a Reggio Calabria che pare iniziare per il verso giusto, è 2-1 per la Pro Reggina a fine primo tempo, ma le amaranto devono mangiarsi le mani per i tre tiri liberi falliti. La ripresa, infatti, cambia strada e prende la via rossoblu che, con tre reti, ribaltano il punteggio e tornano in Puglia con un 2-4 che vale un mezzo scudetto. Al ritorno è sempre la Pro Reggina a comandare il gioco, chiudendo in vantaggio la prima frazione grazie alla rete di Presto. Pari ospite dopo cinque minuti della ripresa, ma ci pensa Violi nel finale a regalare il 2-1 finale alle amaranto. Servirà, quindi, la bella, sempre in Puglia, per assegnare il primo scudetto del futsal femminile. Ed il 29 Maggio del 2012 la Pro Reggina non tradisce le attese, vince nuovamente per 2-1, chiudendo sempre in vantaggio per 1-0 il primo tempo con gol di Mezzatesta e poi segnando il 2-1 nel finale con Siclari, assoluta trascinatrice nei play off, che manda in estasi la Calabria del calcio a 5.

Capitan Siclari premiata da Tonelli, presidente della Divisione C5

FINALE DI ANDATA – DOMENICA 20 MAGGIO
PRO REGGINA-ITALCAVE REAL STATTE 2-4
PRO REGGINA: Trovato Mazza, Romeo, Cioffi, Siclari, Gatto, Presto, Politi, Violi, Arena, Mezzatesta, Amendolia.  All.: Tramontana
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Modugno, Russo, Dipierro, Convertino, Blasi, Buonfrate, D’Ippolito, Nicoletti, Bianco, Marangione, Peluso. All.: Marzella
ARBITRI: Maria Luisa Fecola (Forli’), Tullia Perottoni (Rovereto) CRONO: Angelo Pessolano (Potenza)
MARCATORI: 7′ D’Ippolito (RS), 8’30”, 9’30” Siclari (PR) del p.t.; 0’49” Nicoletti (RS), 6’30” Marangione (RS), 9’43” rig. Bianco (RS) del s.t.
AMMONITI: Presto (PR), Trovato (PR)
NOTE: Tre errori su tre per la Pro Reggina dal dischetto del tiro libero nel primo tempo; al 16′ s.t. Trovato (PR) respinge un calcio di rigore a Dipierro (RS); nella ripresa Bianco (RS) fallisce due tiri liberi

FINALE DI RITORNO – DOMENICA 27 MAGGIO
ITALCAVE REAL STATTE-PRO REGGINA 1-2
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Convertino, D’Ippolito, Bianco, Nicoletti; Blasi, Modugno, Russo, Dipierro, Buonfrate, Marangione, Peluso. All. Marzella
PRO REGGINA: Trovato Mazza, Siclari, Violi, Presto, Romeo; Arena, Cioffi, Vadalà, Mezzatesta, Gatto, Politi, Mendola. All. Tramontana
ARBITRI: Francesca Muccardo (Roma 2) e Manuela Di Fabbi (Sulmona) CRONO: Claudio Tanzilli (Ciampino)
MARCATRICI: 14’09” pt Presto (R); 5’20” st Marangione (S), 18’57” st Violi (R)
NOTE: Ammonite Violi (R) e Marangione (I).

GARA 3 – MARTEDI’ 29 maggio (BELLA)
ITALCAVE REAL STATTE-PRO REGGINA 1-2
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Russo, Dipierro, Convertino, Porta, Buonfrate, D’Ippolito, Nicoletti, Bianco, Marangione, Peluso, Modugno, Blasi.  All. Marzella
PRO REGGINA: Trovato Mazza, Romeo, Cioffi, Siclari, Vadalà, Gatto, Presto, Politi, Violi, Arena, Mezzatesta, Mendola All. Tramontana
ARBITRI: Giuseppe Parente (Como), Vincenzo Francese (Battipaglia) CRONO: Marco Masi (Brindisi)
MARCATORI: 14’42” Mezzatesta (PR) del p.t., 1’28” Nicoletti (S), 17’59” Siclari (PR) del s.t.
AMMONITI: Mezzatesta (PR)

SUPERCOPPA ITALIANA 
A quattro mesi di distanza dalla conquista del suo primo scudetto, la Pro Reggina festeggia anche la conquista della Supercoppa Italiana, primo trofeo della nuova stagione. Al PalaBotteghelle il risultato parla di una gara senza storia: un rotondo 5-0 a favore della formazione di mister Tramontana che stende nuovamente il Kick Off Milano, detentore della Coppa Italia e già eliminato dalle calabresi in semifinale scudetto nella stagione precedente. Eppure per sbloccare il risultato, le padrone di casa ci hanno impiegato undici minuti e mezzo, segno che metà della prima frazione la difesa della squadra di Riccardo Russo ha risposto colpo su colpo, nonostante si sia vista più la Reggina delle milanesi. Ci pensa Romeo, allora, a battere Zacchetti sugli sviluppi di un calcio di punizione, sul quale Presto finta la conclusione servendo la compagna per la conclusione vincente. Passano appena tre minuti ed è la stessa Presto a salire in cattedra con il primo gol della sua doppietta personale (nel primo tempo, mentre nella ripresa arriverà anche il terzo) che sembra mettere in ghiaccio il risultato già alla fine del primo tempo: il raddoppio arriva su un’incursione centrale, mentre il tris viene confezionato con un’imprendibile tiro di punta. Nella ripresa l’avvio è di marca Kick Off, ma Pesenti e Ciuntu non riescono a riaprire la contesa. Così, all’ottavo, è capitan Siclari a mettere il proprio sigillo sulla gara, con un diagonale dopo una bella azione personale. La quinta rete, come anticipato, è ancora di Presto che trafigge Zacchetti di punta. Nel finale mister Russo ci prova con Pesenti portiere di movimento, ma la gara non si riapre e la Pro Reggina può festeggiare un inizio di stagione, così come aveva finito quella scorsa.

29 settembre 2012 ore 18
PRO REGGINA-KICK OFF MILANO 5-0
PRO REGGINA: Trovato Mazza, Romeo, Siclari, Presto, Politi, Vadalà, Violi, Mezzatesta, Napoli, Imbesi, Cacciola. All. Tramontana
KICK OFF MILANO: Pagliarulo, Demetriou, Atz, Piazzolla, Gazzoli, Ciuntu, Pulcinella, Zacchetti, Pesenti, Zambelli, Crespi, Perruzza. All. Russo
ARBITRI: Francesca Muccardo (Roma 2), Chiara Perona (Biella) CRONO: Belsito (Lamezia Terme)
MARCATORI: pt 11’29” Romeo, 14’41”, 18’51” Presto; st 7’34” Siclari, 10’28” Presto

La Pro Reggina alza la Supercoppa
Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Rende-Marina di Ragusa 3-0 a tavolino

Con il comunicato ufficiale n. 112, il Giudice Sportivo ha decretato la vittoria a tavolin…