Home Calcio Le scuse del Compr. Corace, il pres. Mazza: “Rispetto, merito e impegno sono i nostri valori”

Le scuse del Compr. Corace, il pres. Mazza: “Rispetto, merito e impegno sono i nostri valori”

7 min. di lettura
0
0

In questi due anni anni la nostra società ha fatto notevoli passi avanti spinta da uno spirito di squadra che mira a risultati in primis educativi e poi calcistici. Con il progetto Comprensorio Corace, si è cercato di rafforzare e consolidare la formazione di ogni nostro ragazzo. che, specialmente nelle nostre realta, ricoprono anche l’importante ruolo di educatore, dei ragazzini che li seguono, evidenziando tre valori fondamentali della vita: il Rispetto, il Merito e l’Impegno”.
Lo scrive Santino Mazza presidente del Comprensorio Corace , in una ‘lettera aperta’ in relazione a quanto accaduto nel match tra la formazione del pianopoli e il Comprensorio Corace “Il grave episodio capitato sabato scorso – prosegue – nella partita tra le due società è stato un incidente di percorso e come tale deve essere trattato. Spiacevole, penalizzante dal quale però, noi come società, ne trarremo insegnamento, affinché episodi simili non si ripetano. Abbiamo ricostruito meticolosamente l’accaduto rendendo consapevoli della gravità della situazione sia l allenatore che dirigenti che gli stessi giocatori, riservandoci di comunicargli, entro questo fine settimana, una decisione in merito. Quel che più mi dispiace è che sono un bel gruppo sano, di bravi ragazzi, che resta unito e si diverte e porta a casa grandi risultati, questo incidente, tengo a ripeterlo ‘incidente’, ha evidenziato certamente delle nostre lacune comportamentali, a cui porremo, nel breve periodo seri rimedi, ma è altrettanto vero che tutto questo è scaturito da un escalation di situazioni, mal gestite dal direttore di gara che, quasi alla fine del primo tempo, sono sfociate in questo malaugurato episodio. Non voglio alimentare nessuna polemica, mi limito ad una costatazione oggettiva dei fatti. Il nostro comportamento non ha giustificazioni, i ragazzi dovevano avere rispetto per la maglia che indossano, per la società e soprattutto per l’arbitro ed il ruolo che ricopre; ma allo stesso modo anche il direttore di gara avrebbe dovuto rimanere al di sopra delle parti, non alimentando una situazione già nervosa, in qualità di rappresentante legale del Comprensorio Corace in merito all’episodio di Sabato 10 Dicembre nel match Pianopoli – Comprensorio Corace sul rettangolo di gioco del “P. Catania” di Pianopoli voglio ripetere le scuse da parte mia e di tutta la famiglia del Comprensorio Corace all’arbitro della gara che a finir di primo tempo ha subito una leggera e involontaria spinta da parte di un nostro tesserato che era andato lì per sedare una rissa e nella confusione generale invece di spingere un calciatore del Pianopoli che aveva dato un calcio ad un nostro calciatore mentre era a terra faceva cadere l’arbitro, da sottolineare che nessuno si è permesso di sfiorare il direttore di gara. Una volta a terra, ci teniamo comunque a farle sapere che siamo assolutamente distanti in famiglia da pensieri e azioni di questo tipo. “Per quanto sopra – termina Mazza – a nome di tutto il direttivo del Comprensorio Corace della squadra e del ragazzo causa di quanto successo, porgo le mie scuse al sig. Arbitro, alla LND Calabria, all’Aia ed a tutti quelli che, con il nostro comportamento, abbiamo offeso”.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Il Melicucco e mister Tuoto si separano

Il Melicucco calcio comunica di aver raggiunto l’intesa per la risoluzione consensuale del…