Home Calcio San Luca matricola terribile, battuto il Rende nel derby e classifica che sorride

San Luca matricola terribile, battuto il Rende nel derby e classifica che sorride

9 min. di lettura
0
0

La gara andata in scena al Corrado Alvaro e valida per la nona giornata del campionato di Serie D, ha messo di fronte il San Luca mister Cozza ed il Rende di mister Napoli, da poco alla guida dei biancorossi. Il derby calabrese di Serie D tra la neo-promossa San Luca e la neo-retrocessa Rende ha offerto uno spettacolo avvincente agli sportivi presenti, ricco di goal e di colpi di scena. Una gara che avrebbe meritato una cornice di pubblico adeguata allo spettacolo espresso in campo dalle due compagini. Per il San Luca arriva la quinta vittoria in campionato, lasciandosi subito alle spalle la sfortunata gara di Licata, mentre per il Rende che è ancora in cerca della prima vittoria stagionale, arrivano segnali positivi che fanno ben sperare per un affrettato cambio di rotta.

Andando alla cronaca della partita, va evidenziato come il San Luca determinato a fare bottino pieno, approccia subito bene la gara. Il primo squillo, infatti, arriva al 10′ quando Lorefice sventaglia un cross dalla lunga distanza che per poco non trova l’incornata di Selpa in area. Per i due calciatori sopracitati era l’esordio dal primo minuto con il San Luca tra le mura amiche. Al 12′ è ancora Selpa a far impensierire Quintiero facendo partire un sinistro violento dal limite dell’area dopo un uno-due con Romero. Il neo-attaccante cerca più volte la porta e al 14′ non riesce nell’incornata vincente su un calcio di punizione di Leveque. Un minuto più tardi Romero in contropiede, dopo un uno-due con Bruzzaniti, non riesce a colpire il pallone di sinistro. Bisogna attende 18 minuti per assistere al primo tentativo del Rende, che arriva dai 30 metri con un tiro di De Marchi, ma la palla viene contrastata da Leveque. Al 20′ un episodio dubbio per il San Luca: Leveque trova l’imbucata in area per Romero che viene tirato giù da Novello, ma il Sig. Gangi lascia proseguire. Passa solo un minuto e Selpa riceve una manata al limite dell’area da Cassaro procurandosi il calcio piazzato. Sul calcio di punizione si presenta Leveque che di destro disegna una traiettoria sopra la barriera biancorossa beffando Quintiero sotto l’incrocio. Per Alessio arriva così il primo goal con la maglia del San Luca. Al 27′ il San Luca è di nuovo pericoloso con Lorefice che dai 25 metri lascia partire un destro potente, ma trova la deviazione in corner dell’attento Quintiero. Al 34′ il Rende trova il pareggio: Cipolla tenta di servire in area Louzada ma trova il disimpegno di Pezzati che involontariamente serve al limite dell’area Carbone il quale, di prima intenzione, calcia di destro a giro alle spalle di Pedretti, firmando il pareggio. Per il portiere giallorosso si trattava del primo tiro, visto che gli ospiti fino a quel momento non erano mai riusciti a rendersi pericolosi. Il San Luca chiude la prima frazione di gara in attacco con un’azione solitaria di Giaimo dalla destra che lascia sul posto Novello e Carbone e calcia in porta, ma Quintiero è attento e fa sua la sfera.
Nella seconda frazione di gioco il Rende torna in campo con un altro piglio e al 50′ si procura il tiro dal dischetto: un cross dalla destra di Louzada trova la deviazione di Pezzati con il braccio. Dal dischetto è proprio il brasiliano ex Reggina a siglare la rete del momentaneo vantaggio dei cosentini. Il San Luca proprio non ci sta e vuole confermare quanto di buono fatto vedere nella prima frazione di gara. Al minuto 60′ Mammoliti subentrato a Lorefice si procura con gli artigli un calcio d’angolo: dal corner va Romero che di sinistro trova l’inzuccata in area di Pezzati che anticipa tutti e insacca la palla in fondo alla rete per il momentaneo pareggio. La rimonta viene sfiorata da Selpa al 69′ che di sinistro, in area, calcia addosso al portiere ospite. Al 74′ brividi per il San Luca: gli ospiti con Mosciaro, appena entrato dalla panchina, sprecano una ghiotta occasione a tu per tu con Pedretti. Due minuti più tardi è nuovamente il San Luca a non trovare la deviazione vincente ancora una volta con Selpa, servito dalla destra da Mammoliti, ma di testa, in tuffo, schiaccia troppo la palla. Al 77′ però Selpa si prende la scena procurandosi prima un calcio di rigore su trattenuta di Cassaro e poi trasformando a rete lo stesso, presentandosi al Corrado Alvaro con una rete pesantissima. Al 93′ Selpa viene sostituito tra gli applausi dei compagni lasciando spazio al giovane sanluchese doc Francesco Nirta, al suo esordio assoluto in Serie D. Il San Luca chiude così il 2020 a – 2 punti dalla vetta della classifica.

Uff. stampa
ASD San Luca

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Sporting Catanzaro Lido, rinnovo per le due frecce giallorosse

Davide Fulciniti e Matteo Mancuso saranno ancora due calciatori dello Sporting Catanzaro L…