Home Calcio a 5 Serie C Femminile: Sangio senza ostacoli, Real Fondo Gesù al 2° posto. Exploit esterni di Casali e Real Arangea

Serie C Femminile: Sangio senza ostacoli, Real Fondo Gesù al 2° posto. Exploit esterni di Casali e Real Arangea

18 min. di lettura
0
0

Tredicesimo turno del campionato regionale femminile di calcio a 5 in cui ha riposato il CUS Cosenza.

BOCALE-REAL FONDO GESU’ 2-9
Marcatrici: Ierardi, Viola, 3 Leone, 3 Grotteria (R) L. Fumante, Falzia (B)
Nel pomeriggio di sabato 11 marzo, le ragazze del Bocale ADMO hanno affrontato una delle squadre più forti e attrezzate del campionato, il Real Fondo Gesù di Crotone secondo in classifica, formazione che annovera tra le proprie fila diverse atlete con esperienza nelle categorie maggiori. Nonostante ciò, il Bocale ha palesato ancora una volta i propri passi avanti che proseguono incessanti ed evidenti. L’inesperienza e talvolta la maggiore scaltrezza avversaria ha fruttato un passivo importante, ma da partite simili vanno raccolti non solo i buoni segnali di crescita, ma anche la comprensione degli errori commessi e sui quali concentrare gli sforzi per migliorare ancora.
Dopo un gol a freddo nel 1′ di gioco, all’intervallo si è arrivati sullo 0-3, partita abbastanza statica e bloccata con una discreta attenzione difensiva. Nella ripresa le biancorosse tentano di pungere maggiormente, concedendo qualche spazio alle avversarie che ne approfittano portandosi sullo 0-7. Il “coast to coast” vincente di Lucia Fumante al 24′ dimostra il carattere e la determinazione di una squadra che non si arrende mai, nonostante il passivo. Al 27′ arriva anche il secondo gol con il lancio lungo di Caterina Ielo per Elena Fotia, anticipata in uscita dal portiere, Sara Falzia si avventa sulla sfera e insacca. Il punteggio finale è di 2-9.

Il Real ritorna a vincere a Bocale. La quarta giornata del girone di ritorno ha visto protagoniste le pitagoriche che in quel di Reggio hanno disputato una buona partita terminata col risultato di 2-9. Risultato che dà fiducia in vista della sfida di domenica prossima in casa contro il Real Krimisa.

SANGIOVANNESE-SPORTING CATANZARO LIDO 7-4
Marcatrici: 3 Giovarruscio, Perrucci, 2 Talarico, Fichele Dominguez (SA) Folino, Bianco, Iellamo, Puleo (SP)
Un primo tempo iniziato un pò sottotono per le nostre, che inizialmente hanno faticato a gestire il gioco. Le occasioni gol non mancano da entrambe le parti, bravi i portieri a sventare la minaccia. Sono poi le avversarie a sbloccare il risultato e la Sangiovannese cerca di reagire ma la palla sembra non voler entrare. Fortunatamente la reazione arriva, infatti su calcio d’angolo c’è il pareggio con Giovarruscio. Dopo poco la Sangiovannese riparte forte e arriva il secondo gol biancorosso, con Fichele che riceve palla dal portiere e la scarica sul secondo palo dove trova Perrucci che non sbaglia e va a segno. Passa poco tempo e di nuovo la Sangio festeggia, questa volta con Talarico. La squadra avversaria non molla però, ma le biancorosse non sono da meno, intenzionate a mettere al sicuro il risultato. Fichele si avvicina al gol ma il portiere avversario sventa ancora una volta la minaccia. Si va negli spogliatoi sul 3-1, dopo una prima frazione di gioco emozionante in cui la Sangiovannese ha saputo riprendere il controllo della situazione con la giusta determinazione e sangue freddo.
Nella seconda frazione di gioco le avversarie accorciano le distanze con un tiro da punizione. Ne segna un altro Giovarruscio che ruba palla a centro campo e punta la porta. E in seguito ancora l’argentina porta il risultato sul 5-2. Una disattenzione difensiva permette alle catanzaresi di segnare il 5-3. C’è subito la risposta delle nostre che vanno a rete con Fichele, su assist di Perrucci. Doppietta per Talarico, che anche nel secondo tempo trova la rete sorprendendo la difesa avversaria. Finisce 7-4 per le padrone di casa che oggi hanno messo in campo una buonissima prestazione contro l’ASD Sporting Catanzaro Lido. Il gioco di squadra e la giusta carica e razionalità sono stati fattori determinanti contro un avversario difficile, che più volte ha dimostrato di poter diventare pericoloso sotto porta. Portiamo a casa i 3 punti dopo una partita intensa e combattuta.

REAL KRIMISA-REAL ARANGEA 2-4
Marcatrici: Franconiere, 2 Malavenda, Trulcio (RA) Manica, Ceravolo (RK)
Finisce 4-2 il mach disputato oggi in un palazzetto gremito. L’incontro si mette subito in salita, quando le avversarie dopo pochi minuti di gioco riescono a portarsi in vantaggio grazie ad un calcio di punizione. La reazione delle nostre ragazze non si fa attendere e dopo pochi minuti, Manica, che finalmente rientrava dopo un lungo stop che durava dalla 2 giornata di campionato, intercetta una rimessa del portiere avversario, insaccando la palla in rete. Nella ripresa si vede un altro Real Krimisa, che costruisce molto con forza e tenacia. Al bel gioco non segue però concretezza sotto la porta, sprecando un’azione dopo l’altra molte delle quali le nostre giocatrici si sono trovate sole davanti al portiere avversario. Sono brave diversamente le avversarie, a concretizzare le uniche azioni di goal concesse segnando 3 goal. Sul finale da segnalare il goal di Ceravolo che finalmente riesce a insaccare la palla in rete. Paghiamo quindi l’imprecisione e le indecisioni sotto porta, che ci negano la gioia dei tre punti.

Descrivere le emozioni che si provano quando scendi in campo, impossibile, solo chi ama questo Sport può capire. Una rosa ridimensionata, acciaccata, composta da 6 atlete consapevoli che impossibile è teoria, è una parola che le Fighters non conoscono. Si sblocca al 12° minuto la partita, quando su punizione Triulcio non da scampo al portiere di casa. Le Fighters esultano, si abbracciano e si emozionano, perché essere lì ed in vantaggio vuol dire tanto. Grazie al nostro arciere. Recupera il Krimisa quando intercetta la palla in aria su rimessa del portiere. Siamo 1 a 1, le Fighters guidate dal Mister in campo dolorante resistono e persistono. Ed ecco che arriva il 2 goal, siglato da Capitan Malavenda, la quale recupera palla a centro campo va in dribbling su due avversarie e piazza la palla sull’angolino sinistro della porta. Il 3° goal di Franconiere che subito pronta segna dopo che il portiere avversario respinge la palla senza trattenerla su un tiro di Livio. Il 4° goal vede protagoniste Donato che da palla a Livio che subito fraseggia con Malavenda e nulla può il portiere alla precisione del Capitano che sofferente ma sorretta dalle compagne in campo mette come sempre il cuore. Il numero 1 Enza Donato, strepitosa, migliore in campo, lucida su ogni palla. Arriva il 2° goal del Krimisa che ringraziamo per l’ospitalità ed il prezioso presente di benvenuto.

XENIUM-CASALI DEL MANCO 4-5
Marcatrici: 2 Vadalà, Iatì, Macheda (X) 2 Liguori, Sirangelo, Rovito, Mollame (CM)
Difficile commentare la sconfitta rimediata questo pomeriggio dalle ragazze del Patron Versaci, una sconfitta sulla quale tutti, a partire dalla dirigenza, per passare poi al mister ed infine alle ragazze, devono seriamente meditare. Responsabilità collettive hanno infatti portato ad una sconfitta che poteva, anzi, doveva essere evitata.Una Xenium quasi perfetta nel primo tempo, lascia spazio ad una Xenium spenta, priva di idee, timorosa e superficiale nel secondo tempo. Lo strano caso del dottor Jekyll e Mister Hyde, insomma: una Xenium a due facce. Mister Famularo si affida a Clemeno tra i pali, Macheda ultimo, Calderone e Iatì laterali e Vadalà pivot. Parte subito forte la squadra ospite che va subito in vantaggio. Un episodio questo che dà letteralmente la scossa alla Xenium. Al ‘5 infatti Vadalà pareggia i conti direttamente da calcio d’angolo, con deviazione della difesa del Casali. Due minuti dopo è Iatì a portare in vantaggio la sua squadra con un gran sinistro da fuori area. Al ’17 la Xenium trova il terzo gol, frutto di un’azione corale da applausi che parte da Calderone prosegue con Porpiglia e si conclude con una bellissima rete di Macheda. Un minuto più tardi il Casali accorcia le distanze con un gran gol d’esterno. Ad un minuto dalla fine del primo tempo Vadalà sigla il quarto gol, dopo un tiro ribattuto dal portiere. La Xenium avrebbe la possibilità di segnare almeno altri quattro gol con Iatì, Macheda e Porpiglia ma la prima frazione di gioco si conclude 4-2.
Nel secondo tempo sembra scendere in campo un’altra Xenium ed al ‘7 il Casali accorcia ancora le distanze prima di imporre definitivamente il proprio gioco vincendo tutti i contrasti ed andando spesso alla conclusione. Gli sforzi del Casali vengono premiati al ’13 st quando, su una leggerezza di Clemeno, autrice però anche oggi di un’ottima prestazione con bellissime parate, il Casali trova il pareggio.
Un minuto dopo, è ancora il Casali ad andare in rete, complice una dormita difensiva della Xenium evidentemente sotto schok. La squadra di casa prova a reagire senza però riuscire a pungere più di tanto. Un miracolo del portiere ospite nega poi la gioia del gol e, quindi del pareggio, a Macheda. Triplice fischio e tutti a casa. Da segnalare un bellissimo terzo tempo tra le squadre che, finita la partita, si ritrovano a bordo campo a brindare insieme alla nascita di una bellissima amicizia tra le due società nata all’andata e consolidata questa sera. Archiviata la sconfitta, adesso in casa biancorossoblu bisogna necessariamente analizzare quanto successo, lavorare sodo e cercare subito di riscattarsi domenica prossima a Bocale contro il Real Arangea, reduce da una bella vittoria quest’oggi ai danni del Real Krimisa.

Arriva la terza vittoria consecutiva per le ragazze di mister Anna Pugliese, espugniamo il campo di Reggio Calabria battendo per 5-4 la Xenium. In gol per noi, doppietta di Rebecca Liguori e gol di Rebecca Sirangelo, Viviana Rovito e Monica Mollame. Ringraziamo le ragazze dello Xenium per l’ottimo terzo tempo, come all’andata abbiamo rinsaldato la nostra amicizia.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Serie C1, risultati e marcatori della 10° giornata

CITTA’ DI RENDE-LA SPORTIVA CARIATESE 1-2 Marcatori: Certosino, Aoki (CA) G. Gervasi…