Home Calcio a 5 Serie C1: risultati, marcatori e commenti della 11° giornata

Serie C1: risultati, marcatori e commenti della 11° giornata

24 min. di lettura
0
0

Si è recuperata parzialmente l’undicesima giornata del massimo campionato regionale di serie C1. Di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

BLINGINK SOVERATO-REAL ARANGEA 2-1
Marcatori: Martino (S) Tarsilia (A) A. Capicotto (S)

Contro una formazione da vetta della classifica e di esperienza come il Blingink Soverato ci si poteva aspettare una copiosa sconfitta, ma i ragazzi del Real, contro ogni facile pronostico, mettono sul piatto una prestazione di alto livello tattico, di grande valore caratteriale, di concentrazione e determinazione. Nessuno avrebbe recriminato un furto se i giallo neri avessero pareggiato o, addirittura, vinto questa partita di grande sacrificio, il primo tempo finisce con un pari 1 a 1, due gol che arrivano da un calcio piazzato magistralmente eseguito dal Soverato e da una splendida azione corale finalizzata sull’asse Malavenda Tarsilia, una prima frazione intensa, i ragazzi di mister Pedà difendono bene sulle precise geometrie dei padroni di casa rispondendo con veloci ripartenze che mettono in seria difficoltà i bianco rossi.
Nella seconda frazione di gioco il copione non cambia, ancora il Soverato, identico schema, passa in vantaggio su calcio piazzato, ma il Real non demorde e continua, concentrato, a proporre il suo gioco. A dieci minuti dal termine del match succede di tutto, determinante una direzione arbitrale che per tutto l’incontro è assolutamente infelice, il portiere del Soverato diventa il protagonista di due episodi dalla differente valenza che determinano il risultato finale, nel primo: un uscita volontaria con le mani fuori dalla propria area, l’arbitro fischia ma il Real Arangea conclude comunque in rete per il meritato pareggio, che gli arbitri convalidano, gli avversari protestano lungamente con veemenza e i direttori di gara, per onestà, giustamente, annullano la rete, ammoniscono il portiere dando una punizione diretta al Real ma, da regolamento: “Qualora il Portiere tocchi intenzionalmente il pallone con le mani fuori della propria area di rigore, annullando un’evidente opportunità di segnare una rete, verrà punito con un calcio di punizione diretto e l’espulsione”, purtroppo il regolamento non viene applicato e così non è andata, anzi, proprio il portiere che come da regolamento andava espulso, dopo pochi minuti impedisce con un riflesso felino, da applausi, una conclusione che ormai sembrava in rete di Cantarella. Finisce così una partita con tante recriminazioni, una bella prestazione dei ragazzi reggini macchiata dalla scelleratezza e inefficienza della direzione arbitrale.
Serve una riflessione generale del sistema calcio a 5 regionale, le caratteristiche di un arbitro devono essere molteplici per permettergli di commettere meno errori decisionali possibili. Un arbitro deve avere ottime capacità di presa di decisione, capacità di risoluzioni di problemi, dev’essere un buon mediatore e avere buone capacità comunicative sia con i propri colleghi che con i giocatori in campo, deve saper gestire l’ansia e lo stress soprattutto dopo un possibile errore commesso; mantenendo il rispetto sia in campo che fuori senza farsi condizionare. Il ruolo dell’arbitro non è di certo semplice, le sue scelte sono sempre determinanti e sotto gli occhi di tutti, dopo la direzione arbitrale a cui abbiamo assistito ieri, possiamo sancire con certezza che non ci siamo affatto. La Società Real Arangea ringrazia e si complimenta con i suoi ragazzi, avrebbero meritato molto di più, ma la nostra stima è il merito più importante che hanno ottenuto.

FANT. FIVE SIDERNO-POLISTENA C5 4-3
Marcatori: 6′ Cajal (S) 10′ Sorace (P) 31′ Cremona (S) 34′ Gnisci (S) 42′ Sorace (P) 49′ Orlando (S) 52′ Migliorini (P)

In quella che era la programmata giornata di riposo di campionato, in occasione della Final Four di Coppa Italia, va in scena il recupero dell’11^ giornata, la conclusiva, del girone di andata.
La FANTASTIC FIVE ospita la temibile formazione del POLISTENA CALCIO A 5. Avversari che si conoscono da anni e le cui sfide non sono state mai banali. Assenti VITALE e AVARELLO, i sidernesi sono chiamati ad una prova di grande sacrificio anche in virtù della posizione in classifica che li vede ad un solo punto dal POLISTENA. Per l’occasione coppia arbitrale di assoluta esperienza che non deluderà le aspettative. Partita che inizia a ritmi alti e che la caratterizzeranno per tutta la sua durata. Al 6’ padroni di casa in vantaggio con un ritrovato CAJAL che intercetta un passaggio avversario e da centrocampo batte BORGESE con un preciso rasoterra a fil di palo. Ma dopo solo 4 minuti è SORACE su azione da calcio d’angolo a realizzare il pareggio per i suoi. Primo tempo bloccato nel punteggio ma con azioni pericolosissime da ambo le parti.
Ripresa che si apre nel migliore dei modi: 12 secondi e CREMONA intercetta un errato disimpegno avversario e riporta avanti i suoi. Doccia fredda per i ragazzi di mister SPANO’ che al 4’ subiscono anche la rete del 3 a 1: GNISCI, da calcio di punizione dal limite sinistro dell’area di rigore avversaria, trova lo spazio tra i due uomini in barriera a protezione del primo palo. Al 7’ mister SPANO’ mette in campo, tra i pali, il neo-arrivato GALLUZZO: portiere ma in pratica quinto uomo per tutta la durata dell’incontro. Le sue “bordate” saranno una costante fino a fine gara ma troveranno sempre pronto un ottimo BALDISSARRO a neutralizzarne gli effetti. Al 12’ ospiti che accorciano nuovamente con il solito SORACE. Al 16’ fallo del numero 6, BORGESE Giovanni, che gli costa il secondo cartellino giallo e quindi l’espulsione dal terreno di gioco. Alla ripresa la FANTASTIC prova a sfruttare la superiorità numerica e ci riesce al 19’ quando ORLANDO, ricevendo palla da ERRIGO, con un pregevole tunnel ai danni dell’estremo GALLUZZO, realizza per in nuovo doppio vantaggio. Ma ancora il POLISTENA non snatura il proprio gioco e continua ad assediare la metà campo avversaria, al 22’ MIGLIORINI accorcia nuovamente. 4 a 3 e partita tutt’altro che chiusa. Pressione degli ospiti, se possibile, ancora più intensa che, però, li espone a pericolose ripartenze e tiri a porta vuota. I rosa-nero mostrano carattere e forza blindando i tre punti fino al fischio finale al 33’. Partita “maschia” ma corretta tra due formazioni assolutamente protagoniste di questo campionato. Prestazioni di assoluto livello da parte di tutti i calcettisti in campo, nessuno escluso.

SENSATION C5-MAESTRELLI 6-2
Marcatori: Nasso (S) Martino (S) Aut. (S) Pellegrino (S) Martino (S) Longo (S) Suraci, Condò (M)
La Asd Sensation Profumerie C5 batte nettamente la Maestrelli di Reggio Calabria (6-2 il punteggio finale) e prosegue il suo convincente campionato di Serie C1 con vista play-off. Ancora una volta, la formazione gioiosana si conferma squadra solida, abile nello stare in campo e nel leggere le situazioni di gioco, pronta ad esaltare i propri pregi tecnico-tattici e a minimizzare i propri comunque inevitabili limiti. La partita contro la Maestrelli ci ha fatto vedere, una volta ancora, una formazione assolutamente pronta, anche più matura della giovanissima età media, pratica e pragmatica come è giusto che sia. Dopo un primo tempo complessivamente equilibrato e concluso sul punteggio di 1-0 (gol di Nasso al termine di un bel triangolo nell’area di rigore avversaria), i ragazzi gioiosani nella seconda frazione di gara prima capitalizzano al meglio le occasioni create (splendida punizione di Martino e autogol sempre su secco diagonale di Martino) e poi superano agevolmente il portiere di movimento avversario (gol da cineteca del portiere Pellegrino, sinistro sporco ma vincente di Martino, rete conclusiva di Longo), correndo al tempo stesso pochi rischi e dimostrando un’ottima tenuta difensiva. Altro dato positivo della giornata è il rientro di alcuni giocatori molto importanti, con la possibilità per mister Ragona di aumentare e migliorare le rotazioni in campo, a dimostrazione che la rosa è assolutamente competitiva.

CATAFORIO-REGGIO SC (23/2) 5-2 
CATAFORIO: Ferrara, Scopelliti, Adornato, Giriolo, Labate, Modafferi, Torino, Imbalzano, Casile, Barbaro, Calabrò, Martino. All. Quattrone
REGGIO SC: Malara, Presini, A. Zoccali, Al. Chiaia, Romeo, Calabrò, Denardi, Cannizzaro, Gattuso, Zadera, V. Zoccali, An. Chiaia. All. Politi
ARBITRI: Michienzi di Lamezia Terme e Suriano di Vibo Valentia
MARCATORI: 2′ Cannizzaro (R) 20′ Martino (C) 22′ Zoccali rig. (R)  31′ pt, 36′ Labate (C) 60′ Adornato (C) 61′ Giriolo (C)
NOTE: Al 38′ Malara para un calcio di rigore a Giriolo (C)

Vittoria di platino per un rimaneggiato Cataforio che, privo di Cilione, Calabrese e Sarica, è riuscito a battere in rimonta una Reggio SC mai doma, nella stracittadina valevole per il recupero dell’ultima giornata del girone di andata.
PRIMO TEMPO – Avvio in salita per i bianconeri, subito sotto alla prima azione. Modafferi buca l’intervento difensivo, Zoccali va via e serve a Cannizzaro la palla che vale il vantaggio ospite dopo un minuto e mezzo sul cronometro. La reazione dei bianconeri ci mette un po’ ad arrivare. Denardi spara alto da ottima posizione, poi è Torino che suona la carica con due belle occasioni. Sulla prima c’è la respinta di Malara, sulla seconda il capitano dell’Under-19 scheggia la parte bassa del palo. Al 19’ Martino timbra l’1-1, con un calcio di punizione defilato sulla destra, che passa sotto le gambe del portiere della Reggio SC. Ma la squadra di mister Politi ritorna subito avanti nel punteggio, grazie al rigore procurato e trasformato da Zoccali, che spiazza Imbalzano. Al 20’ il parziale del PalaBotteghelle è 2-1 per gli ospiti. Tutto da rifare per i ragazzi di mister Quattrone, con Modafferi e Cannizzaro che impegnano rispettivamente Malara e Imbalzano. Al 31’ il guizzo di Modafferi sull’out mancino vale il punto del pareggio, con il pallone che timbra il palo, ma trova la deviazione sottomisura di Labate che fa 2-2 un istante prima dell’intervallo.
SECONDO TEMPO – Cataforio più intraprendente nella ripresa e, al 5’, la rimonta viene completata. Gran palla di Modafferi per Labate che con uno “scavetto” supera Malara in uscita. Il gol (e il vantaggio) galvanizza i bianconeri, che sfiorano il poker in almeno tre occasioni. Al 7’ Malara atterra in area Labate, calcio di rigore che però Giriolo si fa parare; al 9’, poi, Adornato costringe lo stesso Malara ad alzare il pallone sopra la traversa, prima che Modafferi, pochi istanti dopo, calci al lato di un soffio. Reggio SC che spinge a caccia del pari, Imbalzano ci mette la mano su Gattuso, ma nel finale è la squadra di casa a chiudere i conti. A venti secondi dalla segnalazione del recupero, Adornato imposta l’azione da destra, scarica, taglia tutto il campo a sinistra, controlla, dribbla con una gran giocata e poi effettua il pallonetto vincente. Un (euro)gol che vale il punto della tranquillità per i bianconeri che aumenteranno il vantaggio qualche istante dopo con Giriolo, abile a recuperare il pallone e indirizzarlo nella porta sguarnita della Reggio SC che con il power-play stava provando a riaprire la gara. Finisce dunque 5-2 il derby di recupero e ora la classifica vede allinearsi tutte le squadre con 14 partite disputate ciascuna. Cataforio capolista con quattro punti di vantaggio sul Soverato, prima inseguitrice, che sabato sarà di scena proprio al PalaBotteghelle per lo scontro al vertice, ad otto giornate dalla fine.

DOMENICO SPORT-FUTSAL KROTON (23/2) 7-1
Marcatori: 2 R. Chiappetta, Signorelli, Lascala, Louro, G. Chiappetta, Siciliano (DS) Pupa (FK)

GALLINESE-CITTA’ DI FIORE (23/2) 5-3
Marcatori: Ferraro (G) Belfiore (CF) Modafferi (G) Calabretta (CF) Modafferi (G) Stuppino (G) Mannella (CF) Ferraro (G) 

Il recupero dell’undicesima giornata di campionato porta in dote per l’ASD GALLINESE la quinta vittoria nelle ultime sette partite, nonché il settimo risultato utile consecutivo. Seppur contro una delle squadre che maggiormente ci ha messo in difficoltà tra le mura amiche del Polivalente di Gallina, quel Città di Fiore che ha dimostrato di non valere sicuramente la posizione che occupa in classifica, i nostri ragazzi con qualche acciacco e qualche errore di troppo hanno saputo soffrire e portare a casa 3 importantissimi punti. La testimonianza dell’equilibrio della partita è l’altalena dei gol che ci ha visto avanti prima con Ferraro, raggiunti e nuovamente avanti con Modafferi, prima di essere nuovamente raggiunti sul 2-2 per poi ancora con Modafferi passare in vantaggio chiudendo il primo tempo sul 3-2. Ma se la prima frazione non ha annoiato il numeroso pubblico presente, la ripresa non è stata da meno grazie alle reti del 4-2 di Stuppino, al quale i ragazzi di mister Federico replicano portandosi sul 4-3, infiammando così il finale, prima di venire colpiti in contropiede da Ferraro per il definitivo 5-3. Il terzo tempo tra le due squadre è infine la più bella “giocata della partita” quella che descrive meglio l’essenza dello sport… Grazie al Città di Fiore per averlo condiviso con noi.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Amatori Calcio Locri campioni regionali

Gli Amatori Calcio Locri battono la Polisportiva Pino Donato Taverna in rimonta e si aggiu…