Home Calcio a 5 Serie D C5, risultati e marcatori della sesta giornata

Serie D C5, risultati e marcatori della sesta giornata

27 min. di lettura
0
0

GIRONE A
FUTSAL ACRI-REAL KRIMISA 3-10
Marcatori: Bisignano, Manfredi, D’Andrea (A) – 6 Ceravolo, Coppola, De Bertolo, Mummolo, Fuscaldo (K)
LA SPORTIVA CARIATESE-CETRARO C5 2-0
Marcatori: 32′ Forciniti (C) 46′ Amodeo (C)
Sei Vittorie consecutive e 18 punti in classifica. Finisce 2-0 la gara tra la Capolista L.S Cariatese e l’ottimo Ingco Cetraro. Gara inizialmente equilibrata con gli ospiti, ben messi in campo cercano di contenere i terribili ragazzi Cariatesi, che con il passare dei minuti schiacciavano sempre di più gli stessi nella propria area, bombardandoli di tiri andando più volte vicino al vantaggio con Antonio Martino e Daniele Torchia e solo grazie a l’ottimo portiere si chiude il primo tempo sullo 0-0 ,anche se allo scadere Marco Silvio Forciniti trovava la rete del vantaggio, con un gran tiro dalla distanza ma l’arbitro nel frattempo fischiava la fine delle ostilità annullando il goal. Nel secondo tempo , Mister Pirillo cambia assetto , schierando il giovane Ariete Pako Mangone , scelta che premia, si aprono gli spazi ed al 2’ Marco Silvio Forciniti trova la rete del vantaggio. Passano i minuti, gli ospiti ci provano timidamente sbattendo però sul muro Cariatese guidato dall’ ottimo Antonio Martino, ed al 16’ Il bomber Luigi Amodeo trova il goal portando il risultato sul 2-0. Il Cetraro ci prova,la Cariatese controlla, da grande squadra sa anche soffrire e sfiora il 3-0 più volte, ma il portiere avversario nega ripetutamente la gioia del goal ad Amodeo e compagni. Finale concitato, con 5’ di recupero, espulso per doppia ammonizione il Capitano Luciano Russo(sempre generoso ) e ben due tiri liberi per gli ospiti ma il grande Simone Torchia per quelle poche volte chiamato in causa dice di no. La Cariatese consolida sempre di più il 1^ posto in classifica e lancia un bel segnale di forza agli avversari che inseguono. Ora testa a sabato prossimo dove sempre a Cariati, sponda Folgore, andrà di scena il grande “DERBY”. (Ufficio stampa L.S. Cariatese)

PARENTI-E.COSCARELLO CASTROLIBERO 7-4
Marcatori: 3 Greco, 2 Pettinato, L. Garofalo, D. Grandinetti (P) – 2 Cicero, Alfano, Bitonti (EC)
SP. MONGRASSANO-FOLGORE CARIATI 3-3
Marcatori: 2 Labonia, Marino (F) – Andropoli, D’Agostino, Santostefano (C)
Con le reti a nostro favore di Andropoli che pareggia a fine primo tempo sul vantaggio iniziale e fortunoso della squadra avversaria con due soli tiri in porta fino a quel momento. Partita che come oramai accade frequentemente, la gestisce sempre lo Sporting con possesso palla e trame di gioco molto vicine al Fustal. Nel secondo tempo la gara assume un carattere molto più agonistico con capovolgimenti di fronte da una parte e dall altre, ma è lo Sporting Mongrassano che passa in vantaggio su un tiro da fuori potente di D’ Agostino che passa tra le gambe del portiere avversario. Poco dopo su un fallo alquanto dubbio, il direttore di gara concede il penalty dopo un contatto in area, che porta nuovamente le squadre in parità. Clima un po’ teso durante questa fase con gli ospiti che recriminano per decisioni arbitrali a loro avviso sbagliate. Ma lo Sporting continua a macinare gioco e su un tiro dal limite dell’ area arriva dopo la respinta del portiere il tapin vincente di Santostefano che porta il parziale sul 3 a 2 a dieci minuti dalla fine. Il Folgore non ci sta e raggiunge il pareggio su una distrazione fatale della difesa del Mongrassano. Gli ultimi minuti di gara sono trascorsi tra proteste e interruzioni di gioco continue che hanno impedito un eventuale assalto finale da parte delle due squadre. Critici gli ospiti dopo il fine partita durante l accesso agli spogliatoi nei confronti dell’ arbitro per gli stessi avvenimenti descritti prima.
NEW FUTSAL UMBRIATICO-ATL. SAN LUCIDO 6-3
Marcatori: 4 Scigliano, Sacchetta, Salvati (U) Amendola, Mazza, Trunzo (SL)

GIRONE B
ENOTRIA-CLUB QUADRIFOGLIO 10-4
Marcatori: 3 Mauro, 3 Rotundo, 2 Santise, Dornetta, Aquini (E) Corapi, Caruso, De Marco, Romeo (Q)
GRUPPO ATLETICO SPORTIVO-AESSE BUILDING 8-0
Marcatori: 3 Alfieri, 2 K. Fregola, 2 G. Fregola, Samà (GAS)
POLISPORTIVA MONTAURO-OLIMPUS 3-4
Marcatori: 2 Condoleo, 2 Popan (O) 2 Macrì, Schiavone (M)

Olimpus

Ennesima vittoria in trasferta per l’Olimpus che continua a conservare il primato in classifica. Partita sottotono per i ragazzi di mister Evoli che dopo un primo tempo disorientato vanno negli spogliatoi in parità sul punteggio di (3-3) consolidato dagli avversari nell’ultimo minuto al primo tempo di gara. Migliore il secondo tempo che riprende a medio regime con una velocità di gioco tipica dei giallo-neri che riesce a mettere più volte in difficoltà la squadra avversaria, ma senza trovare concretizzazione. Oltre ai vari legni colpiti, sono tante le traiettorie annullate dalla difesa avversaria ben serrata e all’ottima prestazione del portiere. Ma grazie alle reti di Condoleo e Popan l’Olimpus riesce a strappare un’altra  vittoria conservando altri 3 punti fondamentali per la classifica. (Olimpus)
SANTACROCENOTRIA-ITALIA 90 ROCCELLETTA 4-0
Marcatori: Critelli, 3 Calanna (S)
Arrivano altri 3 punti per i ragazzi di mister Longobardi, autori di una prestazione convincente in casa contro l’Italia 90 Roccelletta al termine di una partita corretta e avvincente caratterizzata da fair play e bel gioco. Nelle ultime uscite stagionali i gialloneri hanno mostrato una solidità difensiva fondamentale per portare a casa partite del genere; la difesa infatti ha concesso poco o nulla tanto da mantenere la porta inviolata. Il primo tempo è stato all’insegna dell’equilibrio ma con la Santacroce che ha costruito buone palle gol con triangolazioni ben articolate. Infatti con il gol di Critelli la prima frazione di gioco si è chiusa con i padroni di casa in vantaggio 1-0. Nel secondo tempo la fase offensiva ha ingranato ancora meglio e, con un Calanna sugli scudi autore di una tripletta, i gialloneri hanno allungato fino al 4-0 finale. Una partita giocata a ritmi alti da entrambe le parti con una prova corale da incorniciare, da Critelli a Calanna fino a capitan Caserta. La classifica adesso vede la Santacroce al quarto posto a pari merito con il Gruppo Sportivo Atletico e distante solo 3 punti dalla seconda posizione. Adesso la testa è rivolta al prossimo match contro l’Aesse Building, appena alle spalle in classifica. Da segnalare l’omaggio prima della partita allo storico giocatore e capitano Peppe Gherardi, celebrato dal presidente Marino e dal mister Longobardi, oltre che da tutta la squadra. (Santacrocenotria)
SPORTING CLUB LAMEZIA-ZAGARISE 14-1
Marcatori: L. Paola, 4 Donato, Grandinetti, 3 Grande, 2 Romano, 2 Vecchi, El Mir (L) Morrone (Z)

SC Lamezia C5

Siamo quasi al giro di boa di questa stagione e nonostante le mille difficoltà, questa squadra ha un’anima giovane, bella e colorata. Una squadra, con la stragrande maggioranza dei ragazzi sotto l’anno 1997, e con il capitano Donato e l’innesto Paola ad alzare la media, che si trova al secondo posto in campionato e in semifinale della Coppa Regionale: obbiettivi nella testa della dirigenza a settembre, ma sempre difficili da raggiungere sul campo. È chiaro, il concetto nello sport è quello di fare sempre meglio e di continuare a crescere. Per questo, c’è un appuntamento da non steccare e da vivere tutti insieme: mercoledì 16 nella nostra tana, disputeremo la nostra semifinale d’andata di Coppa e vorremmo che ci fosse più di qualcuno a sostenerci. Soprattutto per coltivare un obiettivo comune dei ragazzi e della società: far diventare ancora di più lo Sporting Club Lamezia una solida e splendida realtà.

Segato

GIRONE C
ITALICA XXI-SEGATO 2-4
Marcatori: 2 De Giovanni (I) – 2 G. Facciolo, 2 D’Agostino (S)
Nella sesta giornata di ieri del campionato di serie D girone unico, è andato in scena uno dei quattro derby reggini tra Italica e Segato. Tra lo scorcio dello stretto, e con un centinaio di spettatori, in quel di Gallico le due squadre reggine hanno dato vita ad una bellissima gara. Partita però subito in salita per la Segato che al 2’ si trova sotto, dopo un errore difensivo grazie a un fendente del giocatore italico De Giovanni. Gli ospiti un pò contratti iniziano a macinare ed alzare il livello e imporre il loro gioco, e dopo svariate azioni al 16’ arriva il pareggio di D’Agostino.
Massimo Catanzaro vecchia gloria reggina, ex di Fata Morgana, Cadi Reggio e Maestrelli C5, adesso mister della Segato, inizia a spronare i suoi, sprono che dà i suoi frutti perché al 24’ il bomber Gaetano Facciolo, che ha 40 anni suonati, ma solo sulla carta d’identità dopo una splendida azione con Eroi siglano l’ 1-2 dove si chiude la prima frazione. Secondo tempo tutto di marca Segato con capitan Fortugno e i suoi che soffoca il gioco italico, e con il “Funambolico“ Oreste Valentino, il migliore in campo quest’oggi, danno vita all’1-3 ancora del bomber Facciolo. Mister Tramontana vecchia gloria e volpe del futsal reggino, non ci sta e tenta la carta del portiere di movimento, italici che dopo tanti interventi del portiere ospite Praticó, accorciano le distanze ancora una volta con De Giovanni. Nei minuti finali gli ospiti gestiscono il vantaggio e con una ripartenza chiudono definitivamente i giochi ancora una volta con D’Agostino, sancendo la vittoria alla Segato.
LAUREANESE-OLIMPIA 2000 3-4
Marcatori: 2 Morabito, Gentile (L) Malara, Crupi, Caristi, Praticò (O)
RHEGION-SOCCER ACADEMY 2-1
Marcatori: Di Giuseppe, Malara (R) – Dascola (SA)

Rhegion

E’ così che abbiamo vissuto la partita contro i combattivi avversari della Soccer Accademy, cioè in apnea per l’intera gara. Loro avevano da “vendicare” sportivamente l’eliminazione dalla coppa avvenuta per mano nostra all’esordio stagionale, quindi eravamo perfettamente consapevoli che avrebbero fatto di tutto per vincere. E così è stato, con l’ulteriore difficoltà per noi di un organico ampiamente rimaneggiato in cui tra tutte spiccava l’assenza del vicecapitano Minniti infortunato, che ha pesato tantissimo per il fondamentale contributo che il buon Ciccio fornisce anche con la sola presenza fisica in campo oltre che per i gol che da capocannoniere della squadra sono stati fin qui fondamentali. Ma gli altri ragazzi, con la gestione sempre perfetta dei mister Malfitano, hanno messo in campo un capolavoro in termini di gestione tattica e mentale della partita. Fin dalle prime battute si è capito che sarebbe stata una Domenica di sofferenza e così poco dopo l’inizio della partita la Soccer Accademy timbra subito il cartellino con Dascola abile a sfruttare una mancata chiusura per insaccare alle spalle dell’incolpevole Riggio. Non ci perdiamo d’animo ed alziamo baricentro e ritmo conquistando sempre più campo finchè una magia del nostro mitico Medel (in arte Gianluca Crucitti) non crea le condizioni per la zampata del solito Di Giuseppe che non tradisce mai le attese risultando sempre sul pezzo! Il primo tempo prosegue nel più assoluto equilibrio con tentativi infruttuosi da una parte e dall’altra. Il secondo tempo partiamo subito gagliardi, segno evidente che le indicazioni dei mister durante la pausa hanno sortito gli effetti sperati. E’ quasi immediata l’azione che vede Capitan Malara atterrato rovinosamente in area dal portiere e l’arbitro non ha dubbi: rigore netto! E’ lo stesso capitano che si incarica del tiro e non tradisce le attese, con freddezza tira una bomba imprendibile dal portiere avversario. Vantaggio! Ma è troppo presto e considerate le poche rotazioni a nostra disposizione ecco che scende in campo la sapienza tattica dei mister Malfitano che capiscono che la partita da questo momento va gestita fisicamente onde evitare di arrivare all’ultima parte di partita senza più forze nelle gambe e dunque totalmente esposti ai tentativi avversari di recuperare. La squadra quindi inizia a gestire le energie, ritrovandosi giocoforza a concedere campo ai tentativi avversari. Ma è qui che sale in cattedra il “signor Saracinesca”, ovvero Ciccio Riggio senza dubbio il miglior portiere della categoria e per quanto ci riguarda non solo di questa categoria. I ragazzi della Soccer Accademy danno il 200% e producono molto, ma sbattono contro Ciccio che vola da una parte all’altra alimentando continuamente la frustrazione degli avversari che hanno la sensazione di tirare la palla contro un muro. Reggiamo alla grande, mettendo in campo anche il giusto pragmatismo che ci vede lanciare la palla in avanti alla cieca quando è necessario, gli ultimi 10 minuti sono al cardiopalma: siamo costretti a spendere il 6° fallo ed iniziano i tiri liberi. Primo tentativo: parato da Saracinesca Riggio. Secondo tentativo: parato da Saracinesca Riggio. E così, lottando con le unghie e con i denti, riusciamo a raggiungere indenni il triplice fischio ed è un’esplosione di gioia in campo e sugli spalti: LA RHEGION TORNA A VINCERE! Il giusto premio per l’enorme impegno e per i tanti sacrifici di società, mister e squadra. Ora con rinnovato entusiasmo ci prepariamo a far visita alla capolista. Ci batteranno senza nemmeno sforzarsi, o almeno è quello che speriamo pensino.

S.G.B. MELICUCCA’-SP. MELICUCCO 2-8
Marcatori: 3 Ciricosta, 3 Pettè, Tavena, Elia (SP) – Carbone, Delfino (M)

Sp. Melicucco

Lo Sporting Melicucco fa 6! Come previsto la compagine di mister Ciano Non stecca la sesta, partita strana oggi, nel primo tempo lo Sporting Melicucco soffe i padroni di casa, sarà stato il primo caldo o la troppa fiducia nei propri mezzi, sta di fatto che vede soffrire la capolista nella prima frazione di gioco, apre le danze Ciricosta che con una rasoiata fredda il portiere, ma poco dopo pareggiava la squadra di casa…allora sale in cattedra nuovamente Ciricosta che porta in vantaggio lo Sporting Melicucco, partita in equilibrio anche sé gli ospiti mantengono il pallino del gioco, il Melicuccà raggiunge il pareggio grazie ad un errore difensivo, allora ecco che il bomber Ciricosta fa centro nuovamente siamo sul 3_2 per lo Sporting Melicucco, si chiude il primo tempo con questo risultato. 
Ripresa senza storia le parole del mister Ciano svegliano i ragazzi che entrano con un piglio diverso, grazie a un devastante Taverna che fa reparto in avanti la squadra trova il gioco, finalmente si prende la scena Pettè che con una tripletta mette al sicuro il risultato. Nel tabellino dei marcatori nn può mancare il goleador Taverna e la rete di Elia.
 Con la sesta vittoria consecutiva lo Sporting Melicucco detta legge nel girone e mette in chiaro le cose. Non ci sono alternative vincere è la sola cosa che sa fare lo Sporting Melicucco. Visibilmente felici i dirigenti presenti e il presidente Condoluci. (Melicucco)

Carica altri articoli
Load More By Domenico Caracciolo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Serie D C5, risultati e marcatori dell’undicesima giornata

GIRONE ACETRARO C5-FOLGORE 3-4Marcatori: 2 (1 rig.) Caruso, Stamato (C) 2 Marino, Greco, G…