Home Calcio Soriano, focus del DG La Gamba su più fronti

Soriano, focus del DG La Gamba su più fronti

9 min. di lettura
0
0

Il direttore generale rossoblu Francesco La Gamba ha sottolineato l’importanza dei prossimi impegni che si troverà di fronte la formazione allenata da Andrea Parentela: “La squadra sa bene che nella prossima partita contro il Sersale dovremo vincere. E’ per questo che ho detto sempre ai ragazzi di giocare partite sempre migliori e vincere. Io sono sempre accanto a loro ad incitarli, perché a me questo progetto sta a cuore. E’ vero che nelle complessive sette partite del mini-torneo, pur perdendo contro formazioni blasonate, abbiamo portato a casa solo tre punti ma siamo comunque andati sempre a migliorare le nostre prestazioni. Certamente la mancanza di risultati non va ignorata, ma va affrontata remando tutti nella stessa direzione come ha sempre fatto questa squadra”.

E dopo i play off che succederà? il dg tocca anche questo punto: “Ora non c’è tempo per pensare al futuro, anche se la società sta lavorando per costruire e migliorare il progetto AGS Soriano, con quest’ultimo che si appresta a disputare, a partire dal prossimo anno, la sua quinta stagione nel massimo campionato calabrese. A Sersale arriviamo in grande forma e possiamo dire la nostra. Come si suol dire, rispetto per tutti ma paura di nessuno”.
Un incitamento, poi, La Gamba lo rivolge anche ai tifosi: “Ai tifosi, inoltre, dico di stare vicini alla squadra, soprattutto quando le cose girano male. Facciamo sentire alla squadra che non è sola e che noi combatteremo con lei. Essere tifosi vuol dire innanzitutto fare il tifo, star vicini ai propri colori, seguirli, incitarli e aiutarli. Certo, per il bene supremo del club capita anche di dover criticare le politiche della proprietà, le decisioni dei dirigenti o gli atteggiamenti dei giocatori, ma a loro dico che bisogna comprendere le difficoltà attraversate dalla squadra in questa stagione e condividere insieme l’amore per la maglia rossoblù e il senso di appartenenza in ogni gol, in ogni esultanza, in ogni contrasto vinto, in ogni abbraccio, in ogni rincorsa, in ogni scatto, fin dal riscaldamento”.
Da sempre infatti, nel calcio, il pubblico è stato l’arma in più nelle partite più delicate: “Com’è noto – continua il dg – l’apertura degli stadi al pubblico sarà possibile, entro il limite del 25% della capienza totale e comunque fino ad un massimo di 1000 persone (con posti assegnati e distanza minima di un metro tra gli spettatori) a impianto, solo dal primo giugno e di conseguenza, la sfida di domenica contro il Sersale, consentirà l’accesso al pubblico. Pertanto chiedo con determinazione a tutti i tifosi di stare vicini all’Ags Soriano nel tentativo di raggiungere quell’obiettivo che tutti noi fortemente desideriamo e che come insegna il calcio, nulla è impossibile, non molliamo adesso, lottiamo tutti fino alla fine. Per raggiungere l’obiettivo finale ci deve credere la squadra, ci devono credere i sorianesi, ai quali va il compito di tifare ancora di più; di essere presenti in trasferta in maggior numero, di sventolare più a lungo le nostre bandiere e di cantare, con ancor più intensità, i nostri cori”.
Un preludio, infatti, a quello che sarà la prossima stagione, la quale vedrà il Soriano esibirsi sul manto sintetico del “Marzano” di Vibo Marina: “Ammodernamento dell’Alexsandra Primerano? Non possiamo aspettare molto tempo – esordisce sulla questione lo stesso La Gamba -“Ho visionato una delibera da parte dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Bartone, con quest’ultimo che sta cercando di portare avanti il progetto dello stadio che si aspetta ormai da molto tempo. Per quanto riguarda l’ammodernamento del comunale di Soriano, il progetto prevede l’utilizzo della vecchia struttura, seppur totalmente ristrutturata, con i lavori che interesseranno il corpo spogliatoi, l’area di gioco con tappeto sintetico, un nuovo impianto di illuminazione in notturna, la sistemazione della tribuna differenziata per il pubblico locali e ospiti, la copertura della tribuna, la nuova realizzazione di servizi per il pubblico, la sistemazione generale degli ingressi e tutta l’area esterna di pertinenza. Non possiamo aspettare ancora. Dobbiamo conoscere le tempistiche di inizio e consegna lavori perché, come società, stiamo facendo enormi sforzi per mantenere una realtà che dà lustro all’intero comprensorio, inoltre attraverso il calcio si può anche dare una svolta sociale, purtroppo in Italia la politica dovrebbe aiutare e sostenere chi investe tempo e con proprie risorse private, con il solo intento di fare bene e far crescere la comunità dal punto di vista sportivo”.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Sambiase promosso in serie D, Sersale battuto di rigore

Il Sambiase espugna il “Ferrarizzi” di Sersale, vince il campionato di Eccellenza e torna …