Home Calcio Storie di Juniores, Hinterreggio ko in semifinale scudetto

Storie di Juniores, Hinterreggio ko in semifinale scudetto

15 min. di lettura
0
0

L’Umbria ospita le Final Four Juniores Nazionali della Serie D, in programma dal 30 maggio al 1 giugno, per impreziosire la cornice dell’evento che sancirà la vincente dello scudetto “verde” 2011/2012. La provincia di Perugia quindi sarà teatro delle sfide tra le quattro squadre che dopo un cammino lungo più di otto mesi sono riuscite a sbaragliare la concorrenza. In campo scende praticamente uno spaccato dell’Italia calcistica, il 30 maggio alle ore 15.30 si affrontano Mezzocorona e Città di Marino sul terreno di gioco dello stadio comunale “Carlo Angelo Luzi” di Gualdo Tadino (dirige la gara Cosimo Cataldo di Bergamo) e alle 18.00 incrociano i tacchetti la Folgore Caratese e l’Hinterreggio allo stadio “Barbetti” di Gubbio (arbitra l’incontro il Sig. Giacomo Costantini di Ascoli Piceno). In caso di parità al termine dei 90′ si calciano direttamente i penalty. Le due squadre vincenti le semifinali si contenderanno il trofeo venerdì 1 giugno alle ore 16.00 sempre allo Stadio Comunale di Gualdo Tadino davanti alle telecamere di RaiSport 1 che trasmetteranno l’evento in differita lunedì 4 giugno alle ore 12.30. La telecronaca è affidata a Lucio Michieli e il commento tecnico a Franco Peccenini. La finale sarà solo l’epilogo di un campionato che ha dato spazio ai ragazzi nati dal 1 gennaio 1993 con un massimo di tre “fuoriquota” di cui due nati dal 1 gennaio 1992 ed uno senza alcun limite d’età. La Fase Finale ha accentuato questa spinta alla gioventù impedendo alle squadre di schierare i “fuoriquota”. Un campionato che si è dimostrato ancora una volta tosto e combattuto, 153 squadre divise in undici gironi hanno affrontano la fase regolare che si è dipanata dal 17 settembre al 6 aprile. Le prime undici dei rispettivi gironi sono “volate” direttamente alla fase finale mentre le 2^, 3^, 4^ e 5^ hanno disputato i Play Off le cui vincenti sono state poi raggruppate nei Triangolari con le prime dei gironi (dal 28 aprile al 5 maggio). E infine i Quarti di finale con gare di andata e ritorno (19 e 26 maggio). Un percorso impegnativo che ha premiato i migliori sotto tutti i punti di vista. Spesso i risultati delle squadre Juniores sono un indice di salute della società, e le semifinaliste ne rappresentano la prova lampante. La prima squadra dell’Hinterreggio, inserita in un girone di ferro, a sorpresa è stata promossa in Lega Pro, il Città di Marino ha conteso fino all’ultimo la piazza d’onore alla corazzata Salerno mentre la Folgore Caratese e il Mezzocorona hanno disputato un campionato superiore alle attese.

HINTERREGGIO
L’obiettivo raggiunto dalla formazione Juniores calabrese è stata la classica ciliegina sulla torta di una stagione esaltante per la società che ha conquistato la promozione in Lega Pro vincendo un girone di ferro e superando sul filo di lana la Nuova Cosenza giunta a un solo punto di distanza. Sfida che si è ripetuta per i giovani, l’Hinterreggio ha vinto il girone M con 59 punti con un divario abissale sempre sui cosentini distanti quattordici lunghezze. Il club reggino, che ha migliorato il secondo posto della scorsa tagione, ha vinto 18 partite, ne ha pareggiate cinque perdendo solo una gara grazie al miglior attacco del girone (59 gol) e la migliore difesa (26 subiti). Il club di Francesco Pellicanò si è ripetuto nella fase finale vincendo tutte le gare e battendo sempre il Cosenza per 2-1 nello scontro diretto all’ultima giornata del triangolare con un gol di Febbraio a un minuto dalla fine del match. Il merito è anche e soprattutto del mister Lo Gatto , un allenatore giovane (classe 78) che ha fatto tesoro delle esperienze prestigiose vissute come calciatore, ha giocato infatti con il Torino, il Crotone, l’Andria, il Cosenza e la Nocerina. L’attività giovanile (circa 200 tesserati) è il motore della società bianco azzurra, vanta una Scuola Calcio che rappresenta la realtà calcistica più importante della città dopo la Reggina grazie all’avveniristico centro sportivo “Hinterreggio Village”. Altro risultato di prestigio, il club ha vinto per il secondo anno di fila il campionato regionale Allievi.

La Rosa (nome-cognome-anno di nascita-società di provenienza-presenze-reti)
Portieri: Natale Votano (95-Reggio Sud-5), Alessandro Cutrupi (93-Conf-25 prima squadra), Gabriele Parisi (95-Conf-17), Mauro Scaramuzzino (96-Valanidi-4).
Difensori: Fabio Barreca (94-Conf-21/1), Antonino Catalano (94-Conf-11), Francesco Dieni (93-Conf-16), Cesare Errigo (94-Conf-9), Gianluca Fiume (94-Valanidi-9/1), Enrico Scilipoti (94-Valanidi-22/3), Simone Olivieri (93-Conf-13), Alessandro Sciarrone (93-Conf-1-28 in prima squadra).
Centrocampisti: Silvio Callea (94-Segato-1), Andrea Gaetano (93-Conf-22), Giuseppe Gioia (94-Conf-10/1-7 in prima squadra), Alessandro Morina (94-S.Pio XI Catania-22), Bruno Crea (93-Conf-9/2), Ferdinando Pannuti (94-Conf-19), Livio Vazzana (95-Reggina-9).
Attaccanti: Maikol Catanzaro (95-Conf-6/2), Umberto De Felice (94-Conf-19/6), Ivan Febbraio (94-S.Pio XI Catania-21/17), Santo Pellegrino (94-Conf-18/6), Giovanni Pino (94-Nuova Tor Tre Teste-19/11), Marco Saccullo (94-S.Pio XI Catania-16/5), Michael Gerace (95-Cittanova Interpiana-4/2). All: Pier Paolo Lo Gatto

Il cammino nella fase finale
Triangolare
1° giornata
Licata-Hinterreggio 0-6

2° giornata
Nuova Cosenza-Licata 3-0 a tav.

3° giornata
Hinterreggio-Cosenza 2-1
Reti: 16′ st Le Piane (CS), 28′ st Pino (H), 44′ st Febbraio (H)
Classifica: Hinterreggio 6 punti, Cosenza 3, Licata 0

Quarti di finale
Andata
Hinterreggio-Battipagliese 1-2
Reti: 12′ pt Gerace (H), 42′ pt Volzone, 2’st Di Vece rig.

Ritorno
Battipagliese-Hinterreggio 1-3
Reti: 2′ pt Febbraio (H), 32′ pt e 12′ st Favasuli (H), 18′ st D’Alessio (H)

Nelle semifinali i laziali superano per 2-1 il Mezzocorona, mentre i brianzoli battono con un secco 2-0 l’Hinterreggio.
Roma, 30 maggio 2012 – Città di Marino e Folgore Caratese la spuntano su Mezzocorona e Hinterreggio rispettivamente per 2-1 e 2-0 agguantando la finale. Le squadre si affronteranno venerdì 1 giugno alle ore 16.00 sul terreno di gioco dello Stadio Comunale “Carlo Angelo Luzi” di Gualdo Tadino per giocarsi lo scudetto Juniores. In caso di parità al termine dei 90’ si va direttamente ai penalty. La gara sarà trasmessa in differita su RaiSport 1 lunedì 4 giugno alle ore 12.30. Nella prima semifinale ha prevalso la qualità del Città di Marino, sugli scudi i due attaccanti classe ’93 Laghigna e Magnasco che sono andati a segno con due tocchi tanto simili quanto deliziosi nei primi venti minuti.
La coppia d’attacco ha confermato anche in questa gara la vena realizzativa mostrata fin qui dai due ragazzi dalla mira infallibile. I rotaliani hanno reagito sfruttando il loro miglior momento con Franzoi che in mischia ha riaperto la gara al 33’ del primo tempo con un colpo di testa violento. Con il passare dei minuti però i laziali hanno continuato a macinare gioco e il risultato poteva essere ancora più rotondo se dagli undici metri Falco ,entrato da tre minuti, non si fosse fatto ipnotizzare da Degasperi. Nell’altra semifinale tutto è rimasto in sospeso fino a un quarto d’ora dalla fine quando un tocco di mano di un difensore reggino ha causato il calcio di rigore trasformato con freddezza da Zorloni. Pochi minuti dopo ha chiuso il match in contropiede Bance che ha saltato il portiere segnando il raddoppio per i suoi.

MEZZOCORONA-CITTA’ DI MARINO 1-2
Mezzocorona: Degasperi, Grandi, Pisetta, Rizzi, Dal Fiume, Scudiero (36’pt Ruaben), Grassi, Rama (23’pt Miniati, 15’st Sklkim Misimi), Bentivoglio, Paracampo, Franzoi. A disp: Bonomi, Pruenster, Maran, Lorenzi, Rigione. All. Caliari
Città di Marino: De Lucia, Corsini, Spasiano, Belfiore, Esposito, Di Finizio, Ciaramelletti (26’st Falco, 40’st Balde), Modou Seck (15’st Rei), Laghigna, Loreti, Magnasco. A disp: De Brasi, Terracciano, Lo Russo, Congiu, Leone, Rossi, Guarrasi, Raparelli. All. Mancini
Arbitro: Cosimo Cataldo di Bergamo
Marcatori: 12’ pt Laghigna (Ma), 21’ pt Magnasco (Ma), 33’ pt Franzoi (Me)
Ammoniti: Belfiore (Ma), Magnasco (Ma)
Note: al 29’st Falco (Ma) sbaglia un rigore

FOLGORE CARATESE-HINTERREGGIO 2-0
Folgore Caratese: Gottardi, Grotto, Merico, Hoxhaj, De Blasi, Oldoni (20’pt Corbetta), Corti, Zorloni, Bance (40’st Fumagalli), Pisani, Furlanetto (15’st Sferragatta). A disp: Longoni, D’Argenio, Gasparoli, Merico, Poloni, Milani, Dieng, Serani, Crippa, Ceppi. All. Sala
Hinterreggio: Cutrupi, Scilipoti, Sciarrone, Vazzana (28’pt Dieni), Barreca, Oliveri, Favasuli, Gioia, Pino, Pellegrino (27’st Saccullo), Morina. A disp: Parisi, Catalano, Fiume, Gaetano, Pannuti, Crea, De Felice, Gerace. All. Lo Gatto
Arbitro: Giacomo Costantini di Ascoli Piceno
Marcatori: 29’ st rig. Zorloni (C), 33’ st Bance (C)
Ammoniti: Barreca (H), Saccullo (H)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Le ultime di calciomercato, giorno 2

Riassumiamo brevemente le ultime trattative e le firme andate in porto nella giornata odie…