Home Calcio a 5 Coppa Italia C5 femminile: Semifinali CUS Cosenza-Sangiovannese e Sporting CZ Lido-Real Arangea

Coppa Italia C5 femminile: Semifinali CUS Cosenza-Sangiovannese e Sporting CZ Lido-Real Arangea

11 min. di lettura
0
0

Disputate tra sabato e domenica le gare di ritorno del primo turno della fase regionale di Coppa Italia C5 femminile.
Sul parquet del Palazzetto dello Sport del Centro Universitario di Arcavacata, il CUS Cosenza centra il passaggio del turno e vola in semifinale. Bastava il pari alle gialloverdi di mister Postorino, che arriva puntualmente grazie alla doppietta di Domenica Florio ed al gol di De Cesare. Non bastano, invece, alle casolesi, le reti di Liguori, Mollame e De Luca. CUS storicamente esperto in questa manifestazione, cinque le finali disputate nell’albo d’oro (due vinte). A Crotone, invece, la sorpresa la firma la Sangiovannese, capace di espugnare il campo del Real Fondo Gesù ribaltando la sconfitta casalinga dell’andata. Reti firmate dalla spagnola Perez Alvarez e dall’argentina Candela Giovarruscio.
Gara ricca di emozioni e colpi di scena quella del capoluogo tra Sporting CZ Lido e Xenium. Villesi avanti due volte, ma rimontate, il gol della vittoria per le giallorosse porta la firma del bomber Katia Folino. Compagine del presidente Tarantino che va in semifinale, per provare a centrare l’atto conclusivo perso l’anno scorso per mano della Reggio SC. L’avversario delle catanzaresi sarà il Real Arangea. Giallonere che dilagano in rimonta sul Bocale. La doppietta di Belgio illude le biancorosse di mister Fusco, poi si abbatte il tornado Fabiana Livio, autrice di un poker, che porta il discorso a favore della sua squadra. Capitan Malavenda ed il bel calcio piazzato di Triulcio chiudono il discorso a favore delle fighters. Domenica 20 e 27 novembre previste le semifinali, con gare di andata e ritorno.

CUS COSENZA-CASALI DEL MANCO 3-3
Marcatrici: 2 Florio, De Cesare (CUS) Liguori, Mollame, De Luca (CDM)
Le nostre ragazze hanno offerto una grande prova al Palacus, 3-3 finale che purtroppo ci vede uscire dalla coppa, anche oggi 2 traverse colpite e tanta sfortuna, con un gol ci saremmo qualificati, non male alla fine l’esordio nelle competizioni FIGC. Ora testa al campionato. In gol per noi Rebecca Liguori, Monica Mollame e Carla De Luca. (Casali)

REAL FONDO GESU’-SANGIOVANNESE 0-2
Marcatrici: Alvarez (S) Giovarruscio (S)

Amara sconfitta per le ragazze del real fondo Gesù che devono cedere il posto ad una molto ben organizzata sangiovannese dunque rinunciare alla coppa Calabria. Partita combattuta fino alla fine dalle ragazze di Damiano Franco che dimostrano, ancora una volta, di aver grinta da vendere. Numerosi i tiri in porta che vedono, ancora una volta, il portiere biancorosso impegnato non in maniera indifferente. Usciamo comunque a testa alta e pensiamo al campionato continuando a lavorare duramente per migliorare ancora. (R.F. Gesù)

SPORTING CZ LIDO-XENIUM 3-2
Marcatrici: Porpiglia (X) Bianco (S) Porpiglia (X) Caiazza (S) Folino (S)
Finisce con la vittoria dello Sporting Catanzaro Lido, la gara di ritorno dei quarti di finale della Coppa Calabria. Combattuta fino alla fine una partita molto piacevole che avrebbe deliziato il pubblico del Palazzetto Stefano Gallo. Nonostante il 3-3 dell’ andata, le giallorosse, in nero per l’occasione, sono sempre alla ricerca del gol mantenendo costantentemente il possesso palla e trovando varie occasioni sventate prontamente dal portiere avversario. La partita non si sblocca ed è proprio la squadra di casa a rischiare di passare in svantaggio nell’ultima occasione del primo tempo con il pivot avversario fermata al momento della conclusione da Livia Ventrici in grande spolvero. Nella ripresa capitan Puleo e compagne sembrano più in palla ma al 13° minuto è la squadra ospite a passare: contropiede dello Xenim, tiro in porta e bella parata di Marchio che poi sulla respinta non può nulla. 0-1. Lo Sporting non si abbatte e dopo aver sciupato varie occasioni, trova al 22′ il gol del pari con una gran botta di Bianco che colpisce prima la traversa e poi sbatte sull’incolpevole portiere ospite finendo in rete. Lo Sporting continua a giocare ma ancora una volta un mai domo Xenium torna in vantaggio con un grand tiro che finisce all’angolino basso . A 4′ dal termine mister Carbone gioca la carta del portiere di movimento e, dopo aver rischiato di subire il terzo gol, la squadra di casa trova il pari con Rossana Caiazza che conclude il giropalla con un tiro di sinistro micidiale che non lascia scampo al portiere.Un minuto dopo èFolino a chiudere i giochi con uno dei suoi insidiosissimi tiri angolati. Vittoria non facile per le ragazze del presidente Tarantino che volano in semifinale dove domenica prossima affronteranno il Real Arangea per cercare di arrivare fino in fondo in questa competizione. (Sporting)

𝐴𝑚𝑎𝑟𝑒𝑧𝑧𝑎 𝑒 𝑟𝑎𝑏𝑏𝑖𝑎. 𝑆𝑜𝑛𝑜 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑖 𝑖 𝑠𝑒𝑛𝑡𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑐ℎ𝑒 𝑖𝑛 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑒 𝑜𝑟𝑒 𝑠𝑖 𝑠𝑡𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑣𝑖𝑣𝑒𝑛𝑑𝑜 𝑖𝑛 𝑐𝑎𝑠𝑎 𝑋𝑒𝑛𝑖𝑢𝑚. 𝐿’𝑎𝑚𝑎𝑟𝑒𝑧𝑧𝑎 𝑛𝑎𝑠𝑐𝑒 𝑑𝑎𝑙 𝑓𝑎𝑡𝑡𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑏𝑒𝑛 𝑑𝑢𝑒 𝑣𝑜𝑙𝑡𝑒 𝑙𝑒 𝑟𝑎𝑔𝑎𝑧𝑧𝑒 𝑑𝑖 𝑚𝑖𝑠𝑡𝑒𝑟 𝐹𝑎𝑚𝑢𝑙𝑎𝑟𝑜 𝑣𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑖𝑛 𝑣𝑎𝑛𝑡𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑑𝑢𝑒 𝑣𝑜𝑙𝑡𝑒 𝑣𝑒𝑛𝑔𝑜𝑛𝑜 𝑟𝑎𝑔𝑔𝑖𝑢𝑛𝑡𝑒 𝑑𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑠𝑎. 𝐿𝑎 𝑟𝑎𝑏𝑏𝑖𝑎, 𝑖𝑛𝑣𝑒𝑐𝑒, 𝑛𝑜𝑛 𝑝𝑢𝑜̀ 𝑐ℎ𝑒 𝑑𝑒𝑟𝑖𝑣𝑎𝑟𝑒 𝑑𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑠𝑎𝑝𝑒𝑣𝑜𝑙𝑒𝑧𝑧𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑒𝑣𝑖𝑑𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑒 𝑔𝑟𝑜𝑠𝑠𝑜𝑙𝑎𝑛𝑖 𝑒𝑟𝑟𝑜𝑟𝑖 𝑎𝑟𝑏𝑖𝑡𝑟𝑎𝑙𝑖 ℎ𝑎𝑛𝑛𝑜, 𝑠𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑎𝑙𝑐𝑢𝑛 𝑑𝑢𝑏𝑏𝑖𝑜, 𝑐𝑜𝑛𝑑𝑖𝑧𝑖𝑜𝑛𝑎𝑡𝑜 𝑖𝑙 𝑟𝑖𝑠𝑢𝑙𝑡𝑎𝑡𝑜 𝑓𝑖𝑛𝑎𝑙𝑒. 𝑀𝑎 𝑎𝑛𝑑𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑐𝑟𝑜𝑛𝑎𝑐𝑎 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑡𝑎. 𝐹𝑎𝑚𝑢𝑙𝑎𝑟𝑜 𝑠𝑖 𝑎𝑓𝑓𝑖𝑑𝑎 𝑎 𝐶𝑙𝑒𝑚𝑒𝑛𝑜 𝑡𝑟𝑎 𝑖 𝑝𝑎𝑙𝑖, 𝐴𝑏𝑎𝑡𝑒 𝑢𝑙𝑡𝑖𝑚𝑜, 𝑀𝑎𝑐ℎ𝑒𝑑𝑎 𝑒 𝐼𝑎𝑡𝑖̀ 𝑙𝑎𝑡𝑒𝑟𝑎𝑙𝑖, 𝑃𝑜𝑟𝑝𝑖𝑔𝑙𝑖𝑎 𝑝𝑖𝑣𝑜𝑡. 𝐿𝑒 𝑑𝑢𝑒 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑒 𝑠𝑖 𝑠𝑡𝑢𝑑𝑖𝑎𝑛𝑜 𝑛𝑒𝑖 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑖 𝑚𝑖𝑛𝑢𝑡𝑖 𝑑𝑖 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑜 𝑎𝑠𝑠𝑢𝑚𝑒𝑛𝑑𝑜 𝑒𝑛𝑡𝑟𝑎𝑚𝑏𝑒 𝑢𝑛 𝑎𝑡𝑡𝑒𝑔𝑔𝑖𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑎𝑡𝑡𝑒𝑛𝑑𝑖𝑠𝑡𝑎. 𝑇𝑟𝑎𝑠𝑐𝑜𝑟𝑠𝑜 𝑢𝑛 𝑞𝑢𝑎𝑟𝑡𝑜 𝑑’𝑜𝑟𝑎, 𝑒𝑛𝑡𝑟𝑎𝑚𝑏𝑒 𝑙𝑒 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑒 𝑠𝑖 𝑟𝑒𝑛𝑑𝑜𝑛𝑜 𝑝𝑟𝑜𝑡𝑎𝑔𝑜𝑛𝑖𝑠𝑡𝑒 𝑑𝑖 𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑝𝑒𝑟𝑖𝑐𝑜𝑙𝑜𝑠𝑒, 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑒 𝑛𝑒𝑢𝑡𝑟𝑎𝑙𝑖𝑧𝑧𝑎𝑡𝑒 𝑑𝑎𝑖 𝑝𝑜𝑟𝑡𝑖𝑒𝑟𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑟𝑖𝑠𝑝𝑒𝑡𝑡𝑖𝑣𝑒 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑒. 𝐿𝑒 𝑜𝑐𝑐𝑎𝑠𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑚𝑖𝑔𝑙𝑖𝑜𝑟𝑖 𝑝𝑒𝑟 𝑙𝑎 𝑋𝑒𝑛𝑖𝑢𝑚 𝑠𝑜𝑛𝑜 𝑑𝑖 𝐶𝑎𝑙𝑑𝑒𝑟𝑜𝑛𝑒 𝑒 𝐴𝑏𝑎𝑡𝑒. 𝐿’𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑝𝑖𝑢̀ 𝑐𝑙𝑎𝑚𝑜𝑟𝑜𝑠𝑎 𝑐𝑎𝑝𝑖𝑡𝑎 𝑝𝑒𝑟𝑜̀ 𝑠𝑢𝑖 𝑝𝑖𝑒𝑑𝑖 𝑑𝑖 𝑀𝑎𝑐ℎ𝑒𝑑𝑎 𝑐ℎ𝑒, 𝑑𝑎 𝑑𝑢𝑒 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑖, 𝑠𝑝𝑎𝑟𝑎 𝑖𝑛𝑐𝑟𝑒𝑑𝑖𝑏𝑖𝑙𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑎 𝑙𝑎𝑡𝑜. 𝐼𝑙 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑜 𝑡𝑒𝑚𝑝𝑜 𝑓𝑖𝑛𝑖𝑠𝑐𝑒 0-0.
𝑁𝑒𝑙 𝑠𝑒𝑐𝑜𝑛𝑑𝑜 𝑡𝑒𝑚𝑝𝑜 𝑙𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑜𝑠𝑝𝑖𝑡𝑒 𝑣𝑎 𝑞𝑢𝑎𝑠𝑖 𝑠𝑢𝑏𝑖𝑡𝑜 𝑖𝑛 𝑣𝑎𝑛𝑡𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛 𝑏𝑒𝑙 𝑡𝑖𝑟𝑜 𝑑𝑖 𝑃𝑜𝑟𝑝𝑖𝑔𝑙𝑖𝑎, 𝑏𝑟𝑎𝑣𝑎 𝑎𝑑 𝑎𝑝𝑝𝑟𝑜𝑓𝑖𝑡𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑑𝑖 𝑢𝑛𝑎 𝑟𝑖𝑏𝑎𝑡𝑡𝑢𝑡𝑎 𝑑𝑒𝑙 𝐶𝑎𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎𝑟𝑜 𝑠𝑢 𝑡𝑖𝑟𝑜 𝑑𝑖 𝐴𝑏𝑎𝑡𝑒. 𝐿𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑠𝑎 𝑛𝑜𝑛 𝑐𝑖 𝑠𝑡𝑎 𝑒 𝑑𝑜𝑝𝑜 𝑑𝑖𝑣𝑒𝑟𝑠𝑖 𝑡𝑒𝑛𝑡𝑎𝑡𝑖𝑣𝑖, 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑖 𝑠𝑣𝑒𝑛𝑡𝑎𝑡𝑖 𝑑𝑎 𝑢𝑛𝑎 𝑖𝑛𝑐𝑟𝑒𝑑𝑖𝑏𝑖𝑙𝑒 𝐶𝑙𝑒𝑚𝑒𝑛𝑜, 𝑖𝑛 𝑒𝑣𝑖𝑑𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑔𝑖𝑜𝑟𝑛𝑎𝑡𝑎 𝑑𝑖 𝑔𝑟𝑎𝑧𝑖𝑎, 𝑟𝑖𝑒𝑠𝑐𝑒 𝑎𝑑 𝑎𝑐𝑐𝑖𝑢𝑓𝑓𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑝𝑎𝑟𝑒𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑏𝑎𝑡𝑡𝑒𝑛𝑑𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛 𝑡𝑖𝑟𝑜 𝑑𝑎 𝑓𝑢𝑜𝑟𝑖 𝑙’𝑒𝑠𝑡𝑟𝑒𝑚𝑜 𝑑𝑖𝑓𝑒𝑛𝑠𝑜𝑟𝑒 𝑣𝑖𝑙𝑙𝑒𝑠𝑒 𝑐ℎ𝑒, 𝑑𝑜𝑝𝑜 𝑎𝑣𝑒𝑟𝑒 𝑑𝑒𝑣𝑖𝑎𝑡𝑜 𝑙𝑎 𝑝𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑢𝑙𝑙𝑎 𝑡𝑟𝑎𝑣𝑒𝑟𝑠𝑎, 𝑙𝑎 𝑚𝑒𝑡𝑡𝑒 𝑑𝑒𝑛𝑡𝑟𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑙𝑎 𝑠𝑐ℎ𝑖𝑒𝑛𝑎. 𝑁𝑒𝑔𝑙𝑖 𝑢𝑙𝑡𝑖𝑚𝑖 𝑚𝑖𝑛𝑢𝑡𝑖 𝑎𝑐𝑐𝑎𝑑𝑒 𝑑𝑖 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜. 𝐿𝑎 𝑋𝑒𝑛𝑖𝑢𝑚 𝑣𝑎 𝑎𝑛𝑐𝑜𝑟𝑎 𝑖𝑛 𝑣𝑎𝑛𝑡𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑐𝑜𝑛 𝑙𝑎 𝑠𝑜𝑙𝑖𝑡𝑎 𝑃𝑜𝑟𝑝𝑖𝑔𝑙𝑖𝑎 𝑐𝑜𝑛 𝑢𝑛 𝑏𝑒𝑙 𝑔𝑜𝑙 𝑑𝑎 𝑓𝑢𝑜𝑟𝑖 𝑎𝑟𝑒𝑎. 𝐼𝑙 𝐶𝑎𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎𝑟𝑜 𝑝𝑟𝑜𝑣𝑎 𝑎 𝑡𝑟𝑜𝑣𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑝𝑎𝑟𝑒𝑔𝑔𝑖𝑜, 𝑖𝑛𝑠𝑒𝑟𝑒𝑛𝑑𝑜 𝑎𝑛𝑐ℎ𝑒 𝑖𝑙 𝑝𝑜𝑟𝑡𝑖𝑒𝑟𝑒 𝑑𝑖 𝑚𝑜𝑣𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑚𝑎 𝑙𝑎 𝑋𝑒𝑛𝑖𝑢𝑚 𝑡𝑖𝑒𝑛𝑒 𝑏𝑒𝑛𝑒 𝑖𝑙 𝑐𝑎𝑚𝑝𝑜, 𝑠𝑒𝑛𝑧𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑐𝑒𝑑𝑒𝑟𝑒 𝑛𝑢𝑙𝑙𝑎. 𝑄𝑢𝑎𝑛𝑑𝑜 𝑠𝑒𝑚𝑏𝑟𝑎 𝑜𝑟𝑚𝑎𝑖 𝑓𝑖𝑛𝑖𝑡𝑎, 𝑎𝑙𝑙𝑜 𝑠𝑐𝑎𝑑𝑒𝑟𝑒 𝑑𝑒𝑙 𝑡𝑒𝑚𝑝𝑜 𝑟𝑒𝑔𝑜𝑙𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑎𝑟𝑒, 𝑠𝑢 𝑢𝑛’𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑎𝑡𝑡𝑎𝑐𝑐𝑜 𝑑𝑒𝑙 𝐶𝑎𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎𝑟𝑜, 𝑢𝑛’𝑎𝑡𝑙𝑒𝑡𝑎 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑠𝑡𝑒𝑠𝑠𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑠𝑎 𝑐𝑎𝑑𝑒 𝑎 𝑡𝑒𝑟𝑟𝑎 𝑒 𝑠𝑖 𝑖𝑛𝑓𝑜𝑟𝑡𝑢𝑛𝑎. 𝐴 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑜 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑜 𝑙𝑎 𝑠𝑡𝑒𝑠𝑠𝑎 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑎𝑡𝑟𝑖𝑐𝑒, 𝑛𝑜𝑛 𝑟𝑖𝑢𝑠𝑐𝑒𝑛𝑑𝑜 𝑎 𝑟𝑖𝑝𝑟𝑒𝑛𝑑𝑒𝑟𝑒 𝑖𝑙 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑜 𝑐ℎ𝑖𝑒𝑑𝑒 𝑒𝑑 𝑜𝑡𝑡𝑖𝑒𝑛𝑒 𝑖𝑙 𝑐𝑎𝑚𝑏𝑖𝑜 𝑝𝑢𝑟 𝑡𝑟𝑜𝑣𝑎𝑛𝑑𝑜𝑠𝑖 𝑛𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒 𝑜𝑝𝑝𝑜𝑠𝑡𝑎 𝑑𝑒𝑙 𝑐𝑎𝑚𝑝𝑜 𝑟𝑖𝑠𝑝𝑒𝑡𝑡𝑜 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑧𝑜𝑛𝑎 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑚𝑏𝑖𝑜. 𝐴𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒, 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑎, 𝑒𝑠𝑝𝑟𝑒𝑠𝑠𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑣𝑖𝑒𝑡𝑎𝑡𝑎 𝑑𝑎𝑙 𝑟𝑒𝑔𝑜𝑙𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜. 𝐼𝑛 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑜 𝑓𝑟𝑎𝑛𝑔𝑒𝑛𝑡𝑒, 𝑖𝑙 𝐶𝑎𝑡𝑎𝑛𝑧𝑎𝑟𝑜 𝑡𝑟𝑜𝑣𝑎 𝑖𝑙 𝑔𝑜𝑙 𝑑𝑒𝑙 2-2 𝑡𝑟𝑎 𝑙𝑒 𝑒𝑣𝑖𝑑𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑒 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑟𝑒𝑛𝑠𝑖𝑏𝑖𝑙𝑖 𝑝𝑟𝑜𝑡𝑒𝑠𝑡𝑒 𝑑𝑖 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑎 𝑙𝑎 𝑋𝑒𝑛𝑖𝑢𝑚. 𝑃𝑒𝑟 𝑙’𝑎𝑟𝑏𝑖𝑡𝑟𝑜 𝑝𝑒𝑟𝑜̀ 𝑒̀ 𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜 𝑟𝑒𝑔𝑜𝑙𝑎𝑟𝑒. 𝐿𝑎 𝑠𝑞𝑢𝑎𝑑𝑟𝑎 𝑜𝑠𝑝𝑖𝑡𝑒, 𝑜𝑟𝑚𝑎𝑖 𝑟𝑎𝑠𝑠𝑒𝑔𝑛𝑎𝑡𝑎 𝑒 𝑓𝑢𝑟𝑖𝑜𝑠𝑎 𝑝𝑒𝑟 𝑖𝑙 𝑡𝑜𝑟𝑡𝑜 𝑎𝑟𝑏𝑖𝑡𝑟𝑎𝑙𝑒 𝑠𝑢𝑏𝑖𝑡𝑜, 𝑠𝑢𝑏𝑖𝑠𝑐𝑒, 𝑛𝑒𝑙 𝑠𝑒𝑐𝑜𝑛𝑑𝑜 𝑒𝑑 𝑢𝑙𝑡𝑖𝑚𝑜 𝑚𝑖𝑛𝑢𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑟𝑒𝑐𝑢𝑝𝑒𝑟𝑜, 𝑖𝑙 𝑔𝑜𝑙 𝑑𝑒𝑙 𝑑𝑒𝑓𝑖𝑛𝑖𝑡𝑖𝑣𝑜 3-2 𝑐ℎ𝑒 𝑣𝑢𝑜𝑙 𝑑𝑖𝑟𝑒 𝑒𝑙𝑖𝑚𝑖𝑛𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑎𝑙𝑙𝑎 𝐶𝑜𝑝𝑝𝑎. (Xenium)

BOCALE-REAL ARANGEA 2-6
Marcatrici: 2 Belgio (B) 4 Livio, Malavenda, Triulcio (RA)
Si è concluso il primo turno di Coppa Italia, che ha visto le Fighters Real Arangea vittoriose per 6 a 2 sul Bocale Calcio Admo. Alla squadra di casa bastava il pareggio per passare il turno. La partita inizia con un sostanziale equilibrio, entrambe le squadre cercano di non correre rischi per i primi 20 minuti di gara. Il match si sblocca al 25° minuto: il Bocale sfrutta una rimessa laterale e va al goal per poi raddoppiare su calcio di punizione. Le giallonere non si arrendono e parte la rimonta, con tre goal consecutivi di Fabiana Livio, segue la rete del capitano Katia Malavenda, che dribbla e fa partire un siluro col suo sinistro e la magica punzione di Concetta Triulcio all’incrocio. Chiude la partita ancora Livio, firmando il suo quarto goal della gara. (Real Arangea)

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Serie C1: risultati, marcatori e commenti della 9° giornata

Si è disputata l’ottava giornata del massimo campionato regionale di serie C1. Di se…