Home Calcio a 5 Il Città di Cosenza sbatte sul Regalbuto e dice addio ai sogni di gloria

Il Città di Cosenza sbatte sul Regalbuto e dice addio ai sogni di gloria

6 min. di lettura
0
0

Termina al cospetto dei siciliani del Regalbuto la stagione del Città di Cosenza, che interrompe il proprio percorso nei play off di Serie A2 e vede svanire la possibilità di salire sul treno che porta al massimo campionato nazionale di serie A.

CITTÀ DI COSENZA-REGALBUTO 3-5 
CITTÀ DI COSENZA: Gallo, Poti, Morgade, Grandinetti, Alex, Iozzino, Frassetti, Marchio, Scigliano, Pagliuso, Canonaco, Fedele. All. Tuoto
REGALBUTO: La Rocca, Wallace, Martinez, A. Vitale, Lo Cicero, Daniel, Basso, Chiavetta, F. Vitale, Capuano, Ferrante, Miraglia. All. Reali
MARCATORI: 7’24” p.t. A. Vitale (R), 10’06” Morgade (CS), 15’07” Wallace (R), 3’14” s.t. Grandinetti (CS), 13’55” Fedele (CS), 15’13” Daniel (R), 16’24” Wallace (R), 18’33” Capuano (R)
AMMONITI: Poti (C), Morgade (C), Basso (R)
ARBITRI: Pasquale Crocifoglio (Napoli), Giovanni Cacciola (Treviso) CRONO: Giovanni Loprete (Catanzaro)
Finisce qui il sogno promozione della Pirossigeno, s’infrange sulla tenacia del Regalbuto, formazione capace di ribaltare due volte il responso dato dal piazzamento in classifica a termine della stagione regolare. Ma si sa, le gare dei play off azzerano quasi del tutto le differenze tecniche. Sul parquet del palaCosentia di via Popilia si è capito subito che ci sarebbe stato da soffrire, la partenza dei siciliani, la loro forza fisica, la determinazione nei contrasti erano tutti dei segnali. Sotto 2-1 a fine primo tempo, i ragazzi rossoblù davano il meglio nei primi quindici minuti della ripresa, durante i quali giocavano molto meglio, riuscendo a ribaltare il risultato portandosi in vantaggio 3-2. I gol realizzati dai ragazzi di Tuoto sono uno spot pubblicitario per questo sport. Ma non è bastato. Regalbuto tornava in parità e si portava subito dopo in vantaggio grazie a un paio di incertezze difensive e il gol di Di Capua, con la Pirossigeno in campo con il quinto di movimento, metteva la parola fine sulla partita e sulla stagione dei rossoblù.

Delusione sì, rabbia pure, ma nessun rammarico. La stagione è stata positiva e la sfortuna ha fatto la sua bella figura per tutto l’anno. Qualche lacrima sul viso di più di un calcettista e un arrivederci all’anno prossimo che per tutti, purtroppo, non sarà così. Un grazie grande grande va al pubblico, agli appassionati, ai simpatizzanti che sempre più numeroso si è presentato sulle tribune del palazzetto. La loro presenza, il loro incoraggiamento è stato prezioso. Da questa base si vuole ripartire. Continuate a starci vicino.

Adesso via ai lavori di programmazione del prossimo campionato. Le nuove regole sui tesseramenti stranieri impongono una mini rivoluzione. Ci sarà un duro lavoro per il direttore sportivo Rocco Bossio e direttore generale Ettore David.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Juninho torna in Calabria per vestire la maglia della Blingink Soverato

Una delle voci forti di mercato degli ultimi giorni trova conferma con il video pubblicato…