Home Calcio a 5 Il Cosenza perde lo scontro al vertice, colpi di Futura e Bovalino

Il Cosenza perde lo scontro al vertice, colpi di Futura e Bovalino

10 min. di lettura
0
0

Disputata la tredicesima giornata nel campionato nazionale di serie A2. Ispica-Catanzaro Futsal rinviata al 26 gennaio.
Cosenza sconfitto a Melilli e vetta che si allontana, distante ora quattro punti. Rossoblu, tra l’altro, superati in classifica anche dal Giovinazzo, che comunque ha disputato una gara in più. Fantastica prestazione della Futura in Puglia, con gol da fuoriclasse qual è di Aldo Durante, e tre punti che regalano tranquillità alla truppa gialloblu. Successo di misura del Bovalino, che porta a casa un delicato scontro salvezza e scavalca tre squadre in un colpo solo.

MELILLI-CITTA’ DI COSENZA 4-0
CITTA’ DI COSENZA: Del Ferraro, Grandinetti, Scigliano, Fedele, Gonzalez, Frassetti, Iozzino, Poti, Morgade, Pagliuso, Savuto, Gallo. All. Tuoto
MARCATORI: pt 5’33” Chalo (M) st 5’57” Spampinato (M) 6’35” Boschiggia (M) 19’52” Failla (M)
Una sconfitta pesante in casa della capolista. Eppure a vedere il match i lupi hanno fatto la loro discreta partita e il risultato risulta essere troppo penalizzante per la squadra di Tuoto, quantomeno nel punteggio finale. Un 4-0 che va oltre i meriti della squadra di casa e che amplifica le difficoltà della formazione di Leo Tuoto di concretizzare le tante occasioni gol che crea nell’arco del match. Non è la prima volta che succede e questo per i lupi potrebbe essere letto come un campanello di allarme che bisogna spegnere velocemente. Anche i cartellini gialli, presi troppi anche in questa gara, possono diventare un problema. In questa partita la posta in palio era molto alta, non solo la prima posizione in classifica ma anche la possibilità di giocare la coppa Italia sul proprio campo. Un vantaggio non indifferente. A fine partita Leo Tuoto non riesce a capacitarsi di come non siano state sfruttate le tante occasioni avute sotto porta. “Resto veramente senza parole. Abbiamo giocato bene, girato la palla con velocità, creato tante occasioni da rete, eppure usciamo sconfitti per 4-0. Un risultato tanto pesante quanto bugiardo. Spero – continua Tuoto – che questo periodo possa passare velocemente”. Tuoto ha dovuto fare a meno di Oscar Morgade, che ormai da un mese è fermo ai box. “Bisogna rimboccarsi le maniche, non deprimersi e tornare a combattere”, le parole di chiusura di Leo Tuoto. Ora la Pirossigeno e scende al terzo posto in classifica alle spalle anche del Giovinazzo (con una partita in più) che è riuscito a vincere in casa del Regalbuto.

AQUILE MOLFETTA-POL. FUTURA 3-5
POL. FUTURA: Parisi, Cividini, La Corte, Labate, Lucao, Durante, Zamboni, Pedotti, Guarnieri, Falcone, Minnella. All. Fiorenza
MARCATORI: pt 4’31” Dell’Olio (M) 6’29” Lucao (F) 17’14” Pedotti (F) st 4’27” Ortiz (M) 6’42” Lucao (F) 9’14” Guarnieri (F) 12’26” Zurdo (M) 16’22” Durante (F)
L’articolo deve iniziare con il ringraziamento alla società Aquile Molfetta per la amichevole accoglienza e per la disponibilità nei nostri confronti. Venendo alla partita è d’obbligo evidenziare che è stata una partita difficile che la Futura ha vinto perché ha sempre cercato la vittoria. Dopo i primi minuti con alcune occasioni sprecate dai ragazzi di mister Fiorenza passa in vantaggio inaspettatamente il Molfetta, che sfrutta una disattenzione della difesa gialloblu.
Nessun problema, si riparte e dopo qualche minuto Durante ruba palla in attacco e serve Lucao che anticipa due avversari e mette in rete. Ci pensa poi Pedotti su servizio di Lucao a segnare con un pallonetto la rete del vantaggio ospite. Il primo tempo si chiude con questo punteggio. Ripresa dalle mille emozioni con il Molfetta che pareggia sfruttando la superiorità numerica dopo l’espulsione per doppio giallo di Cividini. Il nuovo vantaggio Futura è opera di Lucao, servito in maniera perfetta da Everton. Ci pensa un super Minnella a questo punto, dopo 2 minuti, a servire Everton che con la solita freddezza mette la palla del 4 a 2 a 8 minuti dalla fine, alle spalle del portiere. Portiere di movimento dei locali che dà i suoi frutti in quanto il Molfetta accorcia sul 3 a 4. La Futura difende con ordine, con Pedotti, Labate (oggi capitano) Zamboni e Durante. È proprio quest’ultimo a chiudere la partita con un gol al volo di tacco su servizio millimetrico di Giò Pedotti. Un gol fantastico che ha ricevuto gli applausi scroscianti di tutto il PALAPOLI. Vittoria importante per il morale e la classifica. Da lunedì si torna al lavoto con la umiltà di sempre per dare continuità alle ultime due prestazioni.

BOVALINO-ATLETICO CASSANO 4-3
BOVALINO: Ramon, Reale, Scopelliti, Dentini, Federico, Scordino, Fortuna, Edson, Labate, Gelonese, Piccolo, Venuto. All. D’Urso
MARCATORI: pt 9’43” Boutraba (C) 10’12” Labate (B) 10’00” Perri (C) 11’00” Edson (B) st 11’32” Rodrigo (C) 17’22” Fortuna (B) 16’40” Labate (B)
Un cuore grande così: Vittoria! Arriva la prima gioia del 2022 per gli Amaranto, una partita combattutissima contro un avversario mai domo a cui bisogna riconoscere tenacia e organizzazione. La banda di Mister D’Urso non molla mai, e chiude il match sul 4 a 3 con le reti di Soares, Fortuna e la doppietta di Labate.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Amatori Calcio Locri campioni regionali

Gli Amatori Calcio Locri battono la Polisportiva Pino Donato Taverna in rimonta e si aggiu…