Home Calcio a 5 Il Cus Cosenza riparte da Postorino e dallo zoccolo duro

Il Cus Cosenza riparte da Postorino e dallo zoccolo duro

5 min. di lettura
0
0

Potrebbe sembrare banale la loro conferma considerando che il nome del CUS è spesso associato al loro, ma non per questo deve risultare scontata. Hanno dimostrato di essere il punto cardine di questa squadra, e anche per questa stagione sono loro a porre le basi da cui partire. Conservare questa perseveranza, tenacia e passione per gli stessi colori per così tanti anni non è semplice e soprattutto non è da tutti.

La prima conferma tra il gruppo squadra doveva essere necessariamente la sua, quella del capitano, che dichiara amore eterno per la maglia gialloverde. “Ancora il CUS perché non andrei mai altrove. Se un giorno non mi vedrete più con questa maglia, allora vorrà dire che avrò smesso”.
Approfittiamo del giorno del suo compleanno per augurarle tanti auguri e per comunicare che la prossima stagione sarà ancora con noi! “Dopo una passata stagione indimenticabile, anche a causa del Covid, rimango al CUS perché ho ancora tanto da dare a questa squadra, ma soprattutto perche questa è casa mia!”.
Oggi è il giorno del vicecapitano, che sta per iniziare la sua 8° stagione con questa maglia e la sua sembra essere ormai una storia senza fine. “Sarebbe ripetitivo dare spiegazioni del perché ancora il CUS. In poche semplici parole direi perché è impossibile andare via da dove si sta bene. Finché potrò giocare, la mia casa sarà sempre questa!”.
Una veterana nel mondo del futsal, decide di mettere a disposizione la sua esperienza ancora una volta al CUS. Per noi è solo motivo di orgoglio! “É una delle poche squadre in cui io mi sia trovata davvero bene, qui ho ritrovato la voglia di giocare dopo un brutto periodo, ho trovato una famiglia e una società fantastica. Un mister con la quale puoi relazionarti e confrontarti, una preparatrice atletica capace di far uscire il meglio da ognuna di noi rendendo anche le nostre fatiche più leggere e una dirigente che riesce ad allietare le nostre trasferte e sempre pronta a difenderci. E infine sceglierei altre mille volte il CUS per le mie compagne, perché nel bene e nel male siamo sempre unite, perché insieme abbiamo sempre lottato contro ogni avversario, senza temere mai nessuno e senza pensare alle difficoltà. Augurerei a chiunque una famiglia calcistica come quella che ho trovato io”.

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Seconda Categoria, molta attesa per organico, gironi e calendari

Cresce a dismisura l’attesa per il ritorno in campo della Seconda Categoria dopo più…