Home Beach Soccer Lamezia Soccer al lavoro per l’U20 di beach: il bilancio dopo quindici giorni di lavoro

Lamezia Soccer al lavoro per l’U20 di beach: il bilancio dopo quindici giorni di lavoro

7 min. di lettura
0
0

Si è chiusa la seconda settimana di lavoro, nella Beach Arena gestita dal Lamezia BS presso il “B Club”, per i ragazzi dell’Ecosistem Lameziasoccer, in vista del primo campionato Nazionale Under 20 di Beach Soccer. Sono stati quindici giorni di lavoro duro sotto un solleone che ha lasciato senza fiato le giovani panterine, che però non hanno mollato, mostrando un grande entusiasmo per questa nuova ed importante avventura.

Consapevoli di essere dei pionieri nella categoria le panterine orange hanno seguito alla lettera le indicazioni ed i consigli del duo Carrozza-Montesanti che stanno temprando il loro carattere e la loro tecnica su una superficie del tutto nuova per chi è abituato alla terra battuta, l’erba od il parquet. Si vuole arrivare al 14 luglio nelle migliori condizioni possibili perché, le Panterine Orange, avranno l’onere e l’onore di aprire il torneo di qualificazione alla Final Four di Lignano Sabbiadoro.
La prima partita in assoluto del Campionato Under 20 di Beach Soccer sarà disputata proprio dalla squadra lametina che scenderà in campo il 14 luglio alle ore 15,30 per affrontare i pari età del BSC Terracina. Un avversario di grande prestigio. Il Terracina, infatti, è una delle piazze storiche del Beach Soccer italiano con tre scudetti e due finali perse oltre a tre Coppe Italia con altrettante sconfitte in finale e quattro Supercoppe e due secondi posti. Per completare il quadro possiamo aggiungere anche quattro titoli nel femminile.
Certo sono tutti titoli assoluti e non giovanili ma questo rende l’idea con chi ci si dovrà confrontare non solo sul campo ma anche a livello logistico-organizzativo per chi è la prima volta in assoluto a cimentarsi con la sabbia.
Il calendario, divulgato nei giorni scorsi dal Dipartimento Beach Soccer della LND, prevede per la seconda giornata come avversario il Pisa (16:30), nella terza Napoli (18:30) mentre nella quarta, sabato 17, le panterine osserveranno il riposo per chiudere poi domenica contro Cagliari alle 16:30.
Le panterine hanno avuto anche l’opportunità di disputare un’amichevole contro la formazione che rappresenterà la Calabria nel Campionato Assoluto e mister Bebo Carrozza dopo quindici giorni di lavoro appare abbastanza ottimista, anche se c’è ancora parecchio da lavorare: “Abbiamo costruito un roster di buon livello con 5-6 ragazzi che provengono dall’Eccellenza, ed un paio l’hanno vinta, altri che provengono dal calcio a 5 quindi tatticamente avanti rispetto a chi viene dal calcio a 11. Siamo partiti da zero ma con un buon gruppo e, oltre a divertirci, stiamo cercando umilmente di acquisire le basi metabolizzando quello che è il regolamento e le differenze di questo sport rispetto a quello che siamo abituati.”
“Nei ragazzi c’è molto entusiasmo ed impegno – continua il mister – perché non vogliamo fare brutte figure ma giocarci cara la pelle. L’amichevole contro la blasonata Lamezia Beach Soccer per noi è stato un orgoglio. Misurarci e confrontarci con gente come i vari Morelli, Mercuri, Scalese e compagni non può che averci fatto bene. Una bella figura in una gara che ci ha aiutato a capire meglio le peculiarietà di questo sport che meriterebbe maggiore attenzione.”

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Beach Soccer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Le bandiere esistono ancora, Torchia firma il 18° rinnovo col Sersale

Altra importissima conferma in casa Sersale. Francesco Torchia vestirà ancora una volta la…