Home Calcio a 5 Serie C1: risultati, marcatori e commenti della 14° giornata

Serie C1: risultati, marcatori e commenti della 14° giornata

11 min. di lettura
0
0

Si è disputata la quattordicesima giornata del massimo campionato regionale di serie C1. Di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri. Riposa il Futsal Club Filadelfia.

POLISTENA-BLINGINK SOVERATO 1-3
Marcatori: Borgese (P) 2 Dalla Valle, Juninho (BS)

GALLINESE-DOMENICO SPORT 4-5
Marcatori: 4 R. Chiappetta, Chianello (DS) 2 Labate, Iaria, Presini (G)

SOVERATO FUTSAL-MAESTRELLI 8-2
Marcatori: Zaffino, 3 Calabrese, 2 Sinopoli, De Masi, Santaguida (S) Calafiore, Palumbo (M)

CITTA’ DI FIORE-NAUSICAA 3-2 
Marcatori: Oliverio (CF) F. Parafati (N) Politi (N) Silipo (CF) Simari (CF)

Esce sconfitta per 3-2 la Nausicaa dal Palasport di San Giovanni in Fiore. Scende in campo il quintetto composto da Mazzei, Politi, Cristofaro, Parafati e Voci. La Nausicaa inizia bene, con due occasioni cristalline occorse prima a Voci che centra il palo e poi a Caliò, ma alla fine a passare in vantaggio sono i padroni di casa con una conclusione forte che non lascia scampo a Mazzei. Dopo la marcatura la gara non sembra regalare grandi emozioni e i Rossoblu non riescono a riacciuffare il risultato, prima che si chiuda il I tempo.
Ricomincia il match ed in campo entra una Nausicaa molto più decisa, che cerca il pari da subito, prima con Politi che chiama il portiere al grande intervento e lo trova poi con Parafati che fa 1-1. I ragazzi, sulla scia del momento la ribaltano con una splendida combinazione tra Parafati e Politi, che tira preciso, la palla bacia il palo e si insacca per l’1-2. Tuttavia la reazione del Città di Fiore è immediata e pareggia sugli sviluppi di una punizione. Ma l’episodio che segna la svolta nella gara è l’espulsione di Mazzei, reo di un tocco di mano fuori dall’area, che apre una fase concitata del match, con Politi dirottato tra i pali, autore, tra l’altro, di alcuni ottimi interventi. Parafati avrebbe tra i piedi la palla del 3-2, ma la conclusione esce di un niente e, ancora una volta, è il Città di Fiore a capitalizzare in ripartenza, portando il risultato sul 3-2, su cui si chiude una partita maschia e certamente rocambolesca.

POL. CITTANOVA-REAL ARANGEA 7-3
Marcatori: 16′ Attinà, 27′ De Salvo (RA) 41′, 48′, 61′ Rao, 42′ Giorgiò, 52′ M. Sorrenti, 54′ Gullace, 60′ Cutrupi (C) 55′ Cantarella (RA)
Nelle prime fasi parte forte la Polisportiva, partita importantissima in chiave salvezza. Al 3’ bella azione tutta di prima, tira Rao, fuori di poco. Al 9’ altra occasione, Catanese fuori di poco. Al 16’ sono gli ospiti a passare in vantaggio con Attinà, su lancio lungo al volo 0-1. Al 18’ Sorrenti M. colpisce la traversa cercando di scuotere i suoi. Al 27’ ancora gli ospiti con De Salvo su un recupero palla trova il gol dello 0-2 con un tiro rocambolesco che beffa Cordì. Finisce qui il primo tempo. Bruttissima prestazione degli uomini di mister Pirilli.
La Polisportiva spinge forte per cercare di recuperare il doppio svantaggio. Al 6’ Giorgiò si fa neutralizzare il tiro da due passi. Al 11’ Rao come all’andata, toglie la ragnatela e la mette sotto l’incrocio 1-2. Al 12’ Giorgiò si fa trovare sul secondo palo e con un colpo di testa segna il 2-2. Gli ospiti iniziano a giocare sempre più frequentemente con il quinto uomo ma sarà fatale. Al 18’ ancora Rao recupera sul quinto e segna il vantaggio 3-2. Al 22’ Sorrenti M. si fa trovare libero sul secondo palo e insacca il 4-2. Al 24’ Gullace recupera ancora sul quinto e segna il 5-2. Al 25’ Cantarella accorcia le distanze, siamo sul 5-3. Al 30’ Cutrupi recupera ancora una volta palla sul quinto e sigla il 6-3. Al 31’ ancora Rao segna il 7-3 e ancora su un recupero palla sul quinto.

FANTASTIC FIVE SIDERNO-CITTA’ DI RENDE 4-3
Marcatori: Campisi, Fiorenza, Cremona, Orlando (S) 2 Lopetrone, Mosciaro (R)
La ripresa non porta bene al Città di Rende che torna da Siderno con un amaro 4-3. La squadra di casa parte subito con un pressing aggressivo e non esita a calciare in porta già dai primi secondi. Ma il Città di Rende è più efficace che bello e, dopo due minuti, Lopetrone controlla molto bene un pallone arrivato dalle retrovie e lo mette nell’angolino basso sul secondo palo, portando il parziale sullo 0-1. Nelle prime battute nonché dopo il goal del vantaggio, fondamentale per i biancorossi è Gervasi a protezione dei pali, protagonista di interventi decisivi. All’8° arriva la rete del pareggio casalingo, 1-1. Subito Lopetrone impegna il portiere avversario che abbraccia il pallone e tira un sospiro di sollievo. Al 19°, però, il portiere di casa non può nulla davanti all’insaccata firmata ancora Lopetrone, esito di una giocata da pivot puro. Intanto Gervasi prende la scena con un altro intervento da dieci e lode. Il Città di Rende sta sul pezzo, stavolta con il ritrovato Mosciaro che ritorna dall’infortunio con una bella rete, servito da Lopetrone si smarca bene e sorprende il portiere: 1-3. Qualche minuto dopo risponde il Siderno che fa il 2-3. Allo scadere della prima frazione di gioco, occasionissima per il giovane biancorosso Baldino che riceve alto da Gervasi, si coordina molto bene a cercare il sette ma ci arriva il portiere sidernese. Il secondo tempo racconta tutt’altra storia. Il piglio giusto del Siderno è inversamente proporzionale al piglio del Rende che, nonostante i tiri pericolosi di Lopetrone al volo e del mancino di Arlotta, nonostante le parate di Gervasi, va sotto e termina la gara con il deludente full time di 4-3. Il Città di Rende non può concedersi ulteriore tempo per pensare a questo risultato ma si concentrerà sugli errori e sulla preparazione della prossima gara di sabato 21 gennaio, quando arriverà in casa il Soverato Futsal. Altra settimana, altra battaglia.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Coppa Calabria, semifinali: risultati e marcatori delle gare di andata

Risultati e marcatori delle gare di andata delle semifinali della Coppa Calabria. MIRTO CR…