Home Calcio a 5 Serie C1: risultati, marcatori e commenti della 2° giornata

Serie C1: risultati, marcatori e commenti della 2° giornata

20 min. di lettura
0
0

Si è disputata la seconda giornata del massimo campionato regionale di serie C1. Di seguito risultati, marcatori e commenti di tutti gli incontri.

BLINGINK SOVERATO-MAESTRELLI 6-2
Marcatori: L. Martini (S) M. Martino (S) 2 L. Martino (S) Lo Riggio (S) 2 Palumbo (M) Lo Riggio (S)

Blingink Soverato

CATAFORIO-POLISTENA C5 4-5
Marcatori: 4′ D’Agostino (P) 5′ Al. Labate (C) 28′ Aut. Calabrese (P) 30′ Politanò (P) 32′ pt Martino (C) 38′ Insana (P) 47′ Adornato (C) 57′ Insana (P) 60′ Al. Labate (C)
D’Agostino, Napoli e Politanò le nostre perle, poi tanta solidità e esperienza che ci regalano la seconda vittoria in campionato. Finisce 4-5 contro il Cataforio, grazie anche ad Insana, oggi in versione bomber. Appuntamento mercoledì sera alle 19 per il turno di Coppa Italia contro la Reggio FC.

PC5



DOMENICO SPORT-SENSATION 2-3
Marcatori: F. Chianello (DS) R. Chiappetta (DS) Longo (S) Clemente (S) S. Alì (S)

Sensation

FANTASTIC FIVE SIDERNO-REAL ARANGEA 2-1
Marcatori: 26′ Cremona (S) 36′ Calafiore (RA) 37′ Cremona (S)

FF Siderno

Piacevole ritorno, dopo oltre un anno, tra le “mura amiche”.
Seppure ancora non all’interno di un palazzetto, cosa che ci si augura accada presto, la FANTASTIC FIVE ottiene la prima vittoria casalinga della stagione. Contro la neo-promossa Real Arangea mister Crescimbini recupera un po’ di uomini ed in campo si vede. I sidernesi partono bene e da subito impegnano l’attentissimo Castello. Al 12’ il palo nega la gioia del gol ad Avarello e l’estremo reggino al 13’ su Vitale ed al 15’ proprio su Avarello si supera tenendo il risultato fermo sullo 0-0.
La gara si sblocca al 26’ quando, su un calcio di punizione indiretto dal limite dell’area, Cremona riceve da Gnisci l’appoggio giusto per una precisa rasoiata che non lascia scampo. Tre minuti dopo ancora il palo a frapporsi tra Dattilo ed il raddoppio. Primo tempo che si chiude con il minimo vantaggio e ripresa che si apre con gli ospiti più arrembanti.
Già al 6’ agguantano il pareggio con un’azione personale del sempre-verde Calafiore il quale con un preciso diagonale supera Baldissarro.
Neppure un minuto ed il solito Cremona ristabilisce il vantaggio per i rosa-nero: ancora punizione dal limite dell’area e questa volta Castello si attacca alla propria barriera per chiudere completamente la porta. Avarello appoggia e bomber Cemona, con un preciso “scavetto”, inganna il numero 1 del Real. 2 a 1 sarà il risultato finale. Tantissime occasioni per i padroni di casa ma, è bene ricordarlo, in campo c’erano anche i giallo-neri che si rendevano pericolosi in più occasioni. Ben arginati da una grande fase difensiva dei ragazzi della Fantastic e da un sempre attento Baldissarro. Ora testa al derby di coppa con la Sensation di mercoledì 20 ottobre.

Real Arangea

Una delle affermazioni più ascoltate e lette in ambiente sportivo è quella che una squadra per raggiungere un obbiettivo comune dovrebbe essere unita. Quella coesione che in gergo viene definita “amalgama”, ha a che fare con rapporti umani, con l’umiltà, con il sacrificio, con gli atteggiamenti individuali che diventano poi l’atteggiamento giusto indirizzato a fare il bene del gruppo. Per ottenere questi risultati non serve essere un campione o un novellino appena arrivato, serve, invece, la disposizione: impegnandosi con maturità e rispetto dei compagni, e il dispositivo: la voglia di riuscire a tutti costi a vincere. Sia la disposizione che il dispositivo sono mancati tristemente al Real Arangea oggi a Siderno. Per la prima trasferta della stagione nel massimo campionato regionale, i giallo neri di mister Carella non erano nemmeno lontanamente i calcettisti visti sabato scorso contro la Gallinese, che con grande cuore, spirito di gruppo e sudore, sono riusciti a rimontare una partita ormai persa e a quasi vincerla. Contro i diligenti e ordinati rosa nero del Fantastic Five, il Real Arangea scende in campo deconcentrato, disordinato, inutilmente nervoso. I padroni di casa pur senza grandi sforzi riescono a mettere in difficoltà il Real che in tutto il primo tempo non riesce mai a tessere trame di gioco di spessore e subisce anche un gol su calcio piazzato che porta le due squadre alla pausa partita sul risultato, meritato dal Siderno, di 1 a 0. Risultato che poteva essere ancora più pesante per il real salvato in un paio di nitide occasioni da splendidi interventi di Castello. La ripresa del gioco sembra essere, nei primi dieci minuti, leggermente migliore del primo tempo, infatti, con il solito Calafiore, i giallo neri pareggiano pur continuando a non convincere nello sviluppo delle loro trame. Ancora su calcio piazzato il Fantastic Five ritorna al vantaggio. Ancora una mancanza di concentrazione da parte delle posizioni difensive. Ci prova in tutti i modi il Real Arangea a rimettere in piedi il risultato ma, l’ottimo gruppo rosa nero e la costante attitudine al disordine, la mancanza di concentrazione, l’assenza di grinta, non riescono a risolvere il puzzle di una partita che poteva avere ben altro esito. Finisce 2 a 1 per i padroni di casa, ai quali va dato merito e sentiti ringraziamenti per il grande senso ri ospitalità della dirigenza. I ragazzi del Real Arangea e tutti i dirigenti, tornano a casa con rammarico, con delusione, con molte istanze sulle quali riflettere e confrontarsi. Serve un altro atteggiamento per militare in questo campionato e onorarlo. Serve l’umiltà che caratterizza la forza e l’abnegazione che definisce la serietà e oggi, sono mancati.

GALLINESE-FUTSAL KROTON 8-2
Marcatori: Modafferi (G) Iaria (G) Cutrupi (G) Quattrone (G) Ferraro (G) Iaria (G) 2 Ferraro (G) Basile, Migale (FK)
La prima partita casalinga del campionato porta in dote la prima vittoria per l’ASD Gallinese. Vogliosa di rifarsi dopo il mezzo passo falso della scorsa settimana , la squadra di mister Pellegrino deve fare i conti con un Futsal Kroton anch’esso in cerca di riscatto, e sopratutto con una serie di assenze importanti.Una di queste, quella di capitan Tiziano, favorisce l’esordio dal primo minuto in serie C1 del classe 2002 Arcudi, in un pomeriggio che vedrà in campo e protagonisti anche Ferraro (2002), Iaria (2003) e Prestopino (2003). Toccherà però al solito Modafferi aprire le marcature con un gran botta da fuori ed a Iaria su schema da calcio d’angolo raddoppiare prima del definitivo 3-0 di Cutrupi che chiuderà la prima frazione.
La ripresa si apre con il 4-0 di Quattrone, che sveglierà i gialloneri crotonesi, abili a portarsi subito sul 4-1 e spingere in cerca di una rimonta, non impossibile visto quella subita appena una settimana fa. Ma se imparare dai propri errori rappresenta il primo passo verso il successo allora i nostri ragazzi sono già sulla buona strada, difatti un ottimo Arcudi che sventa ottimamente qualche pericolo e Iaria che sigla un gol capolavoro riportano le distanze a +4, pur senza scalfire la voglia di combattere del Futsal Kroton che si riporta sotto sul 5-2 e fallisce 2 tiri liberi. Nel finale sale in cattedra Ferraro che decide di chiudere definitivamente il match ed incorniciare una già ottima prova, firmando una tripletta personale in poco più di 5 minuti.
La soddisfazione è tanta, ma il tempo per godersela è poco, la testa è già a mercoledì quando ospiteremo per la gara di andata del II turno di coppa Italia il Cataforio.

REGGIO SC-CITTA’ DI FIORE 7-3
Marcatori: 5′ Stuppino (R) 32′ pt Mosca (CF) 37′ Sarica ’96 (R) 41′ Malara (R) 47′ Leto (CF) 50′ Stuppino (R) 52′ Dascola (R) 53′ Mosca (CF) 56′ Sarica ’99 (R) 62′ Aut. Mosca (R)
La Reggio Sporting Club brinda alla prima vittoria in campionato e riscatta come meglio non si poteva, l’amaro ko subito in casa del Polistena. La squadra di mister Tamiro riesce ad avere ragione di un Città di Fiore sempre ostico da affrontare e non inganni il 7-3 finale, visto che la gara ha sempre camminato sui binari dell’equilibrio. Ben dieci gol ed anche le realizzazioni dei due portieri (Malara e doppietta di Mosca, ndr) che non hanno fatto mancare di certo lo spettacolo nel pomeriggio del PalaBoccioni.
PRIMO TEMPO – Il punteggio si sblocca al 5’, col recupero di Dascola che allarga per Canizzaro il quale appoggia per Stuppino lesto a realizzare l’1-0 per i padroni di casa. Ospiti che spingono fin da subito a caccia del pari e, col trascorrere dei minuti, provano anche il power-play per cercare di rendersi ancora più minacciosi dalle parti di Malara. Al primo minuto di recupero il Città di Fiore perviene al pareggio, su tiro libero, realizzato dal portiere Mosca che, di fatto, decide la prima frazione.
SECONDO TEMPO – Nel secondo tempo c’è più Reggio SC e la squadra di Tamiro ripassa in vantaggio al 7’ grazie allo schema su calcio di punizione perfettamente eseguito. Totò Zoccali libera Sarica (99) per il 2-1 locale (in foto, ndr). Città di Fiore che si riversa in attacco ma, quattro minuti più tardi, non può nulla quando Malara disegna la traiettoria perfetta direttamente dalla sua area e trova il gol del 3-1 a porta vuota. Gara tutt’altro che chiusa: Leto accorcia per i gialloblù approfittando di un’indecisione della difesa avversaria al 16’. Trascorrono altri 4’ minuti e Città di Fiore sfortunato con l’autogol del portiere Mosca che, nella metà campo della Reggio SC, sbaglia la misura del passaggio per il compagno e finisce per mandare il pallone nella sua stessa porta. Massimo vantaggio ora per la Reggio SC sul 4-2 e Stuppino un minuto più tardi trova la sua personale doppietta (altro gol dei padroni di casa dalla propria metà campo ed a porta vuota) che porta sul 5-2 il parziale del PalaBoccioni. Ma le emozioni non sono finite. Gattuso perde l’attimo per calciare a tu per tu con Mosca il quale ruba il pallone e con un coast-to-coast finisce per scaricare un gran tiro, imparabile per Malara. Al 22’ il tabellone luminoso dice 5-3 per la Reggio SC, ma Città di Fiore tutt’altro che domato. Al 24’, l’azione in area ospite di Dascola e Stuppino trova la carambola sul braccio di un difensore. Sul dischetto si presenta Sarica (96) che non sbaglia e riporta sul +3 la formazione biancoblu. È forse il gol che chiude definitivamente i giochi, ma c’è ancora spazio nel finale per assistere a due grandi interventi di Malara e poi, all’ultimo istante, il gol, ancora a porta vuota, di Dascola per il definitivo 7-3.
PROSSIMO IMPEGNO – Reggio SC che tornerà mercoledì a Polistena (ore 20), per l’andata degli ottavi di finale della Coppa Italia. Infine la dirigenza tutta, ed in particolare il direttore sportivo Natty Politi, vogliono ringraziare il Città di Fiore ed il tecnico Federico, per le belle parole espresse a fine gara, ricambiando affettuosamente.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Le trattative di mercato di lunedì 6 dicembre

ISOLA CAPO RIZZUTO Si rinforza ancora il parco under: arriva Giampetruzzi. Andrea Giampetr…