Home Calcio a 5 Coppa della Divisione, il Città di Cosenza si arrende alla Meta Catania

Coppa della Divisione, il Città di Cosenza si arrende alla Meta Catania

7 min. di lettura
0
0

Si interrompe al quarto turno il cammino della Pirossigeno Cosenza in Coppa della Divisione. Il quintetto allenato da mister Tuoto deve arrendersi alla qualità del Meta Catania, compagine di Serie A.
LA CRONACA DEL MATCH
Sostanziale equilibrio nei primi minuti di gioco, spezzato dalle prime occasioni ospiti capitate sui piedi di Vaporaki e Musumeci, in entrambi i casi palla di poco fuori. Uno due micidiale dei rossazzurri che vanno a segno due volte nel giro di pochi secondi con Vaporaki e Lutin. La Pirossigeno non si abbatte e torna alla carica. Sanz va vicinissimo al gol dell’1-2 con uno scavetto su Dovara in uscita che termina sul palo. Ancora Cosenza pericoloso con Monterosso, palla al lato. Sul capovolgimento di fronte Del Ferraro dice di no a Messina con un intervento plastico. Al 15′ altra occasione per i padroni di casa: Bavaresco manda alto da buona posizione. Prima dell’intervallo arrivano il tris del Meta Catania firmato da Alonso e l’immancabile gol di Sanz ad accorciare le distanze per i lupi.
In avvio di ripresa Lutin chiama Del Ferraro ad un’altra grande parata, mentre Silvestri con il destro scheggia il palo esterno. I ragazzi di mister Tuoto provano a rifarsi sotto ma la difesa siciliana regge. Al quindicesimo minuto poi optano per Monterosso portiere di movimento nel tentativo di riequilibrare il match. Il forcing finale porta a due conclusioni ravvicinate di Giannattasio e Poti sulle quali Dovara è miracoloso. A trenta secondi dalla sirena finale Monterosso porta l’ultima insidia alla porta rossazzurra. Finisce quattro a uno per il Meta Catania con il gol di Bocao a quattro secondi dal termine. La Pirossigeno Cosenza, che non ha affatto demeritato tenendo testa all’avversario di categoria superiore, viene eliminata dalla Coppa della Divisione.
Le dichiarazioni del tecnico rossoblu Leo Tuoto al termine del match valevole per il quarto turno di Coppa della Divisione tra Pirossigeno Cosenza e Meta Catania, terminato con la vittoria e il conseguente passaggio del turno dei siciliani: “I miei hanno disputato una buona gara, provando a giocarsela alla pari contro un avversario che ha una presenza in campo e una qualità superiori. Sono soddisfatto anche perché siamo riusciti a creare diverse palle gol. Dalla partita di oggi volevo che i ragazzi alzassero i ritmi di gioco in vista del difficile impegno di campionato di sabato con l’Itria, squadra reduce da una sconfitta assolutamente immeritata con il Sala Consilina. Dobbiamo fare i conti con gli acciacchi di Bavaresco e Pagliuso, pedine importantissime della nostra squadra”.

PIROSSIGENO COSENZA – META CATANIA 1-4 (pt 1-3)
COSENZA: Gallo (P), Poti, Marchio, Petragallo, Sanz, Monterosso, Pagliuso, Bavaresco, Giannattasio, Gallitelli, Lambrè (P), Del Ferraro (P). All. Tuoto
CATANIA: Podda, Messina, Silvestri, Pulvirenti, Alonso, Lutin, Vaporaki, Tornatore (P), Bocao, Dovara (P), Musumeci, Corallo. All. Tarantino
ARBITRI: Francesco Cocco di Parma, Domenico Di Donato di Merano. CRONO: Antonino Mandaradoni di Vibo Valentia.
MARCATORI: 4’15” pt Vaporaki (Ca), 4’28” pt Lutin (Ca), 17’36” pt Alonso (Ca), 18’56” pt Sanz (Co), 19’54” st Bocao (Ca).
NOTE: Gara disputata alle ore 19:00 al Palasport di Casali del Manco di fronte a circa 150 spettatori. Ammoniti: 2’56″pt Bavaresco (Co), 2’58” st Sanz (Co), 19’50” st Del Ferraro (Co).

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Tre entrate e due uscite in casa Vigor Lamezia

Primi movimenti di mercato per la Vigor Lamezia. Alla corte di mister Saladino arrivano da…