Home Calcio a 5 Il Città di Cosenza fa il suo dovere e torna a meno uno dalla vetta

Il Città di Cosenza fa il suo dovere e torna a meno uno dalla vetta

6 min. di lettura
0
0

Si è disputato nella serata di ieri il recupero della dodicesima giornata del girone D del campionato nazionale di serie A2. Affermazione casalinga convincente del Città di Cosenza, che supera i pugliesi del Molfetta grazie ad una ripresa perfetta e nonostante le assenze di Del Ferraro (stagione finita) e Iozzino (indisponibile). Rossoblu che si portano ad un solo punto dalla capolista Melilli, che sabato aveva perso la prima gara stagionale a Giovinazzo. Sabato, per la squadra di mister Tuoto, altra gara tra le mura amiche, ad attenderla il derby calabrese con la Polisportiva Futura.

CITTÀ DI COSENZA-AQUILE MOLFETTA 8-4 (1-1 p.t.)
CITTÀ DI COSENZA: Gallo, Poti, Morgade, Grandinetti, Alex, Marchio, Scigliano, Pagliuso, Marano Contisani, Canonaco, Fedele, Savuto. All. Tuoto
AQUILE MOLFETTA: Lopopolo, Zurdo, Ortiz, Adami, Dibenedetto, Murolo, De Robertis, Zingrillo, Toma, Nitti, Rafanelli. All. Rutigliani
MARCATORI: 5’30” p.t. Lopopolo (M), 13’19” Poti (C), 0’59” s.t. Poti (C), 1’29” Grandinetti (C), 2’02” Scigliano (C), 3’14” Adami (M), 4’48” Alex (C), 16′ Dibenedetto (M), 16’16” Fedele (C), 17’56” Dibenedetto (M), 18’20” Marchio (C), 19’32” Fedele (C)
AMMONITI: Grandinetti (C), Dibenedetto (M)
ARBITRI: Marco Bartoli (Nocera Inferiore), Vincenzo Lo Presti (Agrigento) CRONO: Domenico Saccà (Reggio Calabria)
La Pirossigeno città di Cosenza batte 8-4 il Molfetta nel recupero della gara prevista nella dodicesima giornata. Partita spettacolare, scoppiettante nella ripresa, a tratti con un gioco strappa applausi. Merito anche del Molfetta che ha lottato, non smettendo mai di credere di poter riaprire la gara. Ma la Pirossigeno di ieri non era una squadra che si poteva battere. Due assenze pesanti nella fila rossoblù: Del Ferraro e Iozzino ma due ritorni importanti a disposizione del Mister: Fedele, tornato dalla sua esperienza con la nazionale dell’Uruguay, e Paride Marchio, gli amici si vedono al momento del bisogno e Paride è un vero amico del gruppo.
Tuoto ha potuto, finalmente, così contare su otto uomini di movimento potendo così giostrare al meglio le rotazioni e i risultati in campo si sono visti. Tutti bravi i Lupi ma due piccole sottolineature vanno fatte. Scigliano, che anche dopo aver saltato qualche allenamento ha disputato una partita spettacolare, e Vincenzo Gallo, chiamato a sostituire Del Ferraro tra i pali non ha battuto ciglio rispondendo con personalità e bravura. Il primo gol lo ha messo a segno Poti che nel festeggiare la segnatura ha voluto dedicarla allo sfortunato Del Ferraro mostrando la maglia numero 24 del portierone rossoblù. Gli altri gol: Poti, doppietta di Fedele, Alex, Grandinetti, Marchio, uno più bello dell’altro.
Festa finale sul parquet del PalaCosentia dopo questa vittoria che riporta i Lupi ad un solo punto dalla capolista Melilli, festa anche perché sulle tribune del PalaCosentia, che ancora stentano a riempirsi, i tifosi, gli appassionati, si divertono. Al PalaCosentia è sempre festa: partecipate amici cosentini.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Amatori Calcio Locri campioni regionali

Gli Amatori Calcio Locri battono la Polisportiva Pino Donato Taverna in rimonta e si aggiu…