Home Calcio a 5 Serie D C5, risultati e marcatori dell’undicesima giornata

Serie D C5, risultati e marcatori dell’undicesima giornata

19 min. di lettura
0
0

GIRONE A
CETRARO C5-FOLGORE 3-4
Marcatori: 2 (1 rig.) Caruso, Stamato (C) 2 Marino, Greco, Gentile (F)
Seconda sconfitta di fila casalinga per la Ingco Cetraro che esce battuta dal confronto con la Folgore Cariati. Una partita che dopo i primi sostanziali minuti di studio, vive di un paio di “fiammate” da ambo i lati per poi far registrare i primi dei quattro gol ospiti, che già nel giro di quindici minuti si portano avanti di tre reti. Poi Caruso (che ha colpito anche un palo) segna il gol per i suoi ed il primo tempo scorre via sul punteggio parziale di 1-3.
Nella ripresa la Ingco Cetraro prova in tutti i modi a recuperare i due gol di svantaggio ma il portiere biancorosso abbassa la saracinesca negando i tentativi di Ramasco e Caruso. Nel momento di maggiore pressione dei biancazzurri arriva la quarta rete ospite, “viziata” però da un giocatore locale rimasto a terra che ha generato un po’ di confusione in campo. Una volta ristabilita la calma riprende il forcing locale che porta ai gol di Stamato su punizione e Caruso su rigore che sigillano poi il match sul risultato finale di 3-4. Pochi attimi prima del triplice fischio, però, una bella bordata da fuori di Angelo Orsino incoccia la traversa con l’urlo di gioia dei tifosi biancazzurri rimasto “strozzato” in gola.
REAL KRIMISA-E. COSCARELLO rinviata per procedura covid
ATLETICO SAN LUCIDO-PARENTI 7-2
Marcatori: 2 Mannarino, 3 Calvano, Nesci, Porco (SL) 2 Greco (P)
L’Atletico San Lucido, nella partita domenicale disputata fra le mura amiche, ha vinto e convinto, contro un inerme Parenti. Ha messo la partita in discesa, trovandosi sul 3-0 in pochi minuti. Timida reazione del Parenti, che accorcia le distanze, immediato il 4-1 dei locali, che subiscono il secondo gol degli ospiti. Nel secondo tempo è un monologo dell’Atletico, che piazza altri 3 centri. Da evidenziare, la tripletta di un ispirato Calvano, sigla una doppietta Mannarino, e si aggiungono al tabellone dei marcatori, Porco e Nesci. A contribuire a questo largo risultato, è anche il portiere Bruno, autore di una serie di interventi importanti, la sua esperienza tra i pali, risulta fondamentale. Il risultato finale è di 7-2. (C.s. Atletico San Lucido)
FUTSAL ACRI-SP. MONGRASSANO 4-5
Marcatori: Carpino, Manfredi, Molinaro, Chimento (A) Andropoli, 3 Nudo, Bianco (M)
LA SPORTIVA CARIATESE-NEW FUTSAL UMBRIATICO 8-2
Marcatori: 2 Amodeo, Forciniti, Magnone, Pirillo, 2 Sicignano, Torchia (C) Liotti, Greco (U)
Dopo due sconfitte consecutive, riprende il cammino dei ragazzi Cariatesi, sempre al comando della classifica del campionato di calcio a 5 serie D “FIGC”. Con una strepitosa vittoria per 8-2 a discapito del New Futsal Umbriatico, festeggiando nei migliori dei modi la festa del Papa’ e l’onomastico del Presidente Peppuccio Matera.
I ragazzi di mister Pirillo partono subito forte, e dopo appena 50” e’ il Bomber Luigi Amodeo su assist di PAKO Mangone ad aprire le marcature con un diagonale che passa tra le gambe del portiere. Al 2’ e’ un altro Bomber a segnare, si tratta del giovane diciottenne Marco Silvio Forciniti che con una delle sue incursioni letali porta il risultato sul 2-0. L’Umbriatico cerca di riprendersi, ma all’11’ il possente PAKO Mangone fredda il portiere siglando il 3-0. Rete meritatissima per questo ragazzo, mai una parola fuori posto e sempre pronto quando chiamato in causa. Al 24’ e’ di nuovo il Bomber Amodeo,che su punizione dal limite,lascia partire un missile che buca addirittura la rete. Chiude il primo tempo Giovanni Pirillo con un bel diagonale, portando il risultato sul 5-0. Nel secondo tempo non cambia la Musica, e’ sempre la CARIATESE ad essere pericolosa e tra l’11’ ed il 14’ arrivano i primi goal in campionato per Gerardo Sicignano, festeggiatissimo dai compagni per essersi finalmente sbloccato. Nel finale i ragazzi Cariatesi si rilassano e L’Umbriatico trova 2 reti. Chiude i conti il Solito Daniele Torchia con una splendida rete. Da segnalare l’esordio assoluto, tra i grandi per il giovane portiere sedicenne Raffaele Martino. E’ il 27’, quando mister Pirillo lo chiama, gli fa’ indossare i guanti e lo fa’ entrare al posto del grande Simone Torchia, seguito da un grande applauso di tutti. Un meritato premio per un ragazzo, sempre presente agli allenamenti e sempre pronto a supportare i compagni. Grande ritorno in campo del grande Calcettista Pasquale Lo Gullo, ci darà una grossa mano per il proseguitò del campionato . Ora testa a sabato prossimo, sempre a Cariati per la terza giornata di ritorno, che ci vedrà impegnati contro Il Futsal Acri.
Ufficio stampa L.S. Cariatese – D.S. Massimo Martino

GIRONE B
CLUB QUADRIFOGLIO-POL. MONTAURO 3-8
Marcatori: Romeo, 2 Sica (Q) 3 Voci, 2 Schiavone, 2 Iozzo, Sinopoli (M)
ITALIA 90 ROCCELLETTA-AESSE BUILDING 4-3
Marcatori: 2 Mancaruso, Tornincasa, Cossari (R)
SANTACROCENOTRIA-ENOTRIA 4-5
Marcatori: Mussari, 2 Calanna, Caserta (S) Santise, 2 Rotundo, Carnevali, Mauro (E)
SPORTING CLUB LAMEZIA-GRUPPO ATL. SPORTIVO 2-6
Marcatori: Grande, Romano (L) 2 Samà, Facciolo, K. Fregola, G. Fregola, Mellace (S)
I nostri ragazzi sono riusciti a restituire la sconfitta dell’andata allo Sporting Lamezia. Partita che inizia con uno Squillace Lido subito forte a cercare l’imbucata per Mellace e mettere sui binari giusti la partita ma, nonostante i tentativi è la compagine lametina a portarsi in vantaggio. Ma come sempre accade suona la sveglia per i Biancoblu che stampano due gol uno dopo l’altro con Samà e Mellace. Il primo tempo si chiude con le gioie di Fregola dopo un’azione in solitaria di Mellace e di Facciolo che anticipa il portiere.Nella ripresa lo Sporting Lamezia aumenta i giri cercando di sfondare e giocando per un quarto d’ora abbondante a ritmi altissimi fino al gol del 4-2. I Neroverdi provano così il forcing con il quinto uomo chiudendo lo Squillace Lido ma, Samà ruba palla e spara il quinto gol dalla difesa. Spazio successivamente anche alla gioia di Fregola al ritorno in campo dopo l’infortunio a sancire il risultato finale.Grande vittoria in trasferta ma non bisogna mai abbassare la guardia…la testa del girone è ancora a -6… (C.S. Squillace)

ZAGARISE-OLIMPUS 0-13
Marcatori: 3 Giuliano, 3 Popan, 2 Spinelli, 2 Mandarano, Azzarito, Condoleo, Serratore (O)

GIRONE C
SOCCER ACCADEMY-SPORTING MELICUCCO rinviata
OLIMPIA 2000-S.G.B. MELICUCCA’ 13-2
Marcatori: 2 Zante, 3 Firriolo, 3 C. Malara, 3 Tommasello, Vilardi, G. Malara (O) Evalto, Sciarrone (M)
ITALICA XXI-RHEGION 1-2
Marcatori: Chirico (I) Scappatura, Minniti (R)
LAUREANESE-SEGATO 3-3
Marcatori: Zangari, Morabito, Pettè (L) 2 D’Agostino, Valentino (S)
Per l’11 gara di ti ritorno si sono affrontate Laureana e Segato in una partita da dentro fuori per entrambe le squadre regine in vista play off finita con un 3-3 che senza nulla togliere agli avversari ha dell “INCREDIBILE”. Perdonateci lo sfogo ma non ne possiamo più. Siamo STANCHI, le società fin d ora, sia grandi che piccole realtà, fanno sacrifici soprattutto in questi ultimi 2 anni difficili con la pandemia covid, dove molte hanno dovuto alzare bandiera bianca. Ma chi come noi, a stento riesce ad andare avanti con sforzi, non è ACCETTABILE, che la lega e soprattutto le sezioni arbitrali, mandino Ragazzini alle prime armi (detta dai 2 responsabili presenti oggi) ad arbitrare per fare “ESPERIENZA”, queste le parole dello stesso responsabile a fare esperienza. Esperienza? Noi crediamo nella buona fede di lega e sezione arbitrale ma come mi spiegate tutto ciò? È da iniziò campionato che subiamo subiamo decisioni INAMMISSIBILI, da parte degli arbitri (per carità se i risultati del campo non arrivano, la colpa prettamente e della squadra sia chiaro),ma se ci basiamo su tanti TROPPO EPISODI, successi qui allora si pensa alla mala fede. Ennesima designazione poco discutibile, dove si è visto un arbitro dai due volti dove la gara fatta di far play e giusto agonismo ha visto finire la prima frazione con la segato in vantaggio 1-2 ai danni della Laureana che prima nei primi minuti è passata in vantaggio con Morabito, e poi ribaltata dagli ospiti con Valentino e D’Agostino (il migliore in assoluto). Inizia il secondo tempo e la segato trova il terzo goal ancora una volta con D’Agostino, da lì in poi scende in campo il direttore di gara rovinando totalmente una gara, fin ad allora bella corretta e giocata bene da entrambe le squadra. Falli palesi inspiegabilmente NON CHIAMATI, un espulsione del giocatore Morabito non chiamata e addirittura chiara solo dopo 15 min del secondo tempo. Quinto fallo a favore della Segato, e proprio di fronte gli occhi dell direttore di Gara e dei commissari di campo, con un entrata brutta De Difensore Laureanese su capitan FORTUGNO, inspiegabilmente non viene fischiato un TIRO LIBERO che avrebbe potuto determinare ancor di più il vantaggio ospite. Ed è qui che succede l’assurdo (alleggiamo FOTO) della diretta, non viene assegnato un goal che è peggio di quello non assegnato al Milan di Muntari. Ecco LND CALABRIA la buona fede dov’è? La tutela delle squadre che sborsano bei soldini, e di quelle che vogliono passare le domenica a fare sport e divertirsi, dov’è questa BUONA FEDE? Non è accettabile (ribadiamo che le colpe comunque c’è le prendiamo noi se non chiudiamo le gare vedi oggi è in altre occasioni),ma se gli episodi vengono decisi dal DIRETTORE DI GARA, che dovrebbe essere EQUO, che dovrebbe essere quella persona a saper gestire determinate situazioni allora ci chiediamo, ma non è ora di far dirigere le gare, a gente più esperta? O addirittura farle gestire da due direttori di gara anche in serie D? Siamo stanchi, stanchi di vedere ogni domenica sempre le stesse cose, e sempre le stesse facce. Noi siamo i primi a tutelare i nostri calciatori e anche i direttori di gara, però mia cara lega e classe arbitrale mettetevi una MANO SULLA COSCIENZA, perché non è ammissibile a causa di queste ripetute ripercussioni arbitrali veder buttati i sacrifici che una società durante l’anno fa. Ovviamente facciamo i complimenti assoluto alla squadra del Laureana per l’ospitalità e la correttezza in campo e fuori avuta, sperando di rivederci presto per altre meravigliose battaglie come quella di oggi fatta di far play e correttezza assoluta. (Uff. Stampa Segato C5)

Carica altri articoli
Load More By Domenico Caracciolo
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Lettera aperta di fine stagione della Geppino Netti

Carissimi si è conclusa il 30 giugno per la Geppino Netti la stagione 2021/22. Arriva il t…