Home Calcio a 5 Rocambolesco pari del Città di Cosenza a Piazza Armerina

Rocambolesco pari del Città di Cosenza a Piazza Armerina

10 min. di lettura
0
0

Gara particolarmente accesa quella andata in scena oggi nel catino infernale del PalaFerraro di Piazza Armerina. È finita in parità con il risultato di 6-6 al termine di 40 minuti di autentica battaglia con la Pirossigeno Cosenza che mastica amaro per aver dilapidato il cospicuo vantaggio. Dopo un primo tempo molto combattuto, i lupi prendono il largo nella ripresa. Nei minuti finali però la Gear si rifà sotto con la doppietta di La Monica prima di raggiungere l’insperato pareggio a 20 secondi dallo scadere.
LA CRONACA DEL MATCH
Lupi aggressivi già in avvio: Poti si gira in un fazzoletto e calcia strozzando però la conclusione, facile per Castagnola. Doppio pericolo portato dai padroni di casa: prima con Montelli su cui è attento Del Ferraro, poi col bolide di Teixeira che scheggia la traversa. Ad andare vicinissimo alla rete del vantaggio è però Pagliuso da distanza ravvicinata. Passano i siciliani al sesto minuto, il gol lo realizza Israel. Reazione immediata della Pirossigeno che porta un assalto con il suo portiere Del Ferraro, si oppone con prontezza Castagnola. Sanz è tornato e si vede, gli bastano pochi minuti per trovare di nuovo confidenza con il gol. Un altro giro di lancette e la rimonta è completata grazie a Pagliuso. La Pirossigeno ora viaggia sulle ali dell’entusiasmo e fa tris con Gallitelli, implacabile dal dischetto. L’atmosfera al PalaFerraro si fa incandescente. Sugli sviluppi di un’azione convulsa viene espulso l’estremo difensore rossoblù Del Ferraro e contestualmente l’arbitro decreta un rigore per i padroni di casa. Trasforma Paez e riporta sotto i suoi. Prima dell’intervallo da annotare una gran parata del neo entrato Lambrè su Israel lanciato a rete e un miracolo di Castagnola sul destro al volo di Poti destinato nel sette. I rossoblù rientrano in campo con il piglio della grande squadra e in poco più di un minuto centrano il bersaglio due volte con Poti e Marchio. Le reti potrebbero essere addirittura tre ma il palo nega a Poti la possibilità di fare doppietta. Lambrè alza la saracinesca in almeno un paio di occasioni ma poi non può nulla sul destro potente di Tamurella. Ci pensa Petragallo a ristabilire le distanze con un tiro di rara precisione che si insacca alle spalle dell’estremo difensore siciliano. La doppietta di La Monica dà il la alla rimonta della Gear completata da Paez. Ad un solo secondo dalla sirena finale poi Israel manda sul palo il tiro libero che avrebbe potuto regalare un clamoroso successo ai suoi. Attimi di paura per un malore accusato sul campo dal numero 8 della Gear Vincenzo Montelli, che rimasto inizialmente a terra privo di conoscenza, si riprende qualche istante dopo facendo tirare a tutti un grosso sospiro di sollievo.
Le dichiarazioni del tecnico rossoblù Leo Tuoto al termine del match valevole per la nona giornata del campionato di Serie A2 tra Gear Piazza Armerina e Pirossigeno Cosenza, terminato in parità: “Peccato non aver portato a casa la vittoria. La squadra ha interpretato bene la gara. Non va dimenticato che stiamo vivendo un periodo complicato. Sono tante le problematiche che stiamo affrontando e continuiamo ad avere. Monterosso out, Sanz a mezzo servizio e oggi l’espulsione di Del Ferraro. Questo è un gruppo che lotta, lavora e si sacrifica molto. Dispiace che continuiamo a raccogliere poco rispetto a quello che riusciamo a creare. Nei minuti finali loro sono stati bravi a sfruttare il portiere di movimento e noi poco cinici a non sfruttare le occasioni a nostra disposizione. Ad onor del vero va anche detto che avremmo potuto perderla sul tiro libero concesso alla Gear ad un secondo dalla fine. In considerazione di tutto ciò è giusto parlare di un punto che comunque muove la classifica e ci consente di rimanere in zona playoff per continuare a perseguire il nostro obiettivo, che è raggiungere la A2 Élite. Voltiamo subito pagina, siamo già con la testa alla prossima gara con il Benevento. In chiusura vorrei fare un grosso in bocca al lupo a Vincenzo Montelli, spero con tutto il cuore che si sia ripreso pienamente dal malore accusato”.

IL TABELLINO
GEAR PIAZZA ARMERINA – PIROSSIGENO COSENZA 6-6 (pt 2-3)
PIAZZA ARMERINA: Calì (P), Russo, Montelli, Israel, Tamurella, Zigari, Castagnola (P), La Monica, Amore, Cosenza, Sequeiros Teixeira. All. Torrejon Montero.
COSENZA: Lambrè (P), Del Ferraro (P), Poti, Frassetti, Marchio, Petragallo, Cavallaro, Sanz, Pagliuso, Bavaresco, Giannattasio, Gallitelli. All. Tuoto.
ARBITRO: Simone Di Filippo di Treviso, Giovanni Agosta di Rovigo. CRONO: Salvatore Pagano di Catania.
MARCATORI: 6’26” pt e 5’36” st Israel (G), 10’51” pt Sanz (C), 11’11” pt Pagliuso (C), 13’59” pt rig. Gallitelli (C), 16’47” pt rig. e 19’41” st Paez(G), 1’01” st Poti (C), 1’35” st Marchio (C), 8’13” st Petragallo (C), 17’13” st e 18’25” st La Monica (G).
NOTE: Gara disputata alle ore 16:00 al PalaFerraro di Piazza Armerina (EN) di fronte a circa un centinaio di spettatori. Ammoniti: 13’58” pt Montelli (G), 12’22” st Gallitelli (C), 14’10” st Marchio (C), 19’39” st Castagnola (G). Espulso: 16’48” pt Del Ferraro (C).

Uff. stampa

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe anche interessare

Risultati e marcatori di tutti gli anticipi

Si sono giocati questo pomeriggio alcuni anticipi, di seguito risultati e marcatori di tut…