Home Calcio a 5 A2, play off: Futsal Polistena di misura nella ripetizione della finale di andata

A2, play off: Futsal Polistena di misura nella ripetizione della finale di andata

7 min. di lettura
0
0

Si è disputata la ripetizione della gara di andata della finale nazionale play off di serie A2, questa volta al Pala Ferraro di Cosenza. Dopo il madornale errore tecnico commesso dalla coppia arbitrale nella gara di sabato scorso in cui, ribadiamo, il Futsal Polistena era avanti per 2-0 a 15’37” dal termine, la compagine di mister Rinaldi vince ancora contro i viterbesi dell’Active Network e, tra sette giorni, avrà un piccolo vantaggio per conquistare la tanto agognata serie A. Ancora una volta è emerso il grande cuore dei bianconeri, che hanno portato a casa la posta in palio nonostante le assenze di Creaco, Maluko e Martino.

FUTSAL POLISTENA-ACTIVE NETWORK 2-1
FUTSAL POLISTENA: Parisi, Arcidiacone, Silon, Diogo, Vinicius, Dentini, Attinà, Minnella, Fortuna, Juninho, Prestileo, Malara. All. Rinaldi (in panchina Dir. Acc. Cordiano)
ACTIVE NETWORK: Bellobuono, Sachet, Davì, Curri, Lamedica, Feliziani, Mora, Claro, Lepadatu, Piccioni, Macchioni, Thinthawon. All. Ceppi
MARCATORI: pt 1’30” Silon (FP), st 2’50” Lamedica (AN), 10’00” Aut. Davì (FP)
ARBITRI: Donato Lamanuzzi (Molfetta), Luigi Fiorentino (Molfetta) CRONO: Luca Petrillo (Catanzaro)
NOTE: Ammonito Diogo (P)
Quella contro l’Active Network è stata una vittoria del gruppo. Una vittoria cercata per dare una risposta a tante, forse troppe, voci infondate che davano la squadra e la società del Futsal Polistena scorretta in alcuni atteggiamenti contro gli avversari e contro gli arbitri. Sul campo neutro del PalaFerraro di Cosenza i bianconeri si sono presentati senza gli squalificati Maluko, Creaco e Martino, oltre che senza guida tecnica in panchina vista la squalifica anche del tecnico Nino Rinaldi. I giocatori scesi in campo capitanati da Juninho hanno però dato l’anima sin dall’inizio dell’incontro, quando Vinicius, sfondando da sinistra, ha dato palla al centro per l’accorrente Silon, il quale è abile a gonfiare la rete dell’1-0. L’Active Network reagisce subito con un buon giro palla che inizialmente però non frutta grandi occasioni. A metà primo tempo grandissima risposta di Parisi su conclusione di Sachet, il quale si ripete a 5 minuti dal termine della prima frazione, trovando ancora pronto Parisi a dire no. Il Futsal Polistena imbastisce buone azioni senza impensierire il portiere Bellobuono e il primo tempo si chiude con il minimo vantaggio bianconero.
Seconda frazione che inizia con ritmi più alti e con Sachet ancora fermato dall’ottimo Parisi. Sulla susseguente azione doppio scambio Vinicius-Diogo, ma quest’ultimo viene chiuso al momento del tiro. Passano tre minuti e arriva il pareggio dell’Active grazie a Nauzet che ribadisce in rete una palla arrivata da calcio d’angolo. A questo punto è tanta la rabbia del Futsal Polistena che prova a riportarsi in vantaggio, sfiorato da Vinicius con una clamorosa traversa e con un paio di occasioni di Silon, fuori di poco. A metà ripresa fa il suo ingresso in campo Dentini, il quale scarta un avversario e fa partire un tiro inavvertitamente deviato nella sua porta da Davì, scatenando la gioia di tutti i bianconeri. Poco dopo ci riprova ancora Silon a superare Bellobuono, ma la conclusione finisce a fil di palo, mentre L’Active cerca il pareggio ma la retroguardia bianconera si fa trovare pronta a ribattere. Nei secondi finali altra grande occasione per il tris da parte di Juninho che nell’occasione è però poco fortunato. Si arriva così alla sirena con il risultato di 2-1 a favore del Futsal Polistena, che sabato 19 giugno, facendo i debiti scongiuri, potrebbe staccare il pass per la massima serie, per scrivere la pagina più importante de “la storia più bellA”. (A.S.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

La Nuova Valle sceglie Macrì per la panchina

La Nuova Valle inizia a lavorare in vista della prossima stagione che la vedrà, ancora un …