Home Calcio a 5 Città di Cosenza raggiunto nei secondi finali nella trasferta lucana, show siciliano della Futura

Città di Cosenza raggiunto nei secondi finali nella trasferta lucana, show siciliano della Futura

8 min. di lettura
0
0

Disputata la sedicesima giornata nel campionato nazionale di serie A2. Melilli-Catanzaro Futsal rinviata al 2 marzo, così come anche Bovalino-Regalbuto. Mastica amaro il Cosenza raggiunto a Bernalda nei secondi finali, mentre prosegue la scalata della Futura in classifica con un’altra vittoria convincente.

BERNALDA-CITTA’ DI COSENZA 3-3
CITTA’ DI CS: Del Ferraro, Poti, Morgade, Grandinetti, Gonzalez, Iozzino, Corte, Scigliano, Pagliuso, Canonaco, Savuto, Gallo. All. Tuoto
MARCATORI: pt 14’17” Sanz (B) 18’36” Scigliano (CS) st 10’10” Grandinetti (CS) 15’28” Sanz (B) 16’30” Morgade (CS) 19’20” Laurenzana (B)

Finisce tre pari a Bernalda, per la Pirossigeno un’altra gara sfortunata, con il dubbio di un grosso errore arbitrale a incidere sul risultato. Mancano pochi secondi alla fine, quaranta per la precisione, e il tabellone segna 3-2 per la Pirossigeno. Calcio d’angolo per i locali che stanno giocando con il quinto di movimento; la palla arriva in area piccola con Del Ferraro pronto ad agguantarla. Un calcetto di un giocatore avversario che prende mano del portiere, prima, e palla, da qui nasce il gol del pari che scatena le protesta di tutta la squadra, panchina compresa. Nulla da fare gol convalidato e risultato fissato sul tre pari. Eppure la Pirossigeno ha avuto la partita in mano e in controllo per molto tempo, in particolare nel primo tempo, creando a ripetizione tanteoccasioni per andare in gol e, nel secondo tempo, portarsi sul doppio vantaggio ma un po’ per le belle parate del portiere di casa, un po’ per errori nostri, la partita è andata avanti con il risultato sempre in bilico e purtroppo, come spesso può capitare, arriva la beffa finale. Un peccato, perché la squadra crea e gioca. Certo, i rossoblù mostrano poca cattiveria sotto porta (ma prima o poi i gol verranno a raffica, questo è certo), commettono qualche errore anche di inesperienza (come in occasione del secondo gol del Bernalda, ma non possono fare a meno di sottolineare che è un periodo che va tutto contro, arbitri compresi. Ripartire con il lavoro è la parola d’ordine di mister Tuoto. Questo periodo passerà e la fortuna tornerà a sorriderci. Inutile guardare la classifica, che ci vede sempre secondi, bisogna solo pensare a giocare al meglio e magari essere più cattivi sotto porta. C’è tempo per guardare in alto. La prestazione complessiva della squadra è stata di ottima fattura pur contro un avversario, la cui classifica è fortemente bugiarda, che può vantare in organico alcuni elementi veramente forti e che in questa partita hanno mostrato tutto il loro valore. La classifica del Bernalda è falsata anche dalle tante gare che i lucani devono recuperare. Per la Pirossigeno il prossimo turno in calendario prevede riposo, poi il il 15 febbraio il recupero in casa con Molfetta e poi il derby al palaCosentia con il Futura il 19 febbraio. Due partite fondamentali per il percorso dei rossoblu.

GEAR PIAZZA ARMERINA-POLISPORTIVA FUTURA 1-6
POLISPORTIVA FUTURA: Parisi, Cividini, Zamboni, Pedotti, Minnella, Pannuti, Squillaci, Branca, Durante, Guarnieri, Falcone, Claro. All. Fiorenza
MARCATORI: pt 5’00”, 18’05”, 18’50” Guarnieri (F) 13’45” Aut. Gallinica (F) 19’48” Bruno (G) 17’09” Cividini (F) st 7’53” Pannuti (F)

Continua la Cavalcata della Futura. Vittoria netta, meritata, di una squadra a tratti straripante. Approccio perfetto da subito e partita mai in discussione. Esordio del giovanissimo Gabriele Squillaci e tanti minuti anche per il capitano dell’under Falcone. Bene i portieri che si sono alternati dopo l’infortunio di Parisi. Guillherme nel finale para due tiri liberi concessi in maniera magnanima dagli arbitri che hanno abusato dei cartellini gialli, ammonendo troppo in entrambe le squadre, una partita assolutamente corretta. In gran spolvero tutti, nota di merito per Everton che dopo aver colpito un palo sullo zero a zero finalizza in maniera perfetta le trame tessute insieme ai suoi compagni. Assenti Labate e Lucao, mister Fiorenza ha ruotato tutti i disponibili. Bellissimo il gol di capitan Pannuti che con un pallonetto da centrocampo sorprende tutti. Ancora quindi fieno in cascina per una classifica che ora inizia a sorridere, ma bisogna tornare subito al lavoro per continuare a rimanere concentrati verdo l’obiettivo iniziale.

Carica altri articoli
Load More By Redazione Calabriadilettanti.it
Load More In Calcio a 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe anche interessare

Amatori Calcio Locri campioni regionali

Gli Amatori Calcio Locri battono la Polisportiva Pino Donato Taverna in rimonta e si aggiu…